Zia porca si fa scopare nel culo dal nipote

Zia porca si fa scopare nel culo dal nipote

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

La zia è una signora distinta, è la sorella di mio padre, ha 50 anni, suo marito se ne è andato di casa cinque anni fa e da quel momento lei ha iniziato a fare il possibile per rifarsi una vita, senza però grande successo. Tante volte l’ho vista scoraggiata, quando parlavamo della possibilità di incontrare un altro uomo e sentirsi nuovamente donne, lei scoppiava a ridere e diceva che nessuno avrebbe voluto una donna della sua età. Eppure mia zia, nonostante i suoi 50 anni, è ancora molto bella, tante volte i miei amici hanno fatto apprezzamenti su di lei e parliamo di ragazzi di 25 anni. Comunque, vi racconto cosa è accaduto qualche mese fa, quando eravamo tutti a casa mia in occasione del compleanno della nonna, era domenica sera e la famiglia si era riunita intorno al tavolo per una bella cena. La serata stava procedendo tranquilla e in armonia, io ero seduto difronte mia zia, che quella sera aveva indossato una maglia notevolmente scollata con una bella collana, anche se cercavo di non buttare l’occhio, non riuscivo a non essere attratto dal suo seno grosso. Mi sono sempre piaciute le tette grosse, anche quando esco con una ragazza, solitamente le scelgo belle fornite; comunque penso che mia zia si accorse del mio continuo fissarla, più volte mi lanciò sorrisi fugaci, non incrociava mai i suoi occhi coi miei e questo mi faceva pensare che avesse capito cosa stessi facendo. Non so cosa mi prese quella sera, ma la vista del suo corpo maturo così seducente mi portò a fare pensieri che non avrei mai pensato di fare su di lei, iniziai ad essere un po’ agitato sulla sedia, questo perché sentivo che il mio cazzo stava avendo qualche reazione e avevo paura che qualcuno se ne accorgesse. Prima che l’erezione fosse troppo evidente, mi alzai da tavola e dissi che sarei andato in camera mia per qualche minuto, perché avevo dimenticato di controllare una cosa importante al pc per l’università. Mi stesi sul letto, velocemente tirai fuori il cazzo che stava scoppiando nei pantaloni e iniziai a farmi una sega veloce, non mi accorsi che intanto la porta di camera si era aperta e mia zia stava sulla soglia e mi osservava mentre mi toccavo. Mi bloccai di colpo, le chiesi scusa e cercai di infilare il mio cazzo nuovamente nei jeans, lei chiuse la porta alle sue spalle, si sedette sul letto al mio fianco, vidi le sue mani cercare il mio cazzo sotto gli slip, lo tirò fuori e si chinò con la testa. Non riuscì a dire nulla o a reagire, il calore della bocca di zia sul mio cazzo mi mandò completamente in estasi, chiusi gli occhi e mi godetti ogni movimento della sua lingua e delle sue labbra intorno al mio uccello. Mi stava facendo un bel pompino, allungai la mano verso la sua scollatura e con forza le tirai fuori le tette che ora penzolavano davanti ai miei occhi, mentre le continuava a succhiarmi il cazzo, io riuscì ad arrivare con la bocca ai suoi capezzoli, che presi in bocca e leccai avidamente. Mi piaceva troppo quel seno grosso, la allontanai dal mio cazzo, mi inginocchiai sul letto e lo misi tra le sue tettone, lei le strinse ed io iniziai a muovermi avanti e indietro, lei mi guardava negli occhi e mi sembrava compiaciuta di essere il motivo del mio godimento. Avevamo poco tempo prima che qualcuno salisse e ci venisse a cercare, così senza pensarci troppo, la feci stendere sul letto, le sfilai solo le mutandine che indossava sotto la gonna, mi misi in mezzo alle sue gambe e la penetrai nella figa. Lei alzò un po’ le gambe per farmi entrare meglio, il mio cazzo scivolava perfettamente dentro la sua figa pelosa, la scopai forte, fui costretto a metterle una mano sulla bocca per soffocare i suoi gemiti di piacere, se qualcuno ci avesse scoperto sarebbe stata la fine. Ci alzammo dal letto, la spinsi fino alla porta e la feci poggiare li, almeno se qualcuno avesse provato ad aprire, avrei potuto spingere e avere pochi secondi per staccarmi e rimettere il cazzo nei pantaloni. Allargai nuovamente le gambe di mia zia e me la scopai contro la porta, mi diceva che ero un cattivo nipote, non potevo sbattermela ma allo stesso tempo mi chiedeva di non fermarmi, non provava così tanto piacere da diversi anni ormai. La feci girare faccia e porta, le alzai la gonna, schiaffeggiai il suo culo, le allargai le chiappe e iniziai a leccarle l’ano, lo aveva largo, probabilmente col suo ex marito facevano spesso sesso anale. Fu molto semplice per me entrare e penetrarla col mio cazzo, si piegò leggermente per riceverlo meglio dentro, me la scopai in quella posizione per diversi minuti, mi resi conto che era passato troppo tempo e che probabilmente qualcuno sarebbe venuto a chiamarci, le sussurrai che l’avrei riempita con il mio sperma. Lei si toccò il clitoride velocemente mentre continuavo a sbatterla, la sentii venire dopo pochi secondi, quel gesto mi fece arrapare ancora di più, la bloccai di forza contro la porta e diedi gli ultimi colpi forti e veloci nel suo culo che mi portarono a sborrarle dentro. Tirai il mio cazzo fuori dal suo culo, lei si voltò e me lo ripulì con la bocca, poi ci sistemammo velocemente e scendemmo di sotto, tutti si erano accorti della nostra assenza prolungata, così inventai una palla, dicendo che stavo facendo vedere dei video divertenti a mia zia sul pc, nessun sembrò sospettare altro e la serata finì con serenità. Io e zia ci siamo rivisti solo alcuni giorni dopo l’accaduto, nessuno dei due ha detto nulla a riguarda, probabilmente anche lei pensava che doveva essere una cosa da dimenticare, confesso che un po’ mi è dispiaciuto, perché a volte, la sera quando mi metto a letto, ripenso alla nostra scopata e alle sue tettone e mi viene naturale allungare la mano sul mio cazzo e farmi una sega. Autore: Biagio B.

