La sedia

Mi mordicchiavo le labbra, in macchina, agitata ed insicura, come tutte le altre volte che andavo da lui. Mi ripetevo “..resisti, non fumare..lo invade l’odore e ne è disgustato” ed io volevo essere profumata, bella e perfetta nel donarmi a quest’uomo. Lo vidi già in lontananza, o forse erano i…

Costretta a venire in pubblico

Era da poco che ci frequentavamo,ma lui aveva un fascino particolare e mi eccitava da morire ogni volta che mi guardava. Un giorno eravamo sul treno diretti a casa sua dopo un lungo pomeriggio assieme,avevo i pantaloncini corti e una t shirt attillata,sentii le sue mani scivolare in mezzo alle…

1 87 88 89 90 91 104