Manuale di seduzione

Manuale di seduzione

Prima di iniziare.

I giorni d’oggi, offrono due grandi possibilità per fare incontri; la vita reale oppure il mondo virtuale di internet.

Se sei un apprendista seduttore, i siti internet di incontri, rappresentano sicuramente una grande occasione, per fare esercizio nel mondo del corteggiamento e seduzione.

Di seguito una listi di siti che suggeriamo per muovere i primi passi.

Victoria Milan

Uno dei siti di incontri trasgressivi più famosi nella rete. È’ specializzato in incontri tra persone già impegnate in pieno anonimato e con un sistema di geolocalizzazione per trovare partner sessuali vicino a te. Iscrizione di prova, gratuita.

Iscriviti a Victoria Milan

123 Incontri

È un sito cosiddetto “casual”, dedicato agli incontri amorosi per relazioni durature. Questi siti, rispetto ad altri simili che promettono incontri con donne più trasgressive; hanno un grande vantaggio che un bravo seduttore, potrà sfruttare. Le donne che si iscrivono a questi siti, infatti, sono generalmente meno aperte e più diffidenti, oltre ad essere meno contese, di quelle che sono alla ricerca della singola avventura.   

www.123incontri.com

Piaceri sexy

È un   sito di incontri trasgressivi per adulti, dove gli iscritti sono principalmente alla ricerca di trasgressione e sesso. Se sei un tipo pratico al quale piace andare al sodo, qui troverai donne più trasgressive della media.

www.piacerisexy.com

Presentazione.

Ti starai forse chiedendo, con quali credenziali, sono qui ad arrogarmi il diritto di poterti dire, cosa devi fare e cosa non devi fare per sedurre una donna. Vero?

Se hai queste perplessità, sappi che le comprendo e proverò a risponderti subito.

E bene che tu sappia che non potrò mostrati le prove tangibili, delle centinaia di storie e di flirt che ho avuto negli anni. Dopo tutto devo difendere la mia privacy ed ancora più quella delle donne con le quali ho avuto delle storie.

Credo che me ne darai atto e sarai quindi d’accordo con me, su questo punto.

Quindi non posso che dirti che se vorrai continuare a leggere, dovrai farlo sulla fiducia ed in fondo pensaci bene, cosa ti costa?

Questo tutorial è del tutto gratuito e sono sicuro che via via che lo leggerai; realizzerai che le cose di cui parlo sulle tecniche per sedurre una donna, sono effettivamente veritiere e logiche.

Sei curioso?

Sono sicuro di sì. So che hai voglia di scoprire come potresti avere un approccio più sciolto anche con quelle donne, che fin adesso hai sempre pensato come irraggiungibili. Sono, inoltre, convinto che mentre leggerai questa guida, troverai le cose che spiegherò, sensate e logiche e sarai subito invogliato ad applicare i semplici consigli qui presenti, per conoscere nuove donne o sedurre quelle che fin adesso, non hai avuto il coraggio neanche di avvicinare, pur essendo queste, nella tua cerchia di amicizie o all’interno della tua sfera lavorativa.

Prima di iniziare fai una auto-analisi.

Prenditi quindi tutto il tempo necessario per capire chi sei adesso e chi dovrai diventare per approcciarti al meglio come seduttore.

Prima di iniziare a parlare di seduzione, occorre che tu faccia un auto-analisi, per capire bene qual è il tuo stato psico-fisico. Uno dei requisiti più importanti, della seduzione, se non addirittura quello fondamentale è la sicurezza in sé stessi.

Non entrare nel panico, né giudicati in modo troppo severo e soprattutto ricorda che: tutti gli uomini a prescinde dal loro aspetto e dal carattere possono diventare dei bravi seduttori.

Non fare lo sbaglio di pensare di essere brutto, noioso o poco interessante.

Puoi farcela! Continua a leggere e vedrai, che basterà probabilmente correggere dei piccoli comportamenti della tua vita quotidiana, per avere successo.

Le tre grandi barriere

I tre maggiori ostacoli, che spesso impediscono anche l’introduzione al rapporto seduttivo, sono:

La timidezza;

La scarsa serenità e la bassa autostima;

–  La scarsa cura di sé.

Ricorda bene, che se non ti impegni seriamente per rimuovere queste tre barriere, non riuscirai mai a conoscere donne e se anche ci riuscissi, nella stragrande maggioranza dei casi, il tuo approccio finale sarebbe fallimentare.

Di seguito alcuni consigli utili che ti aiuteranno senz’altro a superare queste tre barriere, qualora tu ne avessi necessità.

Come superare la timidezza.

 Cerca di chiacchierare e socializzare con almeno 4-5 persone nuove ogni giorno. Non fare distinzioni tra uomini e donne, giovani o vecchi; semplicemente cerca di allenare la tua socialità con chiunque. Essere socievole e spigliato con tutti e non solo con le donne, sicuramente ti renderà più affasciante e desiderato e ti aiuterà tra l’altro a conoscere nuove persone interessanti.

 Fregatene! Molto spesso, alcune persone sono timide a causa di complessi, che si portano dietro da tempo. Che tu abbia un difetto fisico o caratteriale o che solo pensi di averlo, ricorda di non nasconderti o metterti in disparte ma semplicemente impara a fregartene del giudizio degli altri.