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

5 thoughts on “Zia porca si fa scopare nel culo dal nipote

  1. King

    quando mia zia 50 anni (divorziata) mi ha visto il pisello penzolare tra le mie cosce gli ha preso la smania di farsi scopare da me, quando eravamo da soli si comportava da zoccolona, mi faceva un paura e senso una donna di 50 che si offre ad un ragazzo di 22 anni per di più nipote, capivo che aveva visto il mio attrezzo di ragguardevoli dimensioni, che si trovava probabilmente in astinenza, ma mai pensavo che mi potesse puntare come così voluttuosamente, si dimostrava molto ma molto femminile con me, a volte con fare da mignotta per convincervi, ma farlo con una donna appena più grande di mia madre e poi sua sorella non mi stimolava molto, eppure la femmina c’è riuscita, dai e ridai so è fatta scopare, non vedeva l’ora e non desiderava altro adesso che non aveva più il marito che aveva perso ogni appetito sessuale per lei, che al contrario a quell’età gli bruciava la figa e il cervello per la voglia di sesso e farsi scopare da un maschio attivo e cacciatore, in poche parole mi son dovuto ricredere la 50enni sono della donne quasi perfette per il sesso, mia zia vuole essere posseduta e impalata da i miei 24 cm di cazzo, non ha bisogno di anticoncezionale si lubrica ancora bene, succhia e pompa come un idrovora, ho fatto bingo ragà! Quando posso la scopo anche due volte al giorno, la trovo a casa pronta all’uso, non pretende molto, l’importante che io mi comporti da maschio dominante, le la preda io il cacciatore.
    Mi ha detto che da quella volta che mi vide nudo le suscitai quella voglia matta di fare scopare da quel coso enorme che penzolava tra le mie gambe, anche per vendicarsi del marito che le riservava sempre meno attenzioni sessuali, pretendeva da lei pompe e succhiate ma non la ricambiava.
    Che vi devo dire, W le zie 50 enni vi auguro con tutto il cuore di trovarne una come la mia, donna docile, dolce ma che nasconde bene la proprio sessualità per non essere marchiata come zoccola malata, ma che malata e zoccola non è affatto direi più una donna meravigliosa, oso dire santa danna.

