Zia porca si fa scopare nel culo dal nipote

Zia porca si fa scopare nel culo dal nipote

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

La zia è una signora distinta, è la sorella di mio padre, ha 50 anni, suo marito se ne è andato di casa cinque anni fa e da quel momento lei ha iniziato a fare il possibile per rifarsi una vita, senza però grande successo. Tante volte l’ho vista scoraggiata, quando parlavamo della possibilità di incontrare un altro uomo e sentirsi nuovamente donne, lei scoppiava a ridere e diceva che nessuno avrebbe voluto una donna della sua età. Eppure mia zia, nonostante i suoi 50 anni, è ancora molto bella, tante volte i miei amici hanno fatto apprezzamenti su di lei e parliamo di ragazzi di 25 anni. Comunque, vi racconto cosa è accaduto qualche mese fa, quando eravamo tutti a casa mia in occasione del compleanno della nonna, era domenica sera e la famiglia si era riunita intorno al tavolo per una bella cena. La serata stava procedendo tranquilla e in armonia, io ero seduto difronte mia zia, che quella sera aveva indossato una maglia notevolmente scollata con una bella collana, anche se cercavo di non buttare l’occhio, non riuscivo a non essere attratto dal suo seno grosso. Mi sono sempre piaciute le tette grosse, anche quando esco con una ragazza, solitamente le scelgo belle fornite; comunque penso che mia zia si accorse del mio continuo fissarla, più volte mi lanciò sorrisi fugaci, non incrociava mai i suoi occhi coi miei e questo mi faceva pensare che avesse capito cosa stessi facendo. Non so cosa mi prese quella sera, ma la vista del suo corpo maturo così seducente mi portò a fare pensieri che non avrei mai pensato di fare su di lei, iniziai ad essere un po’ agitato sulla sedia, questo perché sentivo che il mio cazzo stava avendo qualche reazione e avevo paura che qualcuno se ne accorgesse. Prima che l’erezione fosse troppo evidente, mi alzai da tavola e dissi che sarei andato in camera mia per qualche minuto, perché avevo dimenticato di controllare una cosa importante al pc per l’università. Mi stesi sul letto, velocemente tirai fuori il cazzo che stava scoppiando nei pantaloni e iniziai a farmi una sega veloce, non mi accorsi che intanto la porta di camera si era aperta e mia zia stava sulla soglia e mi osservava mentre mi toccavo. Mi bloccai di colpo, le chiesi scusa e cercai di infilare il mio cazzo nuovamente nei jeans, lei chiuse la porta alle sue spalle, si sedette sul letto al mio fianco, vidi le sue mani cercare il mio cazzo sotto gli slip, lo tirò fuori e si chinò con la testa. Non riuscì a dire nulla o a reagire, il calore della bocca di zia sul mio cazzo mi mandò completamente in estasi, chiusi gli occhi e mi godetti ogni movimento della sua lingua e delle sue labbra intorno al mio uccello. Mi stava facendo un bel pompino, allungai la mano verso la sua scollatura e con forza le tirai fuori le tette che ora penzolavano davanti ai miei occhi, mentre le continuava a succhiarmi il cazzo, io riuscì ad arrivare con la bocca ai suoi capezzoli, che presi in bocca e leccai avidamente. Mi piaceva troppo quel seno grosso, la allontanai dal mio cazzo, mi inginocchiai sul letto e lo misi tra le sue tettone, lei le strinse ed io iniziai a muovermi avanti e indietro, lei mi guardava negli occhi e mi sembrava compiaciuta di essere il motivo del mio godimento. Avevamo poco tempo prima che qualcuno salisse e ci venisse a cercare, così senza pensarci troppo, la feci stendere sul letto, le sfilai solo le mutandine che indossava sotto la gonna, mi misi in mezzo alle sue gambe e la penetrai nella figa. Lei alzò un po’ le gambe per farmi entrare meglio, il mio cazzo scivolava perfettamente dentro la sua figa pelosa, la scopai forte, fui costretto a metterle una mano sulla bocca per soffocare i suoi gemiti di piacere, se qualcuno ci avesse scoperto sarebbe stata la fine. Ci alzammo dal letto, la spinsi fino alla porta e la feci poggiare li, almeno se qualcuno avesse provato ad aprire, avrei potuto spingere e avere pochi secondi per staccarmi e rimettere il cazzo nei pantaloni. Allargai nuovamente le gambe di mia zia e me la scopai contro la porta, mi diceva che ero un cattivo nipote, non potevo sbattermela ma allo stesso tempo mi chiedeva di non fermarmi, non provava così tanto piacere da diversi anni ormai. La feci girare faccia e porta, le alzai la gonna, schiaffeggiai il suo culo, le allargai le chiappe e iniziai a leccarle l’ano, lo aveva largo, probabilmente col suo ex marito facevano spesso sesso anale. Fu molto semplice per me entrare e penetrarla col mio cazzo, si piegò leggermente per riceverlo meglio dentro, me la scopai in quella posizione per diversi minuti, mi resi conto che era passato troppo tempo e che probabilmente qualcuno sarebbe venuto a chiamarci, le sussurrai che l’avrei riempita con il mio sperma. Lei si toccò il clitoride velocemente mentre continuavo a sbatterla, la sentii venire dopo pochi secondi, quel gesto mi fece arrapare ancora di più, la bloccai di forza contro la porta e diedi gli ultimi colpi forti e veloci nel suo culo che mi portarono a sborrarle dentro. Tirai il mio cazzo fuori dal suo culo, lei si voltò e me lo ripulì con la bocca, poi ci sistemammo velocemente e scendemmo di sotto, tutti si erano accorti della nostra assenza prolungata, così inventai una palla, dicendo che stavo facendo vedere dei video divertenti a mia zia sul pc, nessun sembrò sospettare altro e la serata finì con serenità. Io e zia ci siamo rivisti solo alcuni giorni dopo l’accaduto, nessuno dei due ha detto nulla a riguarda, probabilmente anche lei pensava che doveva essere una cosa da dimenticare, confesso che un po’ mi è dispiaciuto, perché a volte, la sera quando mi metto a letto, ripenso alla nostra scopata e alle sue tettone e mi viene naturale allungare la mano sul mio cazzo e farmi una sega. Autore: Biagio B.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

18 thoughts on “Zia porca si fa scopare nel culo dal nipote

  1. King

    quando mia zia 50 anni (divorziata) mi ha visto il pisello penzolare tra le mie cosce gli ha preso la smania di farsi scopare da me, quando eravamo da soli si comportava da zoccolona, mi faceva un paura e senso una donna di 50 che si offre ad un ragazzo di 22 anni per di più nipote, capivo che aveva visto il mio attrezzo di ragguardevoli dimensioni, che si trovava probabilmente in astinenza, ma mai pensavo che mi potesse puntare come così voluttuosamente, si dimostrava molto ma molto femminile con me, a volte con fare da mignotta per convincervi, ma farlo con una donna appena più grande di mia madre e poi sua sorella non mi stimolava molto, eppure la femmina c’è riuscita, dai e ridai so è fatta scopare, non vedeva l’ora e non desiderava altro adesso che non aveva più il marito che aveva perso ogni appetito sessuale per lei, che al contrario a quell’età gli bruciava la figa e il cervello per la voglia di sesso e farsi scopare da un maschio attivo e cacciatore, in poche parole mi son dovuto ricredere la 50enni sono della donne quasi perfette per il sesso, mia zia vuole essere posseduta e impalata da i miei 24 cm di cazzo, non ha bisogno di anticoncezionale si lubrica ancora bene, succhia e pompa come un idrovora, ho fatto bingo ragà! Quando posso la scopo anche due volte al giorno, la trovo a casa pronta all’uso, non pretende molto, l’importante che io mi comporti da maschio dominante, le la preda io il cacciatore.
    Mi ha detto che da quella volta che mi vide nudo le suscitai quella voglia matta di fare scopare da quel coso enorme che penzolava tra le mie gambe, anche per vendicarsi del marito che le riservava sempre meno attenzioni sessuali, pretendeva da lei pompe e succhiate ma non la ricambiava.
    Che vi devo dire, W le zie 50 enni vi auguro con tutto il cuore di trovarne una come la mia, donna docile, dolce ma che nasconde bene la proprio sessualità per non essere marchiata come zoccola malata, ma che malata e zoccola non è affatto direi più una donna meravigliosa, oso dire santa danna.

     
  2. nip

    ho una zia disinibita, libertina e colta, lei è stata la prima femmina che ho visto nuda, eravamo nella casa la mare io e lei, glia altri parenti erano già tornati a casa, quando lasciò appositamente la porta della sua camera aperta, la vidi nuda e bellissima, avevo 17 anni e avevo già scopato con una mia amica, ma vedere mia zia di 41anni mi ribollì il sangue, mi scusai per essermi fermato ad osservarla, mi tranquillizzò dicendomi di non preoccuparmi considerato che in casa c’eravamo solo noi, chiedendomi se mi fossi scandalizzato, ma che scandalizzato le dissi che mia piaceva era un bel vedere ecc… lei mi dava corda dialogando e così siamo arrivati a scopare, fu una settimana di fuoco, praticamente scopavamo nel suo letto in cui ci dormivo anch’io, che femmina!!!! La zia che io rispettavo a letto si dimostrava una zoccola da sbavarle sopra, infatti non mi fu difficile praticarle sesso orale facendola sbrodolare nella mia bocca, quella fu un estate che mi non sono più tolto dalla testa, nemmeno più smesso di scopare con lei, da quella estate infuocata sono trascorsi 10 anni e ancora si scopa, mi sento fortunato, ho una relazione sessuale con una donna che per l’età potrebbe essere mia madre, ma è la sorella di mia madre, certo devo ammettere che non ha il fisico di una mia coetanea ma vi assicuro è bella bona e ha un buon sapore, si ammetto d’essere un porco perchè se non le pratico un cunnilinguo prima di scoparla non sono contento, si è abituata bene la signora, anche se fu lei in quell’estate a convincermi a leccarle la fica fin dentro, non dovevo preoccuparmi di nulla, dovevo solo fare il mio dovere di maschio, farle provare uno o più orgasmi leccandola, e ci riuscii bene, tant’è che ancora oggi il più delle volte prima di penetrarla in vagina glielo lecco fino a farla bagnare e poi la scopo scivolandole dentro fin dove posso, W le donne, benedette donne senza di loro non saremmo un cazzo di nulla, con lei mi sento un dio in terra, mi desidera e pretende, vuole godere e avermi in bocca, come lei vuole venire nelle mia bocca, mi piace questa stranissima relazione, mi eccita mi tiene attento e con il giusto livello di adrenalina, le donne sono la vita materiale e la salute psicologica per un uomo! Mai offenderle, mai umiliarle a meno che non lo desiderino loro quando nell’intimità te lo chiedono per il loro piacere e godere, come fa lei con me, mi incita a possederla a scoparla e sbatterla con energia facendole sentire il cazzo duro dentro la fica e la bocca per godersi il maschio, poi dopo nella vita “normale” si comporta come una perfetta donna educata, colta tutta casa e chiesa, ma in casa da soli si scatena la femmina degna d’essere amata all’infinito.

     
  3. sanguigno

    la zia ti porta via….. come la mia! La definiva porca e maiala perché aveva avuto più fidanzati, ma quando successo l’impensabile, ma da me sognato ad occhi aperti devo rimangiarmi l’offesa gratuita, adesso per me è una santa donna, dopo avermi concesso il sua bellezza di donna verso i 50 anni, non posso che adorarla come una Dea, baciare quel fisico carnoso simile a quello di mia madre, essendo la sorella minore di soli 2 anni sono molto simili, bella donna matura con quegli inestetismi che la rendono donna in tutti i sensi, ma non sembra che abbia partorito due figli, femmina sessualmente attiva, anche da sposata cornificava il marito, e forse il marito cornificava lei, comunque ancora oggi è in perfetta forma fisica e fisiologica e credo anche biologica, nonostante i suoi 46 anni stimola l’erezione a molti maschi, alcuni la corteggiano sfacciatamente, ma lei se li scopa e basta, poi li lascia e passa ad un altro, da l’inizio dell’estate quell’altro sono io suo nipote di 24 anni sempre a cazzo dritto per colpa sua, lei lo ha capito e non si è lasciata perdere l’occasione, visto che i suoi maschi hanno la sue età e più, quella che io pensavo fosse una maiala invece è una vera donna, non è puttana, ne troia ne ninfomane, ama il sesso e cerca l’uomo che la corteggi ami e scopi dedicandole attenzioni, e pensare che io da ragazzino mi segavo pensando a lei, la spiavo e quando la vidi la prima volta nuda in camera sua provai la prima erezione e la prima voglia di segarmi, ma tutti in famiglia la consideravano una maiala quindi anch’io, però provavo per lei attrazione erotica e sessuale che mi faceva impazzire dalla curiosità, dopo anni e anni di seghe per lei ecco il sogno avverarsi, 20 gg d’estate passati con lei in vacanza nella casa la mare, che dire di lei, una santa donna, sono pazzo di lei, la reputo perfino vergine nonostante gli uomini che ha avuto e partorito due volte. Pensavo di aver già scopato in vita mia, le ragazze non mi sono mancate, anche una escort che mi costò 400 euro!!!!! Ma non credevo che il sesso con una donna fosse così travolgente da quando scopo mia zia! Sarà per il gusto del proibito perché consanguinea, sarà perchè matura, sarà perchè la scopo senza anticoncezionali, sarà perchè spompina come Dea, o forse perché mi ha concesso di sverginarle il culo, non saprei i perché ma di sicuro ho la certezza che donne come lei sono della SANTE DONNE, vanno celebrate, amate, coccolate viziate e scopate senza limitazioni, sono il paradiso su questa Terra .