Mostrando personalità e sicurezza in te stesso, quello che tu vedi come un difetto, potrebbe anche diventare per alcune, fonte di fascino.

La storia ci insegna, che tanti uomini seppur con dei difetti ma con grande personalità, carisma e fascino sono preferiti dalle donne ad uomini belli ma privi di altri elementi.

Quindi in definitiva fregatene e cammina a testa alta.

Come trovare la serenità e conquistare auto-stima.

Rompi i vecchi schemi.

Spesso nella società ci sono degli schemi o prassi sociali, che ci impongono, certi stili di vita o atteggiamenti, ma questo non calza con la personalità di tutti.

Quali sono gli schemi di cui parliamo?

Per esempio alcuni dogmi tipici dei nostri giorni sono quelli che riguardano il matrimonio, i figli, il mettere su famiglia, comprarsi casa e trovare un lavoro stabile.

Per molti probabilmente, seguire certi schemi è giusto, ma questo non vale certamente per tutti.

Quando qualcosa delle convenzioni dei nostri tempi, ti sta stretto, semplicemente “pensa differente “.  Questo atteggiamento del “rompere gli schemi”, può anche riguardare le piccole cose di tutti i giorni. Cambiare la tua routine quotidiana, facendo semplicemente cose nuove, ti darà una altra prospettiva.

Usa il tempo libero per quello che ti piace.

Quando sei giù di morale, per bloccare i pensieri negativi, prova fare qualcosa che ti piace. Dipingi, se ti piace dipingere, pratica il tuo sport preferito, pratica il tuo hobby o qualsiasi cosa che ti piaccia, fosse anche semplicemente ascoltare un po’ di musica. Se pensi di avere problemi più grandi, prova a parlarne con un amico o un familiare e se lo ritiene opportuno valuta delle sedute con uno psicologo.

Poniti degli obbiettivi positivi. Fa’ una lista dei tuoi desideri.

Pensa a tutte le cose vorresti ottenere dalla vita. Fa’ bene attenzione, in questa analisi e cerca di capire dentro di te, quello che realmente vuoi e non quello che le regole non scritte della società spesso ci impongono in modo inconscio. Scrivi la tua lista dei desideri, che siano essi desideri materiali o immateriali. Vedrai, che dopo averlo fatto, avrai dalla tua parte entusiasmo e nuova forza vitale.

Cerca di apprezzare i tuoi pregi e di migliorare i tuoi difetti.

Quando non si è sereni, capita spesso di amplificare i propri difetti e dimenticarsi dei propri pregi.

Fai un auto-analisi e prova a valorizzare i tuoi pregi. Cerca anche di migliorare i tuoi difetti, ricordati comunque che in fondo non esiste nessuno perfetto a questo mondo e quindi impara anche ad accettarti per come sei.

Consigli per avere più cura di sé stesso.

Attenzione, alcuni uomini, come andremo a spiegare anche più in là nella guida, credono erroneamente che le donne, guardino alla bellezza come prima cosa in un uomo. Proprio per questo motivo milioni di uomini, vanno ogni giorno in palestra facendo di tutto per diventare muscolosi e ben definiti, e tal volta si sottopongono anche a trattamenti estetici per migliorare il loro aspetto alla stregua delle stesse donne.

Sia ben chiaro che anche le donne come noi uomini sono attratte dalla bellezza; tuttavia a differenza dell’uomo, per il quale questo è probabilmente uno dei primi aspetti ad essere osservato, la donna tiene in forte considerazione anche altri elementi.

Quello che invece le donne, non sopportano e sul quale non transigono è la trascuratezza e la poca pulizia in un uomo.

Non importa quindi che tu diventi un modello e che sia vestito griffato dalla testa ai piedi, importa che tu sia però ordinato, pulito e non palesemente fuori forma

Ecco alcuni consigli.

Cerca di curare l tuo abbigliamento.

Non importa vestire di marca o elegante, sii ordinato e fai evincere la tua personalità attraverso il tuo look.

Cerca di tenerti in forma con uno sport.

Non importa che tu diventi un atleta agonista o un culturista ma cerca di fare sport e di avere almeno un certo tono fisico; questo non solo aumenterà certamente la tua auto-stima e sicurezza ma ti aiuterà a renderti più gradevole ed appetibile agli occhi delle donne.

Cura la tua persona e la tua igiene.

Ricordati che l’igiene è qualcosa che qualsiasi donna, guarda. Un buon profumo, dopo la doccia, dei denti curati ed un taglio di capelli fatto di frequente, ti renderanno un uomo più desiderabile.

Il maschio alpha e la leggenda dell’uomo bastardo.

Molti uomini per essere più attraenti agli occhi delle donne; concentrano i loro sforzi nel migliorare il loro aspetto fisico: frequentando palestre, facendo trattamenti di bellezza e curando al meglio il loro abbigliamento al fine di risultare più attraenti. Non che ci sia niente di sbagliato in tutto questo, ma è bene sapere, che la cura del corpo e del look, non è l’elemento fondamentale della conquista. Le donne, infatti pur certamente apprezzando la bellezza e la cura della persona, hanno delle priorità diverse.