     
  2. nip

    ho una zia disinibita, libertina e colta, lei è stata la prima femmina che ho visto nuda, eravamo nella casa la mare io e lei, glia altri parenti erano già tornati a casa, quando lasciò appositamente la porta della sua camera aperta, la vidi nuda e bellissima, avevo 17 anni e avevo già scopato con una mia amica, ma vedere mia zia di 41anni mi ribollì il sangue, mi scusai per essermi fermato ad osservarla, mi tranquillizzò dicendomi di non preoccuparmi considerato che in casa c’eravamo solo noi, chiedendomi se mi fossi scandalizzato, ma che scandalizzato le dissi che mia piaceva era un bel vedere ecc… lei mi dava corda dialogando e così siamo arrivati a scopare, fu una settimana di fuoco, praticamente scopavamo nel suo letto in cui ci dormivo anch’io, che femmina!!!! La zia che io rispettavo a letto si dimostrava una zoccola da sbavarle sopra, infatti non mi fu difficile praticarle sesso orale facendola sbrodolare nella mia bocca, quella fu un estate che mi non sono più tolto dalla testa, nemmeno più smesso di scopare con lei, da quella estate infuocata sono trascorsi 10 anni e ancora si scopa, mi sento fortunato, ho una relazione sessuale con una donna che per l’età potrebbe essere mia madre, ma è la sorella di mia madre, certo devo ammettere che non ha il fisico di una mia coetanea ma vi assicuro è bella bona e ha un buon sapore, si ammetto d’essere un porco perchè se non le pratico un cunnilinguo prima di scoparla non sono contento, si è abituata bene la signora, anche se fu lei in quell’estate a convincermi a leccarle la fica fin dentro, non dovevo preoccuparmi di nulla, dovevo solo fare il mio dovere di maschio, farle provare uno o più orgasmi leccandola, e ci riuscii bene, tant’è che ancora oggi il più delle volte prima di penetrarla in vagina glielo lecco fino a farla bagnare e poi la scopo scivolandole dentro fin dove posso, W le donne, benedette donne senza di loro non saremmo un cazzo di nulla, con lei mi sento un dio in terra, mi desidera e pretende, vuole godere e avermi in bocca, come lei vuole venire nelle mia bocca, mi piace questa stranissima relazione, mi eccita mi tiene attento e con il giusto livello di adrenalina, le donne sono la vita materiale e la salute psicologica per un uomo! Mai offenderle, mai umiliarle a meno che non lo desiderino loro quando nell’intimità te lo chiedono per il loro piacere e godere, come fa lei con me, mi incita a possederla a scoparla e sbatterla con energia facendole sentire il cazzo duro dentro la fica e la bocca per godersi il maschio, poi dopo nella vita “normale” si comporta come una perfetta donna educata, colta tutta casa e chiesa, ma in casa da soli si scatena la femmina degna d’essere amata all’infinito.

     
  3. sanguigno

    la zia ti porta via….. come la mia! La definiva porca e maiala perché aveva avuto più fidanzati, ma quando successo l’impensabile, ma da me sognato ad occhi aperti devo rimangiarmi l’offesa gratuita, adesso per me è una santa donna, dopo avermi concesso il sua bellezza di donna verso i 50 anni, non posso che adorarla come una Dea, baciare quel fisico carnoso simile a quello di mia madre, essendo la sorella minore di soli 2 anni sono molto simili, bella donna matura con quegli inestetismi che la rendono donna in tutti i sensi, ma non sembra che abbia partorito due figli, femmina sessualmente attiva, anche da sposata cornificava il marito, e forse il marito cornificava lei, comunque ancora oggi è in perfetta forma fisica e fisiologica e credo anche biologica, nonostante i suoi 46 anni stimola l’erezione a molti maschi, alcuni la corteggiano sfacciatamente, ma lei se li scopa e basta, poi li lascia e passa ad un altro, da l’inizio dell’estate quell’altro sono io suo nipote di 24 anni sempre a cazzo dritto per colpa sua, lei lo ha capito e non si è lasciata perdere l’occasione, visto che i suoi maschi hanno la sue età e più, quella che io pensavo fosse una maiala invece è una vera donna, non è puttana, ne troia ne ninfomane, ama il sesso e cerca l’uomo che la corteggi ami e scopi dedicandole attenzioni, e pensare che io da ragazzino mi segavo pensando a lei, la spiavo e quando la vidi la prima volta nuda in camera sua provai la prima erezione e la prima voglia di segarmi, ma tutti in famiglia la consideravano una maiala quindi anch’io, però provavo per lei attrazione erotica e sessuale che mi faceva impazzire dalla curiosità, dopo anni e anni di seghe per lei ecco il sogno avverarsi, 20 gg d’estate passati con lei in vacanza nella casa la mare, che dire di lei, una santa donna, sono pazzo di lei, la reputo perfino vergine nonostante gli uomini che ha avuto e partorito due volte. Pensavo di aver già scopato in vita mia, le ragazze non mi sono mancate, anche una escort che mi costò 400 euro!!!!! Ma non credevo che il sesso con una donna fosse così travolgente da quando scopo mia zia! Sarà per il gusto del proibito perché consanguinea, sarà perchè matura, sarà perchè la scopo senza anticoncezionali, sarà perchè spompina come Dea, o forse perché mi ha concesso di sverginarle il culo, non saprei i perché ma di sicuro ho la certezza che donne come lei sono della SANTE DONNE, vanno celebrate, amate, coccolate viziate e scopate senza limitazioni, sono il paradiso su questa Terra .

