Quella volta che lo presi nel culo in macchina

Quella volta che lo presi nel culo in macchina

Spread the love

Vi racconto di quella volta che l’ho preso in culo da un altro uomo, nella mia vita non avrei mai creduto di poterlo fare, sono sempre stato etero convinto, da giovane ero famoso per farmi tutte le ragazze della scuola, insomma un tipo piacente che sapeva godersi la vita.

Poi a 35 anni mi sono sposato con Federica, sono passati quindici anni, abbiamo avuta una figlia e le cose, col tempo, sono andate man mano scemando, la nostra vita sessuale è crollata, abbiamo iniziato a fare sesso una volta a settimana, poi una volta al mese, adesso una volta ogni due mesi.

E’ chiaro che non c’è più passione e desiderio, quando la guardo non mi diventa duro, ho pensato che il problema fosse lei, ho provato ad andare a puttane, non ho vergogna a dirlo, ma con scarso risultato, per farmelo diventare duro ce ne voleva, così come a farmi venire.

C’era qualcosa che non riuscivo a capire, fu la terza prostituta a farmi sorgere un dubbio, lei mi disse di provare a farmelo succhiare da un uomo, forse mi sarei eccitato di più, inizialmente pensai che fosse una pessima idea, ma dopo l’ennesima sera vicino a mia moglie, ho pensato che avrei dovuto dare una smossa alla mia vita.

Così, la sera dopo, mi mise in macchina e andai alla ricerca di un ragazzo che me lo succhiasse, trovai Mattia, un uomo di trent’anni molto virile e muscoloso, non so perché, mi attirò molto.

Ci appartammo in auto, lo tirai fuori e lui lo prese subito in bocca, mi si drizzò subito, quella situazione mi stava facendo perdere il controllo; desideravo sentirlo in bocca anche, così gli dissi di farmelo vedere, lo feci sparire nella mia bocca, lo succhia avidamente, diventò durissimo!

Era forte, voleva scoparmi, se pur avessi voluto oppormi sarebbe stato impossibile, mi ordinò di mettermi a pecorina, mi abbassò i pantaloni, mi leccò l’ano per bene, ci sputò dentro, poi lentamente entrò dentro di me fino in fondo. Mi fece male, poi, dopo che il cazzo entrò tutto dentro, mi iniziò a sbattere forte e alla fine mi piacque, stavo godendo, mi feci una sega mentre lo prendevo in culo.

Fu una sensazione pazzesca, venni forte sporcando il sedile di sperma, lui mi riempì il culo della sua sborra, mi diede uno schiaffo sul culo e mi disse di riaccompagnarlo al suo posto; lo salutai con la promessa che ci saremmo rivisti e adesso, la sera lo vado a prendere in culo.

 

9 thoughts on “Quella volta che lo presi nel culo in macchina

  1. marco franceschi

    Mi piace prenderlo in culo mi travesto da donna sono passivo non mercenario sono innamorato del Cazzo intimamente donna cerco attivo tel 3460323562

     
  2. Roberto

    Sono ormai un sessantenne, sposato e con voglia di incontrarmi con uomo ma vivendo in un piccolo paese ho paura di farmi scoprire, spero di trovare la persona giusta

     
  3. Corrado

    Là prima volta che lo prendo in culo dì mestiere facevo l’autista erano le ore ventuno ero fermò in un parcheggio a Torino dove c’era il dazio si avvicinava un uomo sui trentacinque anni mi disse se volevo fare sesso con lui mi disse andiamo in un parcheggio qui vicino le dico di sì sendo dal mio camion lo chiudo arrivati al parcheggio lui tirava giù i sedili lui sì spogliò anchio mi spogliò mi sono levato le braghe lui mi prende in bocca il mio cazzo dopo cinque minuti gli sborai in bocca poi lui mi disse adesso girati allargai le gambe mi leccò il buco lui aveva già il cazzo duro sui sedici cm. Mi puntò il suo cazzo sul buco del culo mi diete un colpo forte mi bruciava molto forte. Mi disse è la prima volta le dico di sì dopo tre minuti mi sborava dentro nel mio culo poi mi portò nel mio camion

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.