Un’altra falsa credenza dei nostri tempi, in tema di seduzione, è quella che dice che tutte le donne siano attratte e interessate dagli uomini con i soldi. È innegabile, che una percentuale di donne al Mondo, si faccia sedurre o seduca uomini facoltosi, con lo scopo principale di trarne dei vantaggi, ma si tratta di una percentuale minima, che non deve influenzarci.

E allora cosa guardano le donne in uomo?

C’è una credenza popolare ancora molto accentuata, che suppone che le donne abbiano una forte attrazione verso il cosiddetto “uomo bastardo”. Questo non è del tutto falso, ma forse c’è un grosso errore di comunicazione, che può essere determinante se mal interpretato da alcuni.

Il bastardo è colui che in modo del tutto egoistico, pensa in primo luogo a soddisfare il proprio ego, fregandosene di tutti gli altri e di tutto il resto.

Le donne, invece, sono attratte dagli uomini dalla grande personalità e che nel complesso hanno tutte quelle qualità e caratteristiche del “maschio alpha”.

Quindi per un apprendista seduttore è importante distinguere con attenzione i comportamenti tipici dell’uomo bastardo e del maschio alpha, al fine di compiere i giusti accorgimenti nella fase seduttiva ed approcciarsi come maschio alpha e non da bastardo.

Le caratteristiche del maschio alpha.

Il maschio Alpha è quello che viene identificato dalla donna come “maschio dominante” e ciò fa parte anche di un retaggio della filogenesi dell’essere umano, che ha vissuto tanti anni nel branco, sin dai tempi degli uomini cavernicoli.

Viene definito, invece, “maschio beta”, il gregario ovvero quello che subisce la leadership e l’influenza del maschio alpha.

Un elenco delle caratteristiche del maschio alpha, computa questi elementi:

  • Sicurezza;
  • Capacità di comunicare;
  • Decisionismo;
  • Capacità di saper attrarre altre persone in un gruppo;
  • Irriverenza;
  • Non essere bisognoso verso le donne degne di conquista;
  • Essere un leader.

Cosa si intende con: “non essere bisognoso”? 

Ricorderai probabilmente il famoso detto popolare: “in amore vince che fugge”.

Ecco: non essere bisognoso, in qualche modo conferma questo proverbio ed è una caratteristica dei maschi alpha, durante la fase seduttiva, che consiste nel non rendersi disponibile alle esigenze, attenzione ed i vizi di tutte quelle donne degne di conquista. Il paradosso sta nel fatto che più si è bisognosi ed accondiscendenti, più il nostro oggetto del desiderio si allontanerà da noi.

L’aver bisogno di una persona è un comportamento tipicamente da uomo beta, che nella maggior parti dei casi, provoca un allontanamento delle donne; le quali viceversa sono attratte dal comportamento contrario, che è tipico dell’uomo alpha.

Forse molti di voi, avranno già notato infatti che nella fase seduttiva, quanto più ti dimostri insistente e bisognoso verso una donna, quanto più questa tenderà ad allontanarti o peggio ancora a porti nella così detta “friendzone” o zona “zerbino”.

In definitiva tra le migliori strategie quando siamo attratti da una donna; la cosa migliore è quella di farglielo capire in modo chiaro e senza titubanze, dimostrando così decisionismo e chiarezza. Una volta che il messaggio, sarà arrivata alla nostra preda, non occorrerà insistere, standole dietro con lusinghe o carinerie ma aspettare ed eventualmente lasciare che sia lei ad interessarsi a te.

Sapere cosa cerca la donna, per sapere come sedurre.

Per molti uomini il modo di pensare delle donne è tutt’oggi un mistero. Il primo grande sbaglio che molti fanno, è quello di voler cercare di capire le donne, continuando a pensare con una mentalità da uomo.

Tuttavia la sensibilità, i bisogni e la logica femminile sono del tutto differenti da quella maschile.

Sarà quindi, inutile, cercare di voler capire il mondo femminile, senza entrare nella loro ottica.

Per comprendere quali siano le esigenze delle donne, le prime domande da porsi sono:

quali sono i bisogni di una donna? Cosa si aspetta una donna da uomo?

Per rispondere a queste domande, è necessario fare un gran tuffo nel passato e risalire ad uno stato primordiale dell’essere umano; ovvero all’epoca primitiva ed alla comunità del branco.

Da sempre la donna, ha recitato il ruolo di colei che ha bisogno di protezione e tutela ed anche nei tempi moderni, dove regna lo stereotipo della donna emancipata ed indipendente, questa esigenza resta viva e primaria.

Altra caratteristica, che richiama l’attenzione femminile, è quella della leadership.

In tal senso, è utile specificare la distinzione tra leader e capo Il capo è colui che in forza della sua posizione esercita un dominio sugli altri; il leader è invece colui che grazie alla sua personalità e carattere riesce a coinvolgere dietro le sue azioni un gruppo di persone.

Tra le necessità di molte donne c’è il bisogno di ascolto. Varie insicurezze, attanagliano il pianeta femminile; sapere ascoltare, comprendere e rassicurare, può essere tal volta determinante.

