Fantasie di un marito frustrato

Fantasie di un marito frustrato

Quello che state per andare a leggere è una via di mezzo tra un racconto erotico e una confessione,o meglio uno sfogo sulla realtà che sto vivendo.
Siamo una coppia matura con una vita normale,mia moglie casalinga io artigiano. Sessualmente vissuta in modo appagante anche se senza eccessi o trasgressioni particolari ma nella maniera più tradizionale. Le uniche concessioni alla trasgressione,se così si può chiamare sono qualche pompino in auto di notte mentre ero alla guida e il suo culo che amava farselo prendere mentre si masturbava. Scrivo al passato perché attualmente le cose sono cambiate. Lei ha avuto un netto calo del desiderio che paradossalmente è coinciso con una mia rinata esuberanza sessuale. Ne abbiamo parlato e lei lo motiva con l’arrivo della menopausa e sopratutto mi ha confessato,non senza imbarazzo che non prova più la stessa passione nei miei confronti come una volta. Il suo amore per me non si è spento ma si è per così dire trasformato in profondo affetto che non prevede il sesso tra i suoi bisogni. Come potrete ben capire questa situazione mi ha creato un forte turbamento. Non facciamo sesso da mesi ormai e io pur sentendone intensamente la necessità non cerco avventure altrove così ho ripreso a masturbarmi come un adolescente stimolato da nuove fantasie. Mi immagino la scena di lei seminuda accucciata di fronte ad un nostro amico comune seduto sul divano di casa nostra completamente nudo col cazzo duro ed io sbircio di nascosto mentre lei ammira quell’arnese e dopo avergli rivolto un sorriso malizioso lo prende prima in mano e poi in bocca. Lo bacia.lecca le palle, le prende in bocca e succhia poi si dedica all’asta che percorre con la lingua dalla sua base alla punta più volte per poi farlo sparire ingoiandolo e inizia a pomparlo vogliosa facendolo godere eccitata nel sentirsi fare i complimenti per la sua abilità. Lasciato dopo parecchi minuti il gustoso oggetto del desiderio ormai lucido di saliva e di liquido pre-eiaculatorio si mette in braccio a lui ed i due si baciano e le mani scorrono lungo i corpi mentre le lingue serpeggiano nelle loro bocche.lui le toglie la maglietta scoprendole i seni un po cadenti ma generosi con le grosse areole gonfie e i capezzoli ritti come cazzetti. Li prende a due mani e palpa poi se li porta alla bocca e succhia e morde facendola gemere di piacere. La fa alzare le accarezza il sesso ancora coperto dalle mutandine avvicina la faccia appoggia il naso e aspira profondamente il suo odore, Posso vedere io suo cazzo ritto che pulsa. Scosta le mutandine e infila la lingua tra le grosse labbra gonfie e madide dei suoi umori. Succhia il clitoride lei gode e gli accarezza la testa le dita tra i capelli e lo chiama amore. La fa girare e sedere di spalle su di lui. Lei si accomoda struscia il suo bel culone contro il cazzo per poi portarselo all’ingresso della tana calda. Lo posso vedere bene mentre scompare inghiottito dalla figa bollente del mio amore . Le tiene il culo e la fa salire e scendere sul suo cazzo. Ogni tanto smette per prenderle i seni al che lei dimena i fianchi per sentirlo muovere dentro di se,inarca la schiena portando indietro le braccia gli prende la testa mentre lui le bacia il collo. . Si sta scopando la mia donna e la cosa mi eccita da morire. Godo nel sentirli godere lui le da della magnifica puttana lei gli dice che ama il suo cazzo e lo incita a non smettere di scoparla. Vedo il suo volto bellissimo con quell’espressione da troia che ha quando è eccitata e lei inizia a gemere sempre più intensamente mentre sopraggiunge l’orgasmo che arriva intenso e sembra non finire mai. ” siii siii cosiiii scopami ooooooooo fammi godere siiiiiiii siiiiiiiiii lo sento ooooooooo godooooo” È stravolta la mia troia,la figa gocciolante di miele. Presa dalla passione si stacca da lui si avventa sul suo cazzo durissimo pulsante e fradicio dei suoi umori lo stringe con una mano e mentre lo sega lo prende in bocca e succhia golosa. Dopo poco quando capisce che sta per esplodere si toglie e continuando a segarlo con forza osserva la cappella con la bocca aperta e la lingua di fuori attendendo l’agognato premio. Lui viene in un istante con potenti e abbondanti getti di sborra che le centrano la bocca ed in parte il viso lei ingoia e lecca quella che le cola agli angoli delle labbra. Gli ultimi schizzi le imbrattano i seni. Lei se li massaggia spalmando la crema per poi leccarsi le dita. Il suo viso è bellissimo mentre sorridente e soddisfatta pulisce diligentemente il cazzo di lui con la lingua restituendoglielo lucido di saliva senza più nemmeno una goccia del suo seme. Inutile dire che io a mia volta sborro assistendo alla scena di mia moglie che soddisfa le voglie di un altro godendo da lui senza vergogna.
Se avete trovato interesse prossimamente vi renderò partecipi di altre mie fantasie.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

3 thoughts on “Fantasie di un marito frustrato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *