Mia nonna mi ha sverginato

Mia nonna mi ha sverginato

Ho 17 anni alto magro , e passo ogni estate un mese dai nonni ,vivono in campagna , hanno una villetta ,mio nonno è mancato un anno fa’ ,1 luglio arrivo con i miei , grandi feste . mia madre ,e mia nonna sembrano sorelle , sono giovani ,e ancora due belle donne ,Un giorno pensavo di essere solo mia nonna era uscita andata al paese , che mi sono messo nudo sul letto e avevo trovato un giornale porno di nonno ,e lo guardavo e mi masturbavo , avevo il cazzo duro nella mano ma me la volevo godere la sega , me la facevo piano ,ma non mi sono accorto che mia Nonna mi stava guardando , faccio un salto divento rosso ,e mi copro con il lenzuolo , si avvicina e mi dice . amore della Nonna tranquillo , fa parte della tua età, non hai la ragazza ? No nonna intanto mi accarezzava ti capisco non ti devi vergognare ,Non sei mai stato con una donna ? Dico no Nonna ,certo che la razza non mente stai messo bene come tuo nonno , anche lui era dotato come te ,e mi messo la mano sul cazzo attraverso le lenzuola , ero ancora eccitato , me lo accarezzava , poi si è alzata e si è spogliata , Nonna che fai ? Zitto piccolo che adesso ti faccio diventare uomo .tolto il lenzuolo si è distesa affianco a me ,e mi ha preso le mani e messe sulle tette e mi ha detto toccale sentile come sono morbide , succhia i capezzoli bravooooo cosiiiii adesso mordili ogni tanto che alle donne piace , eccooo cosiiii senti come diventano duri ,poi mi ha spinto la mano sotto e mi ha fatto toccare la fica , accarezzala questa ti farà felice negli anni , c’e gente che ci perde la testa , ero un bravo alunno , mi detto adesso ti faccio provare un piacere ma cerca di resistere ,e scesa con la bocca e lo ha iniziato a succhiare , mmmmmmm haaaaaaaaaa bellooooo siiiiiiiiiii Nonna cosiiiiiii mi piace , si è girata e messa sopra di me mi ha detto fallo anche a me infila lingua , dentro e fuori leccala tutta amore della Nonna e io slinguavo infilando la faccia , poi mi ha detto adesso sdraiata si aperta le gambe e carezzandosi la fica piano piano devi infilarlo qui , poi ti muovi piano piano , quando senti che scivola vuol dire che mi sono bagnata e sono pronta porcello della Nonna ti muovi spra d me dentro e fuori , e appoggiato la cappella e sono entratoooooooo mmmmmmmmmmmm che caldooooo ficooooo le sue mani mi stringevano i fianchi e mi dava il ritmo , aspetta a godere quando ci sei vicino fermati e lei si è toccata si grilletava forte io andavo dentro e fuori , poi mi ha detto eccooooo ci sonoooooooooo dai piccoloooooooo sei promossooooooooo vieniiiiiiii e ho dato un pèo di ritmo e sono venuto urlandoooooooo e stramazzato su di lei , che mi accarezzava la testa , Siiiii God amore della Nonna adesso sei un uomo ,Ogni giorno facevo lezione di sesso , mi ha dato il culo .e mi ha insegnato come toccarla per farle raggiungere il piacere ,Una sera si è fatta scappare che non ero il solo nipote di cui si era occupato , ma anche di mio cugino , e per tutto il tempo la notte dormivamo e facevamo sesso ……. non vedo ora che arrivi anno prossimo …