Attenzione, però a dosare quest’ultima qualità; assicuratevi infatti che il vostro ruolo non diventi quello dello “psicologo” o del “prete”, altrimenti rischierete di trovarvi catapultati nella zona “amicizia”.

L’ennesimo aspetto che segna una differenza marcata tra la mentalità dell’uomo e quella della donna: riguarda quel cliché sociale, per il quale un uomo che riesce a conquistare ed uscire con tante donne è da idolatrare e considerare come un “latin lover”, mentre viceversa una donna con gli stessi atteggiamenti viene etichettata come una donna di facili costumi. Anche tale elemento è significativamente da tenere in considerazione, per comprende che i comportamenti di una donna, non possono essere espliciti come quelli degli uomini.

Le ragioni di questo giudizio opposto che la stessa società dà al comportamento dell’uno e dell’altra, si spiega anche questo caso in forza di un retaggio ancestrale; l’uomo sin dall’epoca primitiva, ha un forte istinto di dover procreare e per questo è sempre a caccia di nuove potenziali partner.

La donna, invece è colei che incarna il ruolo “madre” e che ha il compito di portare in grembo i figli e questo la carica di una responsabilità ed un giudizio, che non le permettere di poter agire in modo esplicito, in temi amorosi e sessuali.

Probabilmente anche tu avrai avuto modo di fare questa riflessione, ma ancor probabilmente ti sarai scordato, durante l’atto della seduzione di riflettere appropriatamente su questi aspetti. Comprendere il pianeta donna e sapere adattarsi è un aspetto fondamentale per la seduzione.

Ma cos’è la seduzione?

Con seduzione, si intende la capacità, di coinvolgere le persone che ci interessano. Capacità che non si limita solo al campo sentimentale, ma si allarga anche ad altri ambiti. Nel nostro contesto. Tuttavia, analizzeremo solo quello legato alla seduzione.

La seduzione è un ambito che avviene spesso per un fatto subliminale ed emozionale è che ha delle regole; regole che se apprese, ci danno il potere di esercitare un controllo sugli altri.   

In una definizione più complessa, si potrebbe parlare di seduzione come l’insieme di regole per governare le emozioni proprie e degli altri, in modo da acquisire potenziale di seduzione.  Il potenziale di seduzione è il fattore chiave della stessa seduzione, nel quale si verifica appunto il controllo bilaterale delle emozioni con l’inversione dei codici piacere/sofferenza.

In cosa consiste questa inversione?

Semplicemente si ha un’inversione piacere/sofferenza: quando quello che per noi fino al momento dell’incontro e dell’atto seduttivo, era considerato spiacevole, diventa piacevole in virtù di un coinvolgimento emotivo o di un innamoramento.

Per fare un esempio concreto, pensiamo ad un “trasloco”. Immagino che nessuno di voi, ami particolarmente fare scatoloni, spostare pesanti mobili e salire su e giù per le scale decine e decine di volte.  Se però a chiedervi di aiutarla a fare un trasloco, fosse una donna, dalla quale siate attratti, allora è probabile che il fastidio, si tramuterebbe in piacere, per la possibilità di stare vicino alla persona che vi piace.

Per fare un altro esempio pensiamo allo shopping. È risaputo che la maggior parte degli uomini, non gradisca perdere pomeriggi per negozi a far compre, mentre per molte donne è una vera e propria passione.

Poniamo un esempio: supponiamo che una donna che vi piace molto, ci chiedesse di accompagnarla a fare shopping come primo appuntamento. È probabile che anche se non amate lo shopping, ne sareste entusiasti ed onorati, in quanto avreste la possibilità di starle vicino. Quindi quel che succede è che; tanto più una persona è disponibile a compiere delle azioni, che nella normalità non farebbe, tanto più può definirsi alto il potenziale di seduzione.

L’importanza di misurare il potenziale di seduzione.

Per comprendere quando amplio sia il nostro potere seduttivo, si dovrà capire, quanto la nostra “preda”, sia effettivamente capace di sacrificare parte della sua personalità, per compiacerci e per questo sarà necessario comprendere la storia e la personalità della persona che si sta cercando di sedurre.

Per fare qualche esempio concreto: immaginate, che dopo qualche giorno che state chattando con una donna, riuscite ad invitarla a cena fuori. Forse, la sensazione che avrete nel primo momento è quella di aver esercitato al meglio il vostro potenziale di seduzione; durante la cena, però, apprendete che la donna è già uscita con altri uomini, nell’arco dell’ultimo mese. Questo vi fa capire che avete in realtà, esercitato un potere di seduzione piuttosto basso, in quanto per quella donna, accettare un invito a cena conoscitivo con un uomo, è una pratica piuttosto normale e che non le richiede nessun sforzo emotivo particolare.

Inversamente se poniamo il caso di una donna, da molto single, che non è mai uscita a cena con altri uomini negli ultimi tempi e che accetta un vostro invito, dopo un certo corteggiamento; allora è probabile che le vostre capacità di seduttore abbiano fatto breccia, inducendo la donna a fare qualcosa nel quale probabilmente aveva remore o timore.

I segnali di comunicazione verbali e non verbali.