     
  4. Groove

    chi i iniziò al sesso fu mia zia di anni 51, io all’epoca 18 arrapato per colpa sua, lo sapeva perchè la spiavo e mi segavo con la su abiancheria intima, mi piaceva da pazzi, arrivai persino ad annusare le sue scarpe, odoravano di non so cosa ma mi eccitava quell’odore, per fortuna nessuno se ne accorse solo lei, che mi stuzzicava, ma secondo me anche lei aveva qualche curiosità per me, giovane maschio al contrario del marito di anni 65 cioè mio zio acquisito, lei infatti è la sorella di mia madre, donna intelligente per aver sposato un uomo più vecchio ma ricco da farle fare la vita da regina, intelligente perché nonostante fosse un donnaiolo non lo lasciava, ma aveva le su avventure di nascosto come poi mi confessò, ma al dunque, colse l’occasione di farsi accompagnare per una festa di matrimonio da nostri parenti in Puglia, mio zio non aveva nessuna voglia, aveva il lavoro e non poteva allora lei subito mi chiese se potevo accompagnarla e fare da autista visti i 600 Km da fare in macchina, e li in Puglia ospitati nella dependance di una casa di parenti abbiamo avuto la prima relazione sessuale, una meraviglia di femmina, l’avevo nel letto, tra le mia mani, sulla mia bocca il suo corpo di donna matura ma bona, dolce sensuale, erotica meglio di una attrice porno, furono tre giorni di scopate, ero diventato uomo e non lo sapevo, trattavo mia zia come fosse mia moglie, l’incredibile che a lei piaceva, provava piacere nell’avere un maschio al suo fianco, come mai il marito era stato, vedevo il suo sorriso nel guardarmi e desiderare che mi comportarsi da uomo corteggiandola fino a scoparla, mi confidava che avendo già vissuto una parte importante della sua vita, matrimonio e due figlie ora grandi, non si sentiva vecchia da buttare via, voleva vivere la sue sessualità più liberamente perchè era suo diritto godere, ma che il marito non le dedicava abbastanza attenzioni, perchè attratto da ragazze più giovani alcune sue segretarie e dipendenti che non perdevano occasione per scoparselo visti i soldi e la carriera facile, mi chiese di giurare di non fare parola con nessuno di quanto confessato e di giurare che fino a quando non mi fossi fidanzato sarei stato il suo maschio preferito, cazzo esclamai, ci puoi giurare le dissi, non vedrò altre donne all’infuori di te meravigliosa creatura. E’ stato così per quasi 10 anni, ero il suo uomo, meglio di suo marito, la conoscevo meglio di lui, la scopavo meglio di lui, la baciavo meglio di lui, la corteggiavo meglio di lui, sapevo che voleva essere corteggiata come fosse l’unica donna della mia vita, e lo facevo perchè in cambio lei con me era molto generosa al punto di permettermi di avere rapporti anali che con il marito non aveva e voleva farlo. Conoscevo di lei ogni centimetro della sua carne della sua pelle, le avevo baciato ogni millimetro, perfino l’orifizio anale, quella volta scattò e si girò dicendomi ma se matto? Non le dissi, ti adoro e di te voglio tutto, mi rispose, va bene ma non ora, lasciamo pensare e preparare poi vedremo, tempo dopo quando pronta mi mostro il suo culo meraviglioso, il suo orifizio anale pulito e sbiancato, mi disse ora sono apposto puoi dai…. le leccai figa e culo contemporaneamente, poi le ficcai la cappella e piano piano tutto me stesso dentro, mi sentivo strozzare il cazzo ma godevo e godeva come non avevo mai sentito prima, volevo fermarmi, mi sembrava soffrisse, invece mi disse dai dai non fermarti continua ti voglio! Le venni dentro dopo aver resistito il più possibile, stremato le uscii dal culo, mi sdraiai al su fianco, lei si girò mi venne sopra baciandomi sul bocca dicendomi ti amo lo sai? Furono anni meravigliosi, come era meravigliosa lei, magnifica creatura degna di ogni sacrificio d’amore.

     
    1. Huber

      esistono le zie porche e sante specialmente quelle già sposate e annoiate dai loro mariti pigri e fedifraghi, le donne evolute ed emancipate attive sessualmente non si lasciano scappare l’opportunità di scoparsi e farsi scopare dai nipoti più o meno maggiorenni, come mia zia 46 anni, un marito assente, poi divorziata ma con una voglia di vivere pari a quella di una mia coetanea di 20, aveva intuito il mio interesse erotica per lei , bella donna, un poco cicciottella ma in ottima forma e salute, dopo tre figli si manteneva ancora bene, a me è sempre piaciuta fin da bambino mi attirava il suo modo di fare, il suo sorriso la voce calda e suadente, mi piaceva il suo profumo e glielo dicevo che mi piaceva starle vicino per sentirlo, così le mia occhiate, le spiate quando potevo e le seghe a ripetizione che mi facevo per lei, un classico delle condizioni di un adolescente che vede una femmina seminuda e capisce che tutto cambia che le donne sono un attrazione infinita e stimolante intellettualmente, questo mia zia lo capiva, fino a quando non si è palesato con me, ovvio io non avevo il coraggio di approcciarla, ma lei si e come se lo fece in modo sensuale erotico molto forte, mi chiese di spalmarle la crema solare sulla schiena e nel mentre massaggiarla, cazzo come stavo in quei momenti, accarezzavo il sogno erotico della mia vita, le toccavo schiena cosce e quel culo pazzesco, le vedevo i peli neri della figa tra le cosce, mi chiese se mi dispiacesse massaggiarla, le dissi no anzi che lo facevo con piacere e lo avrei fatto altre volte se lei ne avesse necessità, bene mi disse sai il mio ex non mi dedicava più gentilezze come questa, si girò a pancia in su chiedendomi di continuare, cosa potevo desiderar di più che accarezzare la pancia l’interno coscia, quasi il seno bello grosso, ero timoroso, non sapevo benissimo cosa fare, era lei a dirigere le mie mani, già un po più su ecco così non ti fermare insomma non so come trattenni l’erezione, forse per non fare una figura di merda, si sarebbe vista nel costume da bagno, disse, dai non preoccuparti sono pulita prima di venire al mare ho fatto una doccia sai? Non temere poi guarda non c’è ancora nessuno vicino a noi, infatti le risposi hai un buon profumo, sorrise dicendo come ti è sempre piaciuto vero? E si annuii mi sei sempre piaciuta molto, sorridendo esclama dammi un bacio te lo meriti, la bacio sulla bocca, mi tasta i glutei e dice però sei tonico e tosto fai sport? Si nemmeno il tempo di finire la frase che mi tasta il pacco, porcazzzo me lo tira su in un istante, sempre sorridendo si infila la mano nel costume sulla figa poi l’avvicina al mio viso dicendomi, senti se ti piace questo profumo particolarissimo, non le rispondo ma le bacio le dita chiara l’ammissione le metto una mano sul pube, ma nel mentre sentiamo arrivare delle persone con un casino di bambini al seguito, ci fermiamo subito come se nulla fosse, mi stendo a pancia sotto per non far vedere la mia erezione, e mia zia mi dice, ehii bello mio oggi vieni a pranzo da me ok?

