Casalinga abusata in casa dal giovane giardiniere

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Casalinga abusata in casa dal giovane giardiniere

Spread the love

Sono stata violata in casa mia, non credevo potesse succedere proprio a me, ne sento tante in tv, ma non ho mai pensato che cose del genere potessero essermi così vicine.

Mi chiamo Elisa, sono una casalinga di 40 anni, sono separata da mio marito, il nostro matrimonio non ha più funzionato, siamo rimasti in buoni rapporti per i nostri figli, che a volte stanno con me e a volte con lui.

Proprio quel pomeriggio dovevano stare con lui, io rimasi sola in casa, alle tre arrivò il nuovo giardiniere, lo aveva contattato mio marito per far tagliare il prato, aveva trovato il suo numero su un annuncio.

Ammetto che era un bell’uomo, abbastanza giovane, forse avrà avuto trent’anni, si è presentato con un jeans stretto e una canotta attillata che evidenziava i suoi muscoli, sono rimasta davanti alla finestra a fissarlo per un po’.

A volte si voltava verso di me e mi sorrideva, a metà lavoro ho deciso di invitarlo dentro per fargli bere qualcosa di fresco, era sudato, aveva la canotta bagnata, gli ho proposto di dargliene un’altra, una di quelle di mio marito, lui ha accettato di buon grado.

Si è spogliato davanti a me, alla vista dei suoi pettorali ho sorriso maliziosamente, lui però deve avermi frainteso, perché io non avevo nessuna strana intenzione.

Si è avvicinato a petto nudo e mi ha attirato a se, io gli ho detto di lasciarmi, lui ha iniziato a chiamarmi in tutti i modi, troietta, porcellina, maiala, aveva visto il modo in cui lo guardavo e aveva tanta voglia di farmi assaggiare il suo cazzo.

Lo tirò fuori già eccitato e me lo mise in bocca, mi ha scopato la gola, era violento, mi ha preso a schiaffi e poi mi ha sbattuto a terra, mi ha messo a pancia in più, mi ha strappato la gonna e le mutandine e mi ha messo il cazzo nella figa.

Mi ha scopato forte, per non farmi urlare mi ha messo una mano sulla bocca, intanto spingeva forte, veloce, io cercavo di ribellarmi senza successo, ha continuato, me lo ha messo nel culo, erano anni che non lo prendevo li, ho provato un dolore atroce.

Mi ha scopato nell’ano fin quando non è venuto, riempendomi di sperma caldo, il mio buchetto era diventato bianco per quanta sborra aveva schizzato.

Mi ha lasciato nuda sul pavimento, si è rivestito ed è andato via, non ha nemmeno ultimato il lavoro.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.