Prima di tutto è bene sapere che spesso la comunicazione verbale non è veritiera, anzi assume in taluni casi un valore contrario a quanto detto. Quindi capita che un “no”, di una donna possa essere un modo velato di dire “forse”. Infatti, in molti casi un “no”, non indica un disinteresse assoluto verso un uomo, ma solo la necessità di misurare, quanto questo sia disposto ad insistere nel corteggiamento per conquistarla. Per questo un corteggiatore che si rispetta, non dovrebbe mai arrendersi al primo no ed imparare a leggere oltre quella che è la comunicazione verbale.

La capacità di interpretare i segnali di comunicazione non verbale, può infatti essere il “surplus”, per esercitare al meglio il potere seduttivo.

 Le donne nel gioco della seduzione, tendono sempre a non svelare le loro carte in anticipo, cercando sempre di celare un po’ di mistero sulla loro personalità. Questo atteggiamento, nasconde un desiderio intrinseco: il desiderio di essere scoperte e conquistate dall’uomo giusto, che nella narrativa femminile è colui che riesce attraverso il corteggiamento e la perseveranza a comprenderle nell’intimo. C’è poi da aggiungere che la donna, com’è normale che sia: tende a proteggere la propria emotività, ben notoriamente più fragile di quella maschile, dagli eventuali “Don Giovanni, di turno, rendendo così la vita del potenziale corteggiatore più complicata.

Oltre a ciò, non è da trascurare che molte donne non vogliono apparire agli occhi della società come “donne facili” e per questo hanno atteggiamenti di protezione, che le portano a non assumere posizioni di chiusura.

La potenza dei segnali non verbali.

È importante capire in questa fase, che per aumentare il nostro potenziale seduttivo, oltre ad imparare ad interpretare alcuni segnali non verbali, sarà necessario a nostra volta essere capaci di inviare dei messaggi non verbali.

Un interessante studio che risale addirittura al 1972; eseguito da un emerito professore e psicologo di nome Albert Mehrabian, ha rilevato che l’importanza della comunicazione non verbale che è assolutamente maggioritaria rispetto a quella verbale.

I dati dello studio, che riportiamo di seguito, sono strabilianti.

  • La comunicazione non verbale, in particolare quella legata al corpo ed alla mimica facciale ha un’influenza fino al 55%;
  • La comunicazione para verbale, che riguarda aspetti come tono, volume e ritmo della voce, influisce per il 38%;
  • La comunicazione verbale conta solo per il 7%.

-Sei stupefatto?

Immagino propri di sì.

È difficile pensare che la comunicazione verbale possa valere solo il 7% del totale; tuttavia anche se le stime fatte dallo Studio del professor Meharbian, fossero eccessive; rimane indubbio che la comunicazione non verbale, abbia un’importanza focale nel mondo della comunicazione odierna.

Tornando al potere seduttivo della comunicazione non verbale; vi chiedo di spendere qualche secondo per pensare come nelle vostre esperienze di seduzione passate, siate stati sedotti da una donna.

Scommetto che molti di voi, avranno subito una forte attrazione per una donna, che è stata capace di ammaliarvi con gesti molto semplici e privi di parole come: uno sguardo malizioso, un sorriso ammiccante, il semplice gesto di accavallarvi le gambe davanti. Tutti questi sono alcuni esempli plateali e inconfutabili di come si possa esercitare un potere seduttivo con la comunicazione non verbale.

Facciamo alcuni esempi di comportamenti non verbali che fanno la differenza nella seduzione.

  • Lo sguardo. Ci sono sguardi di donne che hanno fatto la storia del cinema e che hanno fatto innamorare milioni d persone. Lo sguardo è da considerarsi uno dei mezzi più potenti della seduzione.
  • La postura. Una postura dritta, accompagnata dalla testa alta, può cambiare radicalmente la percezione di come un uomo viene visto. Viceversa un uomo che cammina curvo e con la testa bassa, dà una percezione negativa di sé.
  • Il tono di voce. Il tono di voce con le sue diverse intensità e sfumature è capace di creare o meno attrazione. In tal senso, avete mai pensato a quanto alcune voci di speaker radiofonici, siano incredibilmente affascinanti e sexy.

Alcuni messaggi non verbali che indicano interesse.

  • Gambe attorcigliate. Le gambe vengono accavallate e il piede della gamba sollevato e attorcigliato, sul polpaccio. Con questo gesto la donna vuol mostrare la sua femminilità all’uomo che ha davanti.
  • Pupille dilatate. Tanto più le pupille sono dilatate, più la donna, che ti rivolge lo sguardo è interessata.
  • Il contatto fisico. Quando piaci ad una donna, questa tenderà a starti molto vicino e proverà in alcuni casi a stabilire un contatto con gesti come: piccoli colpi sulla spalla, pacche o simili.
  • Mordersi le labbra.  Anche questa gestualità tipicamente femminile, se viene fatta in vostra presenza, potrebbe essere un segnale di interesse.
  • Toccarsi i capelli. Una donna, che davanti a voi, tende a toccarsi ripetutamente i capelli, vuole esprimere la sua femminilità ed attrare in qualche modo la vostra attenzione.

