SESSO PELLE E STIVALI – L’OLANDESINA IN SETTIMANA BIANCA

SESSO PELLE E STIVALI – L’OLANDESINA IN SETTIMANA BIANCA

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Siamo in settimana bianca, solo io ed il mio amico di vecchia data Francesco, le nostre ragazze non sciano ed odiano il freddo, così siamo andati da soli, con l’intenzione di divertirci … non solo sulle piste. Siamo entrambi convinti che la mia Valeria e la sua Eleonora, sapranno benissimo come passare il tempo: Valeria ha puntato da tempo la prosperosa Eleonora e probabilmente staranno già leccandosi fica e stivali, aggrovigliate in uno dei nostri letti, per poi invitare qualche manico duro ad aiutarle a riempirsi tutti i buchi.
In albergo abbiamo la fortuna di cenare ad un tavolo vicino a quello di una splendida olandesina, sola soletta: un metro e ottanta, giunonica, bionda occhia azzurrissimi e forme davvero notevoli, culetto e tettone da capogiro; la ragazza poi non risparmia le mise eleganti che valorizzino il suo corpo tonico.
La seconda sera scende a cena con un maglioncino attillatissimo verde, dal quale risaltano le tette sormontate da due duri e puntiti capezzoli, un pantalone di pelle color cammello e per la mia gioia un paio di stivali overtheknee, verdi come il maglione con un tacco basso, l’insieme è assolutamente irresistibile !
Prima che ci portino l’antipasto la ragazza si sporge verso di noi ed in inglese ci chiede se può sedere al nostro tavolo, dato che non le piace mangiare da sola !!! Figuriamoci ! Accettiamo subito e ordiniamo una bottiglia di bollicine per festeggiare l’inaspettato incontro.
Chiacchierando, sempre in inglese, scopriamo che si chiama Wendy, ha 28 anni e fa la modella a tempo perso, che è venuta a sciare perché adora l’Italia e le sue montagne, gli italiani ed è abituata a viaggiare da sola … Non ci pare vero ed apprezziamo la sua espansività, ricambiando con mille complimenti. Ovviamente si finisce a parlare di sesso ed io non manco di farle notare che il suo outfit di stasera non mi lasci indifferente, anzi che la passione per gli indumenti di pelle sia condivisa anche con la mia ragazza Valeria, che ha una vera collezione di stivali di tutte le fogge. Alla fine del pasto e dopo esserci fatti portare due giri di grappa, Wendy, molto ammiccante, mi prende la mano e ci propone di continuare la conversazione nella sua suite …
Increduli Francesco ed io ci alziamo subito e mentre seguiamo quel bellissimo culetto ondeggiante nel pantalone di pelle e molleggiato sugli stivaloni, lui mi sussurra in italiano: “mi sa che la serata ci costerà parecchio, Wendy sembra essere una professionista …”. Wendy a quelle parole si gira ed in uno stentato ed arrapante italiano risponde: “Per voi stasera solo 500 euro, ma vi voglio dentro di me tutti e due insieme !”; “ma parli l’italiano ?” – “solo poco, ma capisco …” proseguendo in inglese “ non sono proprio una professionista, ma come credi che mi paghi le vacanze ? Poi scopare mi piace tanto”
Il sogno di ogni maschio in libertà ! Appena si chiude l’ascensore le appoggio il mio pacco al culetto e le strizzo le tette attraverso il maglioncino, mentre Francesco chiude il sandwich appoggiandosi alla sua fica, Wendy ricambia con una profonda limonata lingua in bocca del fortunato.
Arriviamo al piano già belli arrapati ed accaldati; la sua suite è grande e bella, ma soprattutto piena di altri vestiti sexy sparsi sul letto: la ragazza deve aver scelto con calma la mise con cui agganciarci: ci sono altre tre paia di stivali, tutti di firma, una mini ed un abitino corto entrambi di pelle, ma Wendy non ha intenzione di perdere tempo, così si sfila il maglioncino rimanendo a tette al vento, tira giù i pantaloni di Francesco facendo saltare fuori il cazzone in tiro e si piega a 90 per ingoiarlo tra le sue grandi labbra. Io mi posiziono dietro e calati i pantaloni glielo piazzo tra le cose inguainate nella pelle facendomelo masturbare.