       
  5. Sofia55

    mio nipote è stato esplicito, non so dove abbia trovato il coraggio, mi ha corteggiata con cura e delicatezza a volte con virilità, erano anni (di matrimonio) che non mi sentivo una preda ambita da un maschio eccitato da me, mio marito ormai mi calcola poco, pensavo avesse ragione vista la mia età, 55 anni, invece vedendo mio nipote attratto da me mi sono sentita rinascere, in fin dei conti me lo porto bene, non sono da pensionare, se attizzo un giovane di 26 significa che sono piacente attraente sensuale erotica, comunque non è stato facile, ci ho pensato su per mesi fino a quando ho deciso sul fatto concreto che mio marito non mi toccava con un dito da oltre un mese, ho colto l’occasione propizia e lo abbiamo fatto, non ci crederete ma mi son sentita rinascere, ringiovanire e elettrizzare al punto da sentire l’adrenalina scorrermi dalla testa ai piedi, mio nipote si è comportato bene mi ha sorpresa con un cunnilinguo, mi pareva di morire pensavo di non piacergli fino a quel punto e di non essere appetibile, invece mia ha estasiata come la prima volta fece mio marito ma oltre 30 anni fa, l’ultima volta che mi ha baciata tra le cosce procurandomi piacere intenso fino all’orgasmo fu oltre dieci anni fa, poi più nulla, pensava d’essere vecchia non più invitante, ma invece a mio nipote piaccio e mi assicura che il mio odore è eccitante per lui sono gustosa e delicata, insomma mi ha ridato una parte delle mia vita fondamentale per star bene, che devo dirvi, viva mio nipote che fa il suo dovere di maschio e uomo gratificandomi come dovrebbe fare mio marito.

     
  6. ErreEffe

    la prima scopata in vita mia l’ho fatta con mia zia, figata pazzesca, non sapevo cosa fare fece tutto lei anche infilarmi il condom, venni dentro di lei in tre minuti forse anche meno, poi mi mi strinse a lei baciandomi, sentivo il calore del suo corpo, il suo seno sul mio petto, il sapore dei suoi baci, magnifica esperienza credo che per un maschio non esiste nulle di meglio in questa vita, mi sussurrava dolci parole, poi mi disse stallone mio! Ero talmente felice che non ci capivo niente, ad un certo punto sento ancora l’eccitazione il cazzo che mi tira e la mano di mia zia che me lo prende mi sfila il condom lo butta sul pavimento e se lo infila nella figa, porcomondo che sensazione diversa più forte e potente, la scopo mentre lei mi tiene le mani sulle chiappe rallentandomi il ritmo, sussurrandomi di andare piano di pensare anche a lei, capii la sua esigenza e la scopai con più ritmo costante, fu fantastico l’orgasmo simultaneo, io soddisfattissimo per esserle venuto dentro schizzando quella quattro gocce rimaste, ansimando le disse che sarei stato il suo stallone per sempre, lei sorridendo e ansimando mi rispose: si si dite tutti così voi maschi poi quando troverai un giovane ti dimenticherai di me! Effettivamente la giovane puledra poco tempo dopo la trovai, ma non lascia mia zia, abbiano scopato per 25 anni, le ne aveva 68 io 43, poi successe quel che lei desiderava accadesse da sempre, che il marito ritornasse da lei, fu difficile per me, ma certe cose non possono durare per sempre, meglio per lei, per me e soprattutto mia moglie, ma che zia meravigliosa, potessi gli farei un monumento.

     
  7. trecento

    io non pensavo esistessero donne capaci di fare quel che fanno le prono star nei film, quando invece ho scoperto che nella realtà esistono donne così ho detto che sono sante donne che vanno rispettate più della altre, mai avrei immaginato mia zia tutta casa e chiesa essere una donna vorace di cazzo, si si si non ninfomane ma vogliosa e passionale, mi faceva scopare in figa senza venire, diceva lei mi voleva carico, per non farmi venire mi stringeva le chiappe e pungeva con le unghie lunghe, poi dopo diverse stantuffate mi spingeva fuori da lei e me lo prendeva in bocca umido della sue secrezioni, anche in questo mi teneva strette le palle per non farmi venire, al primo spasmo me le strizzava i pizzicava con quelle unghie lunghe e laccate di rosso, mi teneva su per tempo che diceva lei, a volte mi diceva: bello di zia tua non venire proprio adesso, pensa ad altro non a me, pensa alle cose tristi così ti passa lo stimolo, e ee una paralo a dirlo ma non a farlo, me lo prendeva come fosse un cono gelato, se lo gustava come una prelibatezza, roteava la lingua intorno alla cappella, spariva nella sua bocca fino in in gola, resistere a tanta maestria era difficilissimo e volte impossibile, ma quando venivo ero un irrigatore che le annaffiava la faccia e la bocca, che in certi casi lei apriva appositamente per ingoiare lo sperma, io li a guardarla come quelle scene di film porno dove la protagonista assapora lo sperma per ingoiarlo, impazzivo di spasmi e spinte a schizzare da infarto, mia zia santa donna per cui mi innamorai, lei non ne fu contenta, mi disse che era un innamoramento finto, sarebbe durato come un fuoco di paglia, mi chiese di ragionare, come potevo innamorarmi di una donna di 53 anni divorziata con una figlia di 21 mia coetanea? Mi dovevo rendere conto della realtà, e poi come avrebbe reagito mia madre cioè sua sorella? Effettivamente non aveva torti, data la sua esperienza non era realizzabile, mi tranquillizzò promettendomi che la nostra relazione sarebbe proseguita clandestinamente, che lei sarebbe stata mia e io il suo stallone.
    Devo dire sante zie sante donne, e non capisco come alcuni uomini possano usare violenza a creature paradisiache.