Saper cogliere nella quotidianità, questi semplici segnali, ti darà la possibilità di comprendere quando potrai prendere iniziative con una buona probabilità di successo.

I momenti della seduzione.

Il problema di molti uomini nel rapporto seduttivo è quello di avere molto spesso un approccio al “naturale”, senza avere un piano in testa. Esiste un luogo comune, molto forte nelle menti di tante persone che ci dice che: “è importante essere sempre sé stessi”. Questo luogo comune, giustifica  per alcuni un approccio “al naturale” nel rapporto seduttivo, che tuttavia risulta  fallimentare in molti casi: ti ricordi infatti, come abbiamo già accennato che le donne, hanno un modo diverso di vedere le cose? Il tuo essere naturale, nella tua essenza di uomo, rischia di portarti all’insuccesso.

Avere un piano e seguire degli step, nella seduzione è fondamentale per avere un approccio vincente.

Le 4 fasi della seduzione.

Seguire queste quattro fasi, con una certa scrupolosità, ti aiuterà senz’altro ad aumentare le tue possibilità di successo.

L’attrazione. Consiste nel momento nel quale, devi farti notare, attraverso il tuo potere seduttivo, agli occhi della tua preda. Per farlo, il valore della tua persona, dovrà essere percepito, dalla persona che vuoi sedurre, come pari o superiore al suo.  Nell’approccio iniziale, la prima cosa è capire che tipo di persona hai davanti; dovrai comprendere qual è la sua cultura, le sue credenze e costumi e che tipo di esperienze di vita ha avuto. Una volta che avrai compreso a grandi linee la sua personalità, potrai passare all’azione, cercando una prima conversazione.  In questa fase, ricorda sempre di essere sorridente e farti vedere come una persona positiva e brillante. Cerca di fare osservazioni interessanti e che possano essere in linea con la sua personalità e quando noti il suo consenso nella discussione, approfondisci sull’argomento. Ci sono tre errori tipici che invece, non devi fare in questa fase:

  • Sii brillante ma non fare il saccente o il superbo;
  • Sappi ascoltare ma non essere troppo accondiscendete;
  • Non fare troppe domande personali in questa prima face conoscitiva.

La connessione. Una volta che hai fatto la prima conoscenza, il secondo step sarà quello di creare una comunicazione più intima. Impara ad ascoltare e carpire i desideri ed interessi di lei, ma parla anche di te, della tua vita e delle tue passioni, cercando l’empatia con l’altra persona. Parlale anche di cose intime personali come il primo bacio, il rapporto con la tua famiglia o altri eventi significativi della tua vita, cercando a tua volta di farti confidare qualcosa ritenuto intimo da lei. In questa fase, ricorda sempre di infonderle sicurezza e non intristirti anche quando racconti eventi spiacevoli della tua vita. Cerca invece di far capire come li hai risolti e come questi siano da considerare un importante bagaglio di crescita personale. Ricorda infatti che la donna cerca soprattutto sicurezza nell’uomo, per questo oltre a farti vedere sicuro, fai anche attenzione a non intristirti o chiedere conforto. Un atteggiamento simile potrebbe farti passare nello status di amico da consolare e non quello di spasimante.

L’innamoramento. Il penultimo step della seduzione è quello dell’innamoramento. È opportuno a questo punto introdurre il concetto di vincolo. L’innamoramento sotto un aspetto del tutto analitico, può definirsi come quel vincolo non scritto, per il quale una persona si dedica all’altra. Un seduttore, che non volesse innamorarsi, dovrebbe fare in modo che il vincolo fosse unilaterale. La donna innamorata sarà portata a dedicare del tempo e spendere energie per il proprio amato, mentre il seduttore che riesce a non innamorarsi dell’altra persona, non subisce la forza emotiva del vincolo.

La sessualità. Fare sessualità vuol dire essenzialmente avere un contato intimo. Il tutto inizia gradualmente, con il toccarsi, per poi passare ai baci e le carezze e quindi al sesso vero e proprio. Per ogni seduttore, arrivare alla sessualità vuol dire aver conquistato in pieno la fiducia della donna.

Capirai bene, come per passare da una fase all’altra della seduzione, sarà essenziale utilizzare e interpretare i messaggi non verbali dei quali abbiamo parlato fin adesso.

Gli errori da evitare nei siti di incontri.

I siti di incontri, rappresentano una grande palestra per diventare un bravo seduttore. La maggiore difficoltà, rispetto alla seduzione nella vita di tutti i giorni, è rappresentata, dalla maggiore difficoltà nell’interpretazione dei segnali di comunicazione non verbali, mentre a favore c’è la maggior possibilità di poter iniziare un approccio conoscitivo.
Fare incontri attraverso i siti non è affatto facile, tuttavia, alcuni consigli pratici possono aiutare e non poco.

Di seguito alcuni errori tipici e consigli per un miglior approccio nei siti di incontri on line.

-Fare lo sbruffone e vantarsi troppo.