     
  4. Groove

    chi i iniziò al sesso fu mia zia di anni 51, io all’epoca 18 arrapato per colpa sua, lo sapeva perchè la spiavo e mi segavo con la su abiancheria intima, mi piaceva da pazzi, arrivai persino ad annusare le sue scarpe, odoravano di non so cosa ma mi eccitava quell’odore, per fortuna nessuno se ne accorse solo lei, che mi stuzzicava, ma secondo me anche lei aveva qualche curiosità per me, giovane maschio al contrario del marito di anni 65 cioè mio zio acquisito, lei infatti è la sorella di mia madre, donna intelligente per aver sposato un uomo più vecchio ma ricco da farle fare la vita da regina, intelligente perché nonostante fosse un donnaiolo non lo lasciava, ma aveva le su avventure di nascosto come poi mi confessò, ma al dunque, colse l’occasione di farsi accompagnare per una festa di matrimonio da nostri parenti in Puglia, mio zio non aveva nessuna voglia, aveva il lavoro e non poteva allora lei subito mi chiese se potevo accompagnarla e fare da autista visti i 600 Km da fare in macchina, e li in Puglia ospitati nella dependance di una casa di parenti abbiamo avuto la prima relazione sessuale, una meraviglia di femmina, l’avevo nel letto, tra le mia mani, sulla mia bocca il suo corpo di donna matura ma bona, dolce sensuale, erotica meglio di una attrice porno, furono tre giorni di scopate, ero diventato uomo e non lo sapevo, trattavo mia zia come fosse mia moglie, l’incredibile che a lei piaceva, provava piacere nell’avere un maschio al suo fianco, come mai il marito era stato, vedevo il suo sorriso nel guardarmi e desiderare che mi comportarsi da uomo corteggiandola fino a scoparla, mi confidava che avendo già vissuto una parte importante della sua vita, matrimonio e due figlie ora grandi, non si sentiva vecchia da buttare via, voleva vivere la sue sessualità più liberamente perchè era suo diritto godere, ma che il marito non le dedicava abbastanza attenzioni, perchè attratto da ragazze più giovani alcune sue segretarie e dipendenti che non perdevano occasione per scoparselo visti i soldi e la carriera facile, mi chiese di giurare di non fare parola con nessuno di quanto confessato e di giurare che fino a quando non mi fossi fidanzato sarei stato il suo maschio preferito, cazzo esclamai, ci puoi giurare le dissi, non vedrò altre donne all’infuori di te meravigliosa creatura. E’ stato così per quasi 10 anni, ero il suo uomo, meglio di suo marito, la conoscevo meglio di lui, la scopavo meglio di lui, la baciavo meglio di lui, la corteggiavo meglio di lui, sapevo che voleva essere corteggiata come fosse l’unica donna della mia vita, e lo facevo perchè in cambio lei con me era molto generosa al punto di permettermi di avere rapporti anali che con il marito non aveva e voleva farlo. Conoscevo di lei ogni centimetro della sua carne della sua pelle, le avevo baciato ogni millimetro, perfino l’orifizio anale, quella volta scattò e si girò dicendomi ma se matto? Non le dissi, ti adoro e di te voglio tutto, mi rispose, va bene ma non ora, lasciamo pensare e preparare poi vedremo, tempo dopo quando pronta mi mostro il suo culo meraviglioso, il suo orifizio anale pulito e sbiancato, mi disse ora sono apposto puoi dai…. le leccai figa e culo contemporaneamente, poi le ficcai la cappella e piano piano tutto me stesso dentro, mi sentivo strozzare il cazzo ma godevo e godeva come non avevo mai sentito prima, volevo fermarmi, mi sembrava soffrisse, invece mi disse dai dai non fermarti continua ti voglio! Le venni dentro dopo aver resistito il più possibile, stremato le uscii dal culo, mi sdraiai al su fianco, lei si girò mi venne sopra baciandomi sul bocca dicendomi ti amo lo sai? Furono anni meravigliosi, come era meravigliosa lei, magnifica creatura degna di ogni sacrificio d’amore.