     
  8. Lisanna

    a mia sorella glielo dissi quando scoprì che il figlio aveva rapporti sessuali con me, preciso che lui era maggiorenne quindi nulla di vietato, ma mia sorella lo vedeva come un ragazzino, le dicevo ha 18 anni è un adulto e quindi può scegliere, ma la inorridiva che lo facesse con me la zia cioè sorella della madre, cercavo di convincerla che non c’era nulla di tragico e drammatico, io ero single di ritorno, cioè divorziata e lui un giovane maschio che dimostrava la sue perfetta salute con approcci sessuali, le dissi perfino che se non avesse trovato me lo avrebbe fatto chissà con chi oppure peggio con delle puttane per di più a pagamento, non si rassegnava al fatto che il suo bambino (18 anni) scopasse con la zia di 45 anni, le dicevo ma cosa importa l’età, lo fa con me al sicuro in casa mia non per strada o in luoghi opportuni magari mettendo ingravidando una ragazzina, gli insegno come deve fare, come rapportarsi con le ragazze, che attenzioni e precauzioni deve avere, meglio di così cosa puoi volere da tuo figlio? Ma non si dava per convinta, mi diceva con tutte le coetanee ha cercato te se pure bella donna ma potresti essere sua madre per l’età o no? Si vero ma chissà che non un sogno erotico tipicamente maschile farlo con la propria madre, che forse vede in me! E poi pensa alla giovane età, ha gli ormoni a palla come dice lui, lo infilerebbe tra le gambe di chiunque no? Non ricordo tuo marito a 18 anni cos’era? Annuì dicendo si che ricordo era un eruzione continua, ecco appunto pensa a tuo figlio non vorrai limitare il suo diritto di espletare la propri sessualità noo? Non sapevo più come tranquillizzarla, le giurai anche che tra e lui non c’erano sentimenti d’amore tradizionali per fare coppia regolare metter su famiglia ecc… no no e poi no! C’era solo desiderio reciproco di fare sesso per scambiarci piacere psicofisico, e se proprio lo vuoi sapere, tuo figlio mio nipote è un bel ragazzo educato bene, maturo in perfetta salute e forza capace di fare anche una tripletta! Mia sorella sbigottì e poi pochi secondi dopo sorrise di gioia, cavolo non ha preso da suo padre! é te l’ho detto, ha energia sessuale che deve esprimere con qualcuna, o vuoi che lo faccia da solo in camera sua guardando film porno al pc ? No no deve trovarsi una ragazza per… la interruppi, ma quale ragazza e ragazza! Ha me disponibile per le sue esigenze e contemporaneamente le mie in totale sicurezza no? Sembrava quasi convinta invece è rimasta titubante e pensierosa, le dissi: allora parla con lui chiarisci e poi non lo vedi contento gioioso e sicuro di se? Ammise la realtà che era cambiato constatava la sicurezza caratteriale e quella sfrontatezza nel rapportarsi con le ragazze, conclusi, vedi è anche merito mio no?
    Con questo breve racconto voglio dire i ragazzi adolescenti o da poco maggiorenni hanno la smania (non è colpa loro) il chiodo fisso del sesso perchè la natura li ha concepiti in questo modo, per fortuna hanno un energia limitata o scoperebbero 24 volte al giorno! Comunque sono esuberanti come mio nipote, io da zia ho colto l’utile al dilettevole, contento lui contentissima io.

     
  9. malder

    mi scopavo mia zia di 56 anni io ne avevo 29, una bella femmina divorziata ma senza tabù, certo ci volle una certa pazienza ma poi mi disse che se l’avessi rispettata sarei diventato il suo toy boy, infatti così fu, mi disse anche se sarebbe stato per lei una soluzione temporanea e ottimale, mi avrebbe avuto a casa sua in completa tranquillità e non avrebbe cercato altri maschi estranei dopo la delusione avuta dal marito, io le dissi con altrettanta franchezza che cercavo una ragazza per fare sesso senza impegni sentimentali, facemmo bingo insomma, si scopava anche tre volte a settimana, mi sorprese come una donna di 60 anni esatti potesse avere ancora stimoli cosi forti, ci confidammo e fu molto istruttivo parlare intimamente con una donna di 60, diceva che dopo anni di matrimonio, marito, casa e due figlie femmine il tempo per fare godere del marito e della propria sessualità erano sporadici a volte anche veloci da lasciarla nervosa, e considerato il ritorno ad esser single, le due figlie mie cugine adulte e lontane da casa per studio, aveva ritrovato più tempo da dedicare a se stessa, per riprendersi quel tempo passato, e cazzo come se lo era ripreso, partendo dal mio cazzo quasi a sbucciarmelo di pompe e scopate a casa sua nel suo letto matrimoniale, per me era un delirio, pensavo che a 60 anni fossero vecchie le donne, invece manco pe niente, hanno desiderio, mia zia si bagnava la figa come una ragazzina, le piaceva farsi sbattere in diverse posizioni, oltre a farmi scoppiare a suo desiderio nelle figa o nella bocca, mi voleva e mi incitava a scoparla a non fermarmi a non aver paura di farle male, lo voleva lei, credo che sia stato il periodo più schizzato della mia vita, e pensare che la volevo solo scopare, ma quando mi spiaccicò la figa sulla faccia mi si apri un mondo incredibile, mi disse: ti piace? é meglio di quando avevo 18 anni! Dopo due gravidanze è migliorata non trovi? Non sapevo com’era a 18 anni quindi non sapevo, mi disse di crederle, succede ad alcune dopo aver partorito di migliorare la propria sessualità, beh! non sapevo essendo inesperto le risposi che mi piaceva che fosse un mistero come una donna di 56 fosse ancora attiva sessualmente e succulente come lei! Mi piaceva come un porco, le dicevo scherzando ma con un senso erotico e sessuale molto forte che la volevo mettere incinta, sorrideva o rideva per la raggiunta età non più fertile, però le piaceva sentirselo dire, a molte volte mi incitava dicendomi: dai stavolta e volta buona fecondami! Mi eccitavo come una bestia e mi diceva: ehihi piano vacci piano pensa anche a me al mio di piacere!