Alcuni uomini pensando di poter attrarre le donne, ostentando ricchezza, oppure mostrando un fisico molto in forma o addirittura mettendo in mostra le proprie dotazioni intime. Questi atteggiamenti sono ritenuti dalla maggior parte delle donne, come tra i peggiori. Ostentare cosa si ha, anziché cercare di far capire chi si è; rappresenta una dimostrazione di bassa autostima e di insicurezza e sappiamo invece che uno degli aspetti più rilevanti per una donna e la sicurezza e a capacità di leadership.

Dettagli del profilo e foto: cosa non devi assolutamente fare.

Evita di lasciare la foto del profilo vuota, i profili senza foto per la maggior parte dei casi, non vengono considerati da nessuno. Inserisci una o più foto, scegliendole con cura, tra le migliori del tuo repertorio, tuttavia ricorda di essere corretto nella scelta; non usare foto di quando eri 10 anni più giovane o di quando pesavi 20 chili di meno. Alla lunga, questa si potrebbe rilevare infatti una strategia perdente, che ti farebbe solo perdere tempo. Se non hai foto recenti che ti piacciono, prenditi del tempo per farle, cercando di valorizzare oltre che la tua persona, anche la tua personalità. Se proprio non hai voglia di mettere una foto tua, per qualsiasi motivo; inserisci comunque un’immagine che ti possa rappresentare. Trova poi il tempo per fare una descrizione accurata del tuo profilo: ricorda che il tuo annuncio non dovrà essere né troppo lungo, né troppo corto e dovrà risultare interessante. Riguarda alla tua età anagrafica; molti usano dichiarare meno anni di quanti in realtà ne abbiano. Diciamo che è una pratica abbastanza comune, che ti consiglio di fare solo se sei effettivamente giovanile e comunque senza mai andare al di sotto dei 3-4 anni di età in meno.

Farla sentire superiore.

Molte donne, spesso per fascino, bellezza, carisma e cultura creano un certo imbarazzo ad alcuni uomini, che le vedono come “essere superiori” e in forza di ciò le idolatrano spesso in modo eccessivo, ponendosi in un piano di inferiorità. Questo errore è assolutamente da evitare. La donna per natura, non vuole mai sentirsi superiore all’uomo, ma è invece alla perenne ricerca di uomo che sappia tenerle testa e metaforicamente parlando sia capace di domarla. Se ti metterai in una posizione di inferiorità, rischierai di trovare donne che si approfitteranno di te, dandoti ordine e chiedendoti favori, ma non concedendosi mai. Quindi se pensi di non ritenerti all’altezza di una donna, passa alla prossima. Il mondo è pieno zeppo di donne e non mancheranno altre occasioni.

-Pensare di essere la preda e non il cacciatore.

Non aspettare che siano le donne a fare la prima mossa, quando individui una donna che ti piace. Le donne amano essere prede e non cacciatrici, questo è il loro ruolo naturale e cercare di cambiare questo aspetto, non porta quasi mai a risultati concreti. Quindi impara a buttarti, senza paura ed abituati anche a continui rifiuti. Tutti i più grandi seduttori, ricevono rifiuti, ma detto questo è importante che tu sappia, che le donne sono portate spesso a dire di “no” o a farsi desiderare per natura, quindi non sempre un “no”, vuole dire che non piaci. Tal volta serve molta pazienza.

-Mantieni un po’ di mistero.

Un po’ di mistero iniziale, accrescerà la curiosità della tua interlocutrice. D’altronde anche le donne, usano questa tecnica al fine di diventare prede ambite. È consigliabile non raccontare tutta la vostra vita di un fiato; cercate di alimentare la curiosità di lei, raccontandole piccoli aneddoti, giorno per giorno  sulle vostre esperienze e vita. Quando saranno loro a farvi delle domande, sarà un buon segno; vorrà dire che stanno iniziando ad interessarvi a voi. Cercate di rispondere, ma senza entrare nei dettagli, tenendo sempre alta la curiosità della lei.

-Non fare lo psicologo o il prete.

Capita spesso di trovare in chat, donne che più che un incontro o un amore siano alla ricerca di un amico, al quale raccontare le loro incredibili disavventure fatte di  storie di vita tristi, vicissitudini di ex fidanzati dai comportamenti a detta loro, incomprensibili, problemi esistenziali o altro ancora. Se ti imbatti in questo tipo di donna, potresti essere usato e diventare come una sorta di psicologo o prete al quale confessare i peccati e problemi. In questi casi i consigli sono 2; il primo è quello di troncare subito la discussione, senza dare tante spiegazioni, il secondo è invece quello di provarci in modo spudorato, facendole capire che quello che realmente cercate è un’avventura.

-Evitare le superstar del sito.

Ogni sito di incontri ha sempre quelle 2-3 donne che per aspetto fisico, carattere e altro, si rilevano appariscenti e molto desiderabili. Nella stragrande maggioranza dei casi, queste donne più che cercare un vero e proprio flirt, sono delle proprie e vere esibizioniste, in cerca di followers che le idolatrino come una super star, al fine di nutrire un profondo egocentrismo. Evitate queste donne, che spesso portano solo a guai o perdite di tempo.

-Non trascurare i profili senza foto.