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

3 thoughts on “Mia nonna mi ha sverginato

  1. Shooter

    se hai una nonna come la mia non ho dubbi, la mia ha 58 anni ben portati, peccato non possa pubblicare le foto ma è proprio bona, le prime “turbe” sessuali me le ha fatte venire lei, sono cresciuto a casa sua e le prime tette nude che ho visto sono le sue, anche se cadenti erano eccitanti, da li è iniziato tutto, mi ha stimolato l’erotismo e condotto a spiarla dal buco della serratura da quando avevo 13/14 anni, mi eccitavo a masturbavo a quelle visioni che mi davano battiti incontrollabili, mai visto nulla di più bello in vita mia fino a quel momento, la desideravo, ma dal sognare a scoparla c’era di mezzo il mare, ma a 17 quasi 18 ecco la sorpresa, eravamo soli io e lei nella casa la mare, mi disse in spiaggia se le mettevo la crema solare, non era la prima volta che lo facevo, però mi disse di massaggiarla se non mi dava noia farlo, …essendo vecchia… risposi che era la nonna più giovane e bella che un nipote poteva desiderare, tra sorrisi e gratificazioni mi disse dai fai del tuo meglio allora, sono in attesa d’essere rilassata da te nipote preferito! Cazzo già stavo a cazzo duro! Circa 5 minuti di massaggio le avevo già accarezzato e palpato tutto perfino il monte di venere, mi prese la mano e mi disse dai continuiamo sul letto in casa! Cazzo sempre più duro ed eccitato, lei lo vide palesemente e sorridendo disse, uhumm è la prova che mi vuoi bene che ti piaccio veramente, ero rosso in faccia e annuii, appena entrato in casa mi baciò toccandomi il cazzo dritto e duro, nemmeno il tempo d’arrivare sul letto ci buttammo sul divano a slinguazzare e toccarci come animali in calore, mi tirò giù il costume me lo prese in mano per indirizzarlo verso la sua figa, io non avevo ancora scopato non sapevo nulla ma appena appoggiata la cappella sulla figa spinsi dentro come se la volessi ammazzare, disse: ehiii piano.. vai piano non mi devi uccidere! Vero! Ma la figa dal perlo nero lucido e calda che emanava un particolare odore di femmina era inebriante e invitante eccitante non mi faceva controllare, ci davo dentro come un pistone sbiellato, che goduria immensa, stavo scopando la donna dei miei sogni, senza preservativo senza limiti ci davo in mezzo alle sue cosce carnose e lisce, mentre la guardavo in viso felice e piacevolmente, persi la verginità con la donna che desideravo in un amplesso perfetto, almeno per me, sentivo il suo calore interno e il mio che strusciava e poi l’eiaculazione al top del godimento, averle schizzato dentro con tutta l’energia possibile mi fece rantolare da godimento, caddi su di lei sfiancato, lei mi teneva stretto, non mi lasciava staccare da lei, rimasi ad ansimare sul suo collo, per riprendere fiato, lei continuava a tenermi stretto come se non volesse farmi uscire, infatti, voleva che io riprendessi la turgidità, e cazzo se me lo rifece venire duro ancora, magnifica donna sapeva spettare e fare in modo di riavermi duro e crudo, lo avevo già puntato sulla sue fessura e rientrai scivolandole dentro, ero li davanti al suo viso sorridente e felice, la stavo scopando ancora dopo una decina di minuti, stavolta mi comportai come un uomo esperto, la scopai con più attenzione durando il più possibile, che meraviglia starle sopra e ficcarglielo dentro con più consapevolezza di prima, persi la percezione del tempo, sentivo solo la stanchezza, la fatica la facevo solo io, ci davo che ci davo come un maiale e guardandola in viso mi eccitavo alla sua eccitazione ai suoi sorrisi, rivenni dentro una seconda volta, ricaddi sul suo corpo sulle sue tette morbide ad ansimare e rifiatare ancora, stavolta non mi trattenne, mi spostai per sdraiarmi al suo fianco a pancia in su, poche parole detto con un filo di voce e poi lei mi accarezzo il petto la pancia e le cosce fino a prenderlo in mano, poi in bocca fino a farmi indurire ancora, non pensavo di farcela, ma la sua bocca e la lingua me lo tirarono su per la terza volta in meno di un ora, la mia prima pompa con unico schizzo nella bocca di una donna, la guardavo mentre scomparivo nella sua bocca e riapparivo, avevo il cuore a palla pensavo mi morire in un colpo, invece che godimento da urlo, mi disse ehiii tutto bene? annuii e con un si stanco ma soddisfatto, mi rispose che non aveva dubbi sulla mia virilità di giovane maschio, che da quel momento in poi sarei stato il suo gigolò e lei la mia puttana se lo avessi voluto.

     
  2. wiwa

    be insomma proprio mia nonna no no! Però la sua amica si e come gli piace succhiarlo fino a ingoiare l’ultima goccia, meglio delle mia coetanee di 24 anni, l’avevo sempre pensato o immaginato fin da ragazzino che l’amica di mia nonna fosse un succhicazzi da paura, aveva una faccia e un espressione da maiala perennemente in calore, ma le prove non le avevo, fino a quando un giorno rimanemmo da solo e ci confidammo alcune cose personali sulle relazioni d’amore e sessuali, lei vedova da una decinna d’anni in cerca di uomini, ne aveva conosciuti alcuni in balera, ma vecchiotti e non attivi abbastanza con o senza pilloletta blu per le sue esigenze, insomma mi fece capire che cercava un tipo, io dalla mia esperienza non trovavo abbastanza disponibili le mie coetanee, fu classica e scontata la frase: ecco chi ha il pane non ha i denti e chi i denti… sorridemmo e con molta delicatezza mi poggiò una mano sul pacco, nulla di più chiaro ed esplicito, appoggia la schiena sullo schienale del divano e lascia fare, si buttò sul mio cazzo già dritto come nessuna delle mie varie esperienze, nemmeno quando provai per la prima e unica volta una donna a tassametro, lei l’amica di mia nonna di anni 62 sapeva come far impazzire un maschio, arrivavo con il glande a toccare l’ugola, roteava la lingua sulla cappella come non avevo mai sentito prima, mi faceva mancare il respiro, vedere il cazzo dentro la sua bocca fino a sbattere le palle sulla sua bocca mi faceva ansimare da infarto, ma la cosa stupenda che mi fece schizzare in bocca deglutendo e succhiando fino all’ultima goccia il mio sperma, tutto da cardiopalma o sincope apoplettica, e chi cazzo aveva mai provato un pompino maestoso come questo. Alla facci delle migliori puttane o libere docenti che conoscevo, a questa signora piace il cazzo sopratutto la crema che gusta e ingoia con avidità.
    Sono mesi che mi faccio spompinare da lei che la voglia di scopare con le mie coetanee si affievolita, sono soddisfatto di quella bocca di 62 anni ma sapiente capiente e golosa del mia cazzo e del mio sperma quasi fosse per lei l’elisir di lunga vita.
    Comunque vi do un consiglio, travate una anche voi mi assicuro mi succhierà anche il midollo spinale dal cannolo come fosse un ossobuco!

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.