     
  10. jeepp

    il culo non me lo da, ma il resto si!!!! mi dico che sono fortunato ad avere una zia bona e disponibile al sesso, l’adoro, ho paura di innamoramene, lei me lo dice sempre di tenere lontano i sentimenti d’amore, di manifestarle solo passione, rispetto, erotismo e sesso virile, se non fosse per lei sarei annoiato, mi piace un casino il suo sguardo, il corpo sinuoso caldo e liscio come la seta, mi fa eccitare il suo odore naturale, quello intimo poi mi sballa la mente, mi dice che il marito non ha la mia stessa mania per il cunnilinguo, infatti le domando perché no! ha un ottimo odore e sapore, perfino bella ì, sembra quella di una ragazzina di 16 anni, eppure ne ha 44! Mi dice fai il tuo dovere di maschio virile, non mi lasciare all’asciutto come fa tuo zio quell’egoista, pensa solo a lui, pretende da me le pompe ma da anni non mi dedica nemmeno una leccatina striminzita, io invece me la mangerei porcazozza la trovo migliore di quella della mia amica che ha 25 anni!!!! Cazzo le donne sono sorprendenti sembrano non avere età, così le dico sempre che a lei ci penso io oggi domani e per i prossimi anni. Le migliori scopate della mia vita le sto facendo con lei, l’unico problema è la totale attenzione che dobbiamo fare per non far sapere nulla a nessuno.

     
  11. artemisio

    a me non è mai fregato nulla se fosse mia zia 50enne di primo grado, avevo voglia di scoparla di fare sesso con lei e dopo mesi di corteggiamento anche pressante me l’ha data, me ne disse di tutti i colori perfino insultandomi dicendomi porco maiale che non era di ghiaccio e allora l’abbracciai palpandola e baciandola, la girai e feci chinare sul tavolo della cucina a culo pizzo le calai le mutande, mi arrivò una zaffata di odore di fica e glielo infilai scopandola, meravigliosa creatura, liscia, bagnata, calda come nessun altra, eccitati a mille mi disse di andare piano, rallentai e capivo che dovevo gustarmela il più a lungo possibile, fu la più bella scopata della mia vita, alla fine glielo dissi che ero pazzo di lei, mi insultò ancora perchè ero pazzo a desiderarla, che anche lei non poteva trattenere i suoi desideri più intimi che le avevo risvegliato dopo il divorzio, ma ormai la frittata era fatta e andava mangiata, e così mi trovai a 20 anni a sostenere un rapporto complesso, strano ma incredibilmente formativo, non credevo nemmeno che una donna di 50 anni potesse essere appetibile come una ventenne e con dei notevoli vantaggi, l’età non fertile e divina succhiatrice.

     
  12. egenzio

    meglio di una zia non c’è nulla che ci sia! Ve lo dico per esperienza provata per circa 4 anni, sono stato il suo stallone da monta, il suo toy boy, il suo maschio da spremere fino all’ultima goccia, con lei ho sperimentato il sesso vero passionale condito da un erotismo così forte da farmi godere nei pantaloni senza toccarmi, femmina di fuoco che mi incendiava a suo piacimento, con lei ho provato sensazioni e piaceri difficilmente descrivibili, mi ha condotto nelle sue brame di sesso, venivo intriso dei suoi umori e odori intimi fino alla follia, mi conduceva nella sua più nascosta verità e voluttuosità, mi faceva impazzire di gioia ed eccitazione, la scopavo fino allo sfinimento, ma le bastava passarmi la sua figa sul viso per farmi sentire il suo odore ancestrale di femmina e riavermi per riscoparla con bocca lingua dita e cazzo duro da provare dolore, fu un esperienza formativa, educativa e culturale per le dolcezza, delicatezza, sensualità con cui mi conduceva nelle sue fiabe di sesso con quell’inspiegabile profumo femminile e dolcezza di vita eterna, si si è proprio così, in quei momenti avvinghiati a scoparci il tempo si ferma.

     
  13. marcella

    nulla di nuovo sotto il sole di questo pianeta! Quando ti accorgi che tuo nipote è un bel maschio robusto e cazzuto e che ti guarda con occhi dell’amore non puoi dirgli di no e perdere l’occasione della vita, perchè a quasi 50anni con marito sessualmente svogliato e poco incline al cunnilinguo avere un nipote di 25 cazzuto che ti desidera diventa la svolta piacevole e passionale della vita! Non sono da buttare via, mi mantengo bene e in salute, ma probabilmente mio marito è annoiato da me che le provo tutte per rianimarlo sessualmente, ma è giunto all’età della pigrizia oppure (ne sono quasi certa) mi tradisce con una molto più giovane di me, allora occhi per occhio e come mi sono accorta che mio nipote che mi osservava quasi con la bava alla bocca mi sono rianimata io, pensavo proprio d’essere sulla via del tramonto del piacere, invece mi sento ringiovanita da quando mi faccio scopare dal mio giovane toy boy, pare incredibile ma godo più oggi di quando ero giovane, mi sento più sensibile e disponibile a godere apertamente senza limiti, mi piace esser sodomizzata e scopata senza remore, mi piace spompinare quel giovane virgulto che schizza in abbondanza l’essenza della suo essere maschio, ma la cosa che più piace di lui è che gli ho insegnato a bacarmi e leccarmi meglio di mio marito che pare non abbia capito nulla in oltre vent’anni di matrimonio, mi capisce meglio mio nipote che ormai mi conosce nei minimi dettagli, gli dico sempre che mi sembra lui mio marito anziché quello che ho sposato, pensate che con lui ho scoperto di poter squirtare di godemento, la prima volta mi imbarazzai moltissimo, ma vedendo il viso sorridente e contento di mio nipote ho capito che gli piaceva da morire, infatti quando vengo scopata mi sento liberata dal peso corporeo dal piacere intenso fino allo squirting liberatorio a volte talmente forte e spasmodico che piace da impazzire a mio nipote, In fin dei conti chissenefrega se è sangue del mio sangue, siamo due essere umani che si regalano passione e piacere intenso, cosa che dovrebbe fare mio marito, ma forse lo capisco dopo anni di matrimonio si sarà stancato di me, però lo reputo comunque stronzo perché io faccio di tutto per attizzarlo e accontentarlo ma lui pare che timbri il cartellino in 7 minuti lasciandomi quasi asciutta! Invece mio nipote se non mi bagno e inzuppo le mutandine non è contento, così mi tengo stretto mio nipote perché a quasi 50anni non ho voglia di trovare un estraneo e instaurare rapporti intimi difficoltosi, mio nipote mi frequenta da sempre, viene spesso a casa mia, ha dormito fin da piccolo a casa mia, oggi specialmente quando non c’è mio marito che va via per lavoro anche per giorni, quindi chi meglio del mio giovane nipote veramente atletico e turgido può farmi volare e sentimi giovane come lui? Nessuno! Pochi giorni fa abbiamo trascorso due giorni e due notti come marito e moglie, siamo usciti per cena e pranzo in luoghi incantevoli, sono stata corteggiata e poi di ritorno a casa abbiamo consumato nel mio letto matrimoniale come due coniugi, mi piace il suo essere maschio, mi domando perchè mio marito non lo è più, eppure faccio di tutto per mantenermi in forma, sono abbastanza tonica, ho solo rifatto il seno senza esagerare per fargli piacere, mi curo esteticamente e minuziosamente, cosa che mio nipote apprezza moltissimo da baciarmi e leccarmi perfino i piedi! Ma mio marito pare infrocito! Si lo facciamo tre volte al mese io vorrei di più e non mi dedica le stesse attenzione “maialesche” di mio nipote che pare che voglia mangiarmi di baci e staccarmi la pelle con la lingua, in alcuni casi mi bacia e stuzzica con la lingua talmente bene che mi provoca orgasmi fluidi che lui succhia con voracità come se volesse nutrirsi di me, sono felice e pazza di lui.

     
  14. martinpescatore

    alla mia guai se le tocco l’ano! Non vuole nemmeno che le penetri con un dito! Dice che l’ano è sporco è fatto per espellere non per ricevere, vero! Allora mi prendo cura delle tette e di quella fica succulenta che mi fa impazzire perfino per l’odore accattivante, ma la vera svolta non era la realizzazione del mio sogno, cioè scopare una donna matura di 47 anni io 19, ma la sua voracità per il cazzo, la priva volta che me lo prese in bocca pensavo me lo staccasse con un morso o di morire d’infarto per come pompava baciava leccava e roteava la lingua sulla cappella, mi tastava le palle e impugnava l’asta come un cono gelato, zia mia le dicevo sei magnifica, ma si incazzava quando la chiamavo zia, in quei frangenti voleva che chiamassi per nome o troia maiala e zoccola, io non ero capace non avevo coraggio ma lei voleva cosi e piano piano ci sono riuscito a “insultarla” ma che delizia di femmina, impazzivo e dimagrivo per le volte che mi faceva pompini con l’ingoio, le chiesi se le facevano male deglutire tutta quella roba, ma che dici cretinetto sarei già morta no? Ho prosciugato tuo zio! Cazzo non vorrai prosciugare anche me? No tu sei giovane e robusto sembri un fabbrica a pieno regime! Ad un ceto punto della nostra relazione pensavo di innamorarmene, bella procace e calda passionale praticamente irresistibile, eppure mio zio non le prestava più quell’attenzione che lei desiderava, questa fu la molla che fece scattare la sua idea al principio assurda ma poi risultata praticabilissima, donne di questa levatura femminile e culturale sono paragonabili alle Dee o come qualcuno ha scritto delle sante donne che andrebbero venerate.

     
  15. zundapp

    secondo me che ho 20 anni non esiste di meglio che avere una relazione sessuale con un bella donna matura che si una zia se consanguinea anche meglio, lo scrivo perchè l’esperienza l’ho fatta con la sorella di mia madre che aveva 53 anni, divorziata e con il fuoco nella figa! Bella paffutella non grassa ma prosperosa, mi era sempre piaciuta e ci facevo sogni erotici fin da ragazzino, ma realizzare sapevo impossibile, invece dai e ridai con un favore tira l’altro, dal correre a casa sua per riaccendere la caldaia gas, o rimaste a piedi con la macchina e mille altre cose è nata una particolare predisposizione, sicuramente il tutto accentuato e facilitato dal fatto che io avevo per lei un debole e lei come mi confessò poi per l’astinenza sessuale prolungata scoppiava di desiderio, così accadde l’impensabile, cioè il sogno su cui io da ragazzino 13 enne e adolescente mi segavo come un maiale immaginando mia zia nuda e non sapere nulla di come fare a scoparla, l’incredibile accadde, avevo tra le mani quella carne tenera e vellutata dall’odore naturale inconfondibile che avrei riconosciuto tra mille donne, lo avevo memorizzato fin da bambino, mi piaceva il suo odore misto a quel profumo che metteva sotto le ascelle, mi faceva inturgidire, non mi chiedete come e perché, mi drizzava il cazzo e dovevo correre a scappellami si seghe per placare l’eccitazione che mi sballava la mente, e adesso l’avevo li a mia disposizione, certo non più giovane dalle tette turgide senza smagliature o cellulite sulle cosce, ma era divina ugualmente, le tette che aveva allattato due figlie erano cadenti ma belle e i capezzoli inturgidivano ancora, le chiappe belle rotonde e morbide da affondarci dentro meglio di un cuscino di seta, la sua fighetta che vidi 20 anni prima di soppiatto mentre si cambiava per accogliere il fida poi marito da cui ha divorziato, poi quelle belle mani con le unghie pittate ma leggermente rugose, e quei piedini belli e delicati n° 35 con le unghie definite perfettamente e colorate di rosso, quando le vedevo dipinte significava che era arrivata l’estate, lei ci teneva a mostrarle a me causarono la tempesta ormonale che non capivo, mi domandavo ma come i piedi puzzano e mi eccitano come le sue tette o il culo a mandolino? Non capivo cosa mi stesse succedendo ma ben presto arrivai al dunque, i giocattoli mi annoiavano le mia attenzioni si rivolgevano a lei mia zia bella gnocca che mi faceva eccitare e godere di seghe! Ma nn mi bastavano sognavo lei il suo corpo le sue mani le tette il culo e quel cespuglietto di peluria nera misteriosa e stranamente odorosa da farmi eccitare quando annusavo i suoi tanga trovati nel cesto dei panni da lavare, cazzo non ci capivo nulla avevo 13 14 anni e stavo fuori di testa per quella cosa che avevo scoperto anzi che lei mia zia la femmina mi aveva acceso nella testa più che nei pantaloni, capivo che il mio cazzo rispondeva a stimoli sensoriali visivi e olfattivi che consapevolmente o inconsapevolmente mia zia mi dava, io recepivo e partivo con cervello e l’erezione a qualunque ora del giorno o della notte, capivo che ero comandato dalla bellezza di quella femmina, non avendo possibilità di approcciarla mi scaricavo di seghe, mi dicevo basta devo scopare un amica voglio fare sesso sapere provare baciare e leccare una femmina o impazzisco appresso amia zia, ebbi la prima esperienza con una mica, un casino totale, non sapevano nulla o quasi però le volte successiva andava meglio e alla grande, anche a volte pensavo di scopare mia zia invece stavo dentro la figa della mia amica, ma non gli confessai mai, non me la toglievo per la testa mia zia era la prima cotta in vita mia, come fosse la prima donna amata e scopata, ecco il primo insegnamento il potere che le femmine hanno su noi maschi, ricordo perfino un periodo folle se ci penso andavo nel cesto dei panni da lavare a cercare le sue cose intime da annusare per capire, peggio quando cercavo le sue scarpe da annusare e pazzescamente mi eccitavo fino a sbattere il cazzo duro sul lavandino e venire fiottando sperma come un idrante, se mi avessero visto mi avrebbero ricoverato al manicomio, credevo che femmina scaccia femmina invece col cazzo! Mia zia era nella mia testa come nessuna altra cosa al mondo, mi preoccupavo veramente d’essere un depravato maiale da rinchiudere, invece ho scoperto di essere sano e maschio normale quando anni dopo per l’appunto sono riuscito ad avere rapporti sessuali con mia zia che non disdegnava affatto le mie attenzioni da “porco”, le piacevano e le desiderava, io dopo 20 anni le facevo quel che da ragazzino immaginavo potessi farle, la baciavo e leccava dalla testa fino ai piedi, mi attaccavo a quelle mammelle cadenti ma dai capezzoli turgidi, e poi attratto da quell’odore per me inconfondibile che proveniva dalla sua intimità protetta dalle cosce, mi apriva spontaneamente ai baci e leccate fin dove potevo entrare, mi trovavo in un delirio di onnipotenza la in mezzo a quel paradiso terrestre, la facevo godere e gemere, inarcava la schiena e si inumidiva fino a secernere un liquido chiaro dall’odore di lievito, da impazzimento totale, chi avrebbe mai pensato che a 53 anni avesse lo stesso profumo che da ragazzino percepivo annusando le sue mutandine usate? Come un porco dall’olfatto sviluppato cercatore di tartufi anni dopo riconobbi il suo intimo splendore, persi la testa nel dirle che l’amavo e volevo scappare con lei lontano, la scopavo osservando in viso per tutto il tempo volevo vedere la sua soddisfazione e godimento come me dentro fino a quando sono venuto rantolando di godimento io, mi adagia su di lei, ansimando, ansimava anche lei aveva goduto prima scopandola con la lingua e poi penetrandola, qualche minuto di silenzio e poi le prime sue parole, chiacchierammo un po, mi chiese se volessi veramente scappare con lei o era solo un attimo di follia dovuta all’eccitazione, effettivamente aveva ragione attimo di follia, razionalizzai la cosa e decidemmo di riparlare di quanto accaduto per decidere come sviluppare questo rapporto clandestino e pericoloso per la nostra cultura moralista, tornando all’inizio della confessione, confermo che avere una relazione sessuale con una zia bona in casa sua protetti dalle mura domestiche è un’esperienza che non ha eguali per un maschio/uomo, le donne sono creature divine se vengono amate, ricambiano con il doppio dell’amore, come mia zia divina creatura, ancora oggi che quasi 70 anni la incontro raramente per avere con lei dei rapporti intimi, anche se lei non vuole, si sente vecchia e brutta, a me piace per ciò che mi ha fatto scoprire e per le emozioni sensuali erotiche che mi ha regalato che reputo impagabili impareggiabili, merita rispetto amore e piacere da parte mia, lo reputo un dovere etico e morale.