Wendy spompina Fra con grande partecipazione e mentre lo fa si cala i pantaloni per consentire al mio attrezzo di strusciare sulla sua passera bagnatissima; io lubrifico bene e provo subito a spingerlo nel culetto, ma l’olandesina sobbalza e mi sgrida in italiano: “no fretta, porco, voglio prendere dentro tutti e due, per bene !” si svincola dalle nostre strette, per spogliarsi del tutto e rimettersi gli stivaloni verdi, poi apre l’armadio e indossa un trench burberry largo e lungo lasciandolo aperto sul suo corpo statuario di modella. Si avvicina sorniona e ciucciando i nostri cazzi imbizzarriti ci infila due preservativi; poi mi salta addosso spingendomi sul letto e mentre a cavalcioni mi lecca l’orecchio mi sussurra in inglese: “mi piace così, con Trench e stivali, mi piace vedervi eccitati; dopo avermi soddisfatta dovete sborrare sul trench, ma solo dopo … “ Mentre spinge le tette nude sul petto e mi bacia con un metro di lingua, con un colpo d’anca si infila il mio palo in fica, cominciando ad andare furiosamente su e giù, poi grida a Francesco: “e tu inculami, sbattimelo dentro al culo, ne voglio sentire due contemporaneamente che mi sfondano …” Francesco le scosta il Trench ed esegue l’ordine gridando per la goduria mentre la sua asta scivola in quell’anfratto umido e stretto. La pompiamo per 20 minuti, poi Wendy si sfila dai pali e riserva a Fra lo stesso trattamento fatto prima a me, mentre io piazzato dietro di lei dovrei incularla; invece forzo il mio cazzo nella fica già piena e lei si ritrova due cazzi nello stesso pertugio; ansimando ci incita a sfondarla, intanto io mi piego per afferrare uno dei suoi stivali rimasto a terra: è nero, morbido, tipo slouchy, ne arrotolo per lungo il gambale e come mi ha insegnato Valeria, provo a ficcarlo nello sfintere olandese, precedentemente allargato dalle pompate di Fra; entra appena, ma Wendy pare impazzita ed agita furiosamente il bacino per possedere le nostre due mazze dentro la fica allagata e far penetrare l’improvvisato terzo cazzo nel suo capiente culetto. Questo movimento parossistico fa ondeggiare i lembi del trench in modo molto sexy, dal che desisto dalla doppi/tripla penetrazione e sfilato il gambale ci metto il mio cazzo e la impalo in culo con un sol colpo netto. Wendy ulula dal godimento e continua a muovere il bacino affondando da un cazzo all’altro.
Francesco si sfila sfinito, ma senza aver sborrato e ancora duro, Wendy si rovescia schiena sul letto e mi attira con le cosce divaricate e stivalate, afferro gli stivali che indossa e la piego ancora di più spingendoli appoggiati alle mie spalle; prima di affondare dentro di lei le ficco con forza lo stivale arrotolato nella fica spalancata, le affido l’arnese perché si scopi da sola e la inculo nuovamente con foga. Francesco si è sfilato il preservativo e le sta scopando la bocca, Wendy gode da matti squirtando come una fontana e fradiciando la pelle dello stivale con cui si scopa, vorrebbe urlare la sua foia, ma il palo di Fra le arriva in gola finché non comincia a sborrare come una fontana sul suo bel faccino e sui risvolti del sexy trench. Anche io vorrei venire ma lo sfintere di Wendy si contrae sulla mia asta, impedendomi di uscire, mentre sento le pompate forsennate che continua a darsi con lo stivale ben piantato nella fregna; non resisto più così le sfilo prima lo stivale tutto squirtato dal davanti e poi le sturo il culo, lo stivale finisce tra le sue labbra sborrate da Fra e subisce un pompino a pelle mentre io scarico tutta la mia sborra sugli stivali verdi che indossa e sul trench.
Calmati tutti e fatto scendere il battito cardiaco Wendy legga e succhia più sborra che può da stivali e trench, poi ci pulisce diligentemente i cazzi con le labbra. Ormai si è fatta mezzanotte, mentre le diamo i soldi pattuiti le chiedo se possiamo replicare domani sera, ma Wendy ci comunica che domani mattina arriverà il cliente inglese che l’aveva prenotata per il week end, pagando la suite in cui ci siamo divertiti e ci dice: “ieri mi sono scopata il cameriere, stasera era solo un assaggio altri due bei cazzoni italiani, avevo bisogno di divertirmi un pochino, da domani mi tocca lavorare e sono sicura che non sarà così divertente; ma mi hai insegnato come riempirmi i buchi con gli stivali, per fortuna ne ho portati quattro paia ! Mentre il cliente si distrae, ora so come godere un bel cazzo di pura pelle !. Grazie ragazzi, da domani facciamo finta di non conoscerci prego.
Da domani Francesco ed io ci dovremo accontentare di qualche camerierina slava, che ignara verrà a rifare le nostre stanze mentre abbiamo il cazzo in erezione sotto le lenzuola, ma stanotte ci siamo proprio divertiti, peccato non ci fosse anche Valeria !

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.