Come abbiamo più volte ribadito, un concetto sul quale non esistono discussioni nel mondo della seduzione sta nel fatto che l’uomo sia il cacciatore e la donna la preda. Per questo tra i consigli che vi abbiamo dato c’è quello di mettere una foto o almeno un’immagine nel vostro profilo e fare una presentazione adeguata. Secondo ciò, si potrebbe erroneamente pensare, che le donne che non hanno un profilo curato o foto, siano di fatto meno interessanti o appetibili. La realtà è invece spesso al contrario. Dietro a profili senza foto e molto anonimi, spesso si nascondono donne, che hanno l’intento e il desiderio di trovare qualcuno che le scopra e le conquisti. Non di rado questi profili, portano a delle belle sorprese.  

Gli errori da evitare al primo appuntamento.

Non so esattamente quale sia la tua età, il tuo carattere e il tuo aspetto fisico, ma posso rassicurarti che non c’è niente di più vero del detto popolare che dice: “la prima impressione è sempre quella che conta di più”.

Stai sicuro che se per qualsiasi motivo non riesci a fare una buona impressione al primo appuntamento, sarà difficile poi recuperare.

Ecco alcuni consigli per il primo appuntamento.

-Cura il tuo aspetto e l’abbigliamento.

È sempre importante essere sé stessi e quindi non snaturarsi. Non ci sarà bisogno che tu vada a comprare di corsa un abito di Armani solo per compiacerla; tuttavia cerca di comprendere che per le donne, ordine, personalità e pulizia sono fondamentali. Una rasatura ben fatta o una barba curata se la porti, un taglio di capelli ordinato, un buon profumo, unito anche ad un look che sia frutto della tua personalità ma con un certo ordine, sono i primi passi per fare una buona impressione ad una donna.

-Non farti prendere dall’ansia di non piacerle.

Sicuramente prima del vostro incontro, vi sarete già scambiati qualche foto, ma come saprai, le foto non rispecchiano mai al 100% la realtà. Quindi non potrai essere certo che lei ti piacerà realmente, così come non potrai essere certo di piacere a lei. È importante che tu non ti faccia prendere dall’ansia di non piacerle fisicamente; innanzitutto, ricorda che le donne, sono solite anche valutare altri aspetti oltre l’aspetto fisico, e poi cerca di realizzare, che il mondo della seduzione e degli incontri può essere fatto anche di rifiuti. Un eventuale rifiuto, deve essere visto solo come un’esperienza di vita e non come una sconfitta. Il mondo è pieno di donne, questo non devi scordarlo mai.

-Captare i segnali non verbali della comunicazione.

Avendo già parlato, di questo aspetto, probabilmente sarai preparato, tuttavia è giusto rinfrescarlo perché tu lo tenga a mente. Il primo appuntamento è usualmente fatto di sorrisi, smorfie, sguardi ed altre gestualità, che ti potranno dare delle informazioni importanti in merito al tuo eventuale gradimento.

-Fare il bastardo al primo appuntamento.

Uno dei miti errati di cui abbiamo già parlato è quello del cosiddetto “uomo bastardo”, che secondo una teoria del tutto errata, dovrebbe attrarre le donne. In realtà abbiamo detto che la donna è attratta dall’”uomo alpha” e non dall “bastardo”. Ostentare strafottenza e superiorità, quasi sicuramente sarebbe fatale.

Gentilezza ma non smancerie.

Ricordati che si tratta del primo appuntamento e smancerie o romanticismo, potrebbero apparire del tutto fuori luogo ed anche imbarazzarla. Ricordati invece di essere galante ed esternamente gentile.

-Non abbassare lo sguardo per primo.

Quando incrocerai il suo sguardo, sorridi e non abbassare lo sguardo prima di lei. Il che ti donerà ai suoi occhi grande sicurezza. Un piccolo trucco per evitare di abbassare lo sguardo per primi, è quello di fissare la punta del naso della  lei con la quale ti stai incontrando.

Quali siti usare

Ecco una lista di siti, dove potrete iniziare fare i primi passi per praticare l’arte della seduzione.

Victoria Milan

Uno dei siti di incontri trasgressivi più famosi nella rete. È’ specializzato in incontri tra persone già impegnate in pieno anonimato e con un sistema di geolocalizzazione pe trovare partner sessuali vicino a te. Iscrizione di prova, gratuita.

Iscriviti a Victoria Milan

123 Incontri

È un sito dedicato agli incontri amorosi anche per relazioni durature. Questi siti, rispetto ad altri simili che promettono incontri con donne più trasgressive; hanno un grande vantaggio che un bravo seduttore, potrà sfruttare a suo vantaggio. Queste tipologie di donne, infatti, sono generalmente più aperte e meno diffidenti, oltre ad essere meno contese, di quelle che sono alla ricerca della singola avventura su un sito molto battuto da tanti uomini. C’è poi da dire che seppur in molte occasioni dichiarino di non voler fare avventure, ma solo di relazioni serie e lunghe; con la giusta pazienza si dimostrano contrariamente a quanto detto propense a farsi una scappatella anche molto intensa.

www.123incontri.com

Piaceri sexy

È un   sito di incontri trasgressivi per adulti, dove gli iscritti sono principalmente alla ricerca di trasgressione e sesso. Se sei un tipo pratico al quale piace andare al sodo, qui troverai donne più trasgressive della media.

www.piacerisexy.com