     
    1. thor

      beato te! Mia zia mi ricatta se non vado a scoparla! Se non vado si arrabbia di brutto e minaccia di dirlo ai miei, a me piace, cazzo mi piace un casino perchè è una bella donna di 50 anni, io ne ho 19 e la voglia di scopare non mi manca, ho delle amiche con cui faccio sesso a piacere, o forse e meglio dire sono loro che scopano me, comunque la figa non mi manca, le pompe nemmeno, ma a volte devo fare gli straordinari, dopo aver scopato con un amica mi manda un messaggino mia zia… e porcamiseria io vado ma per fortuna ho 19 anni e mi si addrizza bene, mi basta sentire il profumo di femmina cioè l’odore delle figa e mi piace ed eccita, diciamo che non trovo molta differenza tra una mia coetanea e mia zia cinquantenne, ci sono pro e contro, con le mie amiche uso il condom, con mia zia no! E la cosa mi eccita da impazzire le scivolo dentro perché ancora si bagna e le schizzo dentro come se la volessi ingravidare, sensazione stupenda, anche se a lei piace molto prendermi in bocca per assaggiare il nettare così lo chiama, comunque scopare costa energia porcazozza, le femmine sono incontentabili, il primo periodo con mia zia fu orgasmico ma devastante mi chiedeva due scopate, cioè, mi faceva scopare nelle figa e poi mi voleva in bocca, nessuna delle mia amiche mi aveva mai fatto questa richiesta, e sinceramente la prima volta pensavo di fare flop, invece l’esperienza di una donna di 50 anni è grandiosa, ne uscii distrutto ma felice come fossi un supereroe!

       
  16. telmine

    le donne superata la quarantina incominciano a capire che la vecchiaia incombe e le possibilità d’essere corteggiate e fare sesso occasionale si fanno più difficili o impossibili, allora se possono si propongono loro o te la sbattono in faccia, coma ha fatto mia zia, divorziata da anni, qualche avventura dopo oggi single, siccome non è malaccio nonostante i suoi 50 anni e poco più gli approcci sono stati reciproci e senza tanta fatica abbiamo avuto una sveltina una mattina mentre aspettavamo i parenti nelle casa in montagna, noi partimmo prima per aprire casa preparare il barbecue e quant’altro di necessario per ospitare i parenti, in quelle due ore prima ci parlammo con molto interesse e così sarà stata l’aria fresca, per la gioia di passare una domenica in famiglia con quasi tutti la confidenza si faceva fitta e molto intrigante, tra una battuta un doppio senso per ridere è schioccata quella scintilla che ci ha bruciati in una sveltina molto passionale, dopo le ho giurato che avrei voluto essere il suo toy boy, mi disse: cocco mio devi essere meglio di un giocattolo sessuale, non sei un estraneo mi capisci? Quindi da te mi aspetto comprensione, rispetto, molto affetto e passione che due persone mature si scambiamo quando si vogliono molto bene, non fraintendere non voglio concupirti per mettere su famiglia, ma instaurare un rapporto particolare, sei già di famiglia e possiamo godere l’un dell’altro con notevoli vantaggi che una coppia tradizionale non potrebbe mai avere, ti sto proponendo un rapporto duraturo ma senza legami da coppia matrimoniale chiaro cosa voglio da te? Non sono più una ragazza e non ho nessuna voglia di avere estranei al mio fianco, non voglio mariti né fidanzati ma solo un compagno di giochi per adulti affidabile, mantenendo assoluta segretezza, pensaci riflettici non affrettare la risposta perché puoi capire da te che non essendo più giovane non voglio perdere tempo in relazioni intime fredde e prive di rispetto.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.