Una piacevole Sorpresa nel boschetto Toscano

Una piacevole Sorpresa nel boschetto Toscano

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Ciao, oggi ho deciso di raccontare per intero la mia esperienza in Toscana
Sono Stefano, la storia è datata 2018, quando mi ero appena trasferito,sia per lavoro che per avere conosciuto una ragazza toscana più giovane di me, grazie ai social,inviai diversi curriculum e alla fine un’azienda abbastanza grande mi contattò per propormi un impiego,salutai famiglia e amici e partì per questo nuovo percorso di vita,da poco 19enne, Serena, la ragazza con cui mi sentivo ne aveva 17 e da quello che raccontò di lei,era figlia unica
Arrivato in Toscana, fortunatamente l’azienda per un periodo mi mise a disposizione un appartamento, almeno così riesco a rientrare inizialmente per le spese
Il pomeriggio serena venne a casa da me e finalmente scopammo per diverse ore
Nei giorni seguenti,io assorto nel lavoro con turni anche notturni, mentre Serena studiava tanto,era parecchio secchiona
Quello che inizialmente era fuoco,con il trascorrere dei giorni cominciò ad affievolirsi
Tanto da ricorrere spesso alla masturbazione
Un giorno,al lavoro,un collega raccontava di un posto frequentato da coppie con lui Cuckold e che lui ogni tanto andava
Fui preso dalla curiosità e la notte accesi il computer e cercai il posto e notai che ne parlavano anche in un forum di racconti erotici
Il sabato, approfittando l’azienda chiude prima, così feci una doccia veloce,presi la macchina e andai in quel luogo che in tanti citano
Arrivo nella piazzola circondata da grossi alberi
Ero solo, neanche un’anima
Forse ho sbagliato? O forse di sabato non c’è nessuno
Attesi circa un paio d’ore
Fumai l’ennesima sigarette e deluso ritorno verso la mia auto, improvvisamente due fari che si avvicinano lentamente
Mi appoggio alla mia macchina
L’auto,un grosso SUV, parcheggia accanto
Spegne La macchina,lui un signore piuttosto maturo, credo più di sessant’anni
Lei, invece,apre lo sportello,una milf da paura
Una cosa da far venire il cazzo duro solo a guardare
Bionda, capelli legati con la coda, camicia bianca sbottonata quasi interamente, minigonna tirata su, reggicalze e senza mutandine,tutta bella liscia
Mi guarda e inizia a toccarsi
L’uomo ha fuori il cazzo e si masturba
Mi avvicino e lei mi sbottona il pantalone

Sembrava davvero un sogno, non credevo fosse tutto reale
Quando lo tirò fuori, fece un sorriso e guardando il suo uomo disse, finalmente uno come si deve
Iniziò a succhiarlo con una maestria disarmante
Si vedeva tutta la sua passione per il cazzo e quanto le piacesse spompinarlo
Poi mi fece abbassare e chiese di essere leccata
La sua figa profumava
Era buonissima
L’uomo le ordinò ad un certo punto di farsi fottere
Scese dall’auto e si piegò sul cofano e mi disse di fotterla forte
La scopai forte come mai prima d’ora
Urlava e l’uomo godeva nel guardare
Poi con un segno le disse di prenderlo nel culo e fu l’apice per me
Un culo che sembrava burro tanto fosse morbido
Sborrai dentro di lei e alla fine mi diede un bacio e disse che era stata molto bene anche lei e le era piaciuto moltissimo
Mentre mi rivestivo arrivarono altri 3 uomini più o meno maturi e a turno continuarono a scoparla, la cosa che mi restò in testa e che mentre uscivo dal parcheggio,lei mentre si faceva sbattere, continuava a fissarmi e sorrideva
Una volta a casa mi masturbai ancora pensando a lei
Non feci parola con nessuno di quel fatto, anche perché ero deciso a tornarci
Con la scusa del lavoro, dissi a Serena che dovevo fare straordinari
Così da poter tornare in quel posto,ci tornai tutti i giorni, ma non riuscì più a beccare quella donna così sexy
Il sabato così decido di stare con Serena e di scopare con lei
Verso le 23 quando la riportai a casa, così,solo per curiosità passo da quella piazzola, non ci credo, c’è la sua macchina
Accosto, ma ormai è tardi, stava andando via
Però fu felice di rivedermi e sottovoce, forse non voleva fare sentire il suo uomo
Domani pomeriggio, verso le 16 vieni qui
Così una mezz’ora prima ero già li e fortunatamente vedo arrivare anche lei, ma questa volta è sola e guida una smart
Mi chiede di salire da lei
Ci allontaniamo da li e mi porta in un albergo li vicino
Sembrava una persona diversa
Era in jeans un po’ stretti con un culo fantastico
Parlammo tanto incredibilmente avevo un grande feeling con lei
E poi disse che in questi giorni mi ha pensato spesso e questo non è un bene perché ha famiglia e in più le piacciono determinate cose nel sesso
Dissi che anche io l’ho pensata tanto e che era stata forse la più bella scopata della mia vita
Lei mi baciò intensamente
Bacia benissimo e mi stringe il cazzo
Che bello, è già durissimo
Si, non riesco a resisterti
A chi lo dici, sono un lago li sotto
Vieni,spegni il fuoco che ho tra le cosce
Si spogliò completamente nuda e mi implorò di sfondarla
Urlava troppo mentre la trapanavo
Veniva di continuo e disse che non era mai successo prima
Mi diede ancora il culo, ma la sborra questa volta la volle in bocca e ingoiò
Poi scappò via, ma prese il mio numero il suo disse che non poteva altrimenti rischiava,mi riportò alla macchina e mi baciò di nuovo e disse che era stata benissimo anche stavolta
Trascorse un po’ di tempo e non avevo più avuto notizie di lei e decisi di non andare più in quella piazzola perché se avesse voluto mi poteva benissimo contattare
Così mi dedicai di più a Serena e il nostro rapporto stava migliorando a tal punto che mi invitò a cena così da presentarmi finalmente i suoi
Ero un po’ nervoso al riguardo, ma accettai perché lei ci teneva parecchio
Arrivo a casa sua verso le 20 ,bel viale e un grande giardino
Serena mi viene incontro ed è raggiante
Avvicinandomi Alla sua villa,noto il SUV uguale a quello della piazzola, sarà uguale ma non lo stesso pensai
Ma mi sbagliavo
Vedo uscire di casa l’uomo,lo stesso uomo maturo di quella sera
Serena lo saluta, ciao nonno vai via?
Nonno?? Cazzo, speriamo non mi riconosca…
Ma quella donna non sarà mica la moglie?! È giovane per lui
Serena mi presenta al nonno e fortunatamente non sembrò avermi riconosciuto
L’uomo andò via e io non capivo più nulla, sembrava tutto assurdo e pensavo a quella donna e che legame potesse avere con Serena semmai ne avesse
Venne incontro prima suo padre,un uomo distinto,sui 44/45 anni
Clarissa, vieni,ci sono i ragazzi
Arrivo, disse la donna dalla sua camera
Mentre chiacchieravo in terrazza con il padre di