     
    1. Huber

      esistono le zie porche e sante specialmente quelle già sposate e annoiate dai loro mariti pigri e fedifraghi, le donne evolute ed emancipate attive sessualmente non si lasciano scappare l’opportunità di scoparsi e farsi scopare dai nipoti più o meno maggiorenni, come mia zia 46 anni, un marito assente, poi divorziata ma con una voglia di vivere pari a quella di una mia coetanea di 20, aveva intuito il mio interesse erotica per lei , bella donna, un poco cicciottella ma in ottima forma e salute, dopo tre figli si manteneva ancora bene, a me è sempre piaciuta fin da bambino mi attirava il suo modo di fare, il suo sorriso la voce calda e suadente, mi piaceva il suo profumo e glielo dicevo che mi piaceva starle vicino per sentirlo, così le mia occhiate, le spiate quando potevo e le seghe a ripetizione che mi facevo per lei, un classico delle condizioni di un adolescente che vede una femmina seminuda e capisce che tutto cambia che le donne sono un attrazione infinita e stimolante intellettualmente, questo mia zia lo capiva, fino a quando non si è palesato con me, ovvio io non avevo il coraggio di approcciarla, ma lei si e come se lo fece in modo sensuale erotico molto forte, mi chiese di spalmarle la crema solare sulla schiena e nel mentre massaggiarla, cazzo come stavo in quei momenti, accarezzavo il sogno erotico della mia vita, le toccavo schiena cosce e quel culo pazzesco, le vedevo i peli neri della figa tra le cosce, mi chiese se mi dispiacesse massaggiarla, le dissi no anzi che lo facevo con piacere e lo avrei fatto altre volte se lei ne avesse necessità, bene mi disse sai il mio ex non mi dedicava più gentilezze come questa, si girò a pancia in su chiedendomi di continuare, cosa potevo desiderar di più che accarezzare la pancia l’interno coscia, quasi il seno bello grosso, ero timoroso, non sapevo benissimo cosa fare, era lei a dirigere le mie mani, già un po più su ecco così non ti fermare insomma non so come trattenni l’erezione, forse per non fare una figura di merda, si sarebbe vista nel costume da bagno, disse, dai non preoccuparti sono pulita prima di venire al mare ho fatto una doccia sai? Non temere poi guarda non c’è ancora nessuno vicino a noi, infatti le risposi hai un buon profumo, sorrise dicendo come ti è sempre piaciuto vero? E si annuii mi sei sempre piaciuta molto, sorridendo esclama dammi un bacio te lo meriti, la bacio sulla bocca, mi tasta i glutei e dice però sei tonico e tosto fai sport? Si nemmeno il tempo di finire la frase che mi tasta il pacco, porcazzzo me lo tira su in un istante, sempre sorridendo si infila la mano nel costume sulla figa poi l’avvicina al mio viso dicendomi, senti se ti piace questo profumo particolarissimo, non le rispondo ma le bacio le dita chiara l’ammissione le metto una mano sul pube, ma nel mentre sentiamo arrivare delle persone con un casino di bambini al seguito, ci fermiamo subito come se nulla fosse, mi stendo a pancia sotto per non far vedere la mia erezione, e mia zia mi dice, ehii bello mio oggi vieni a pranzo da me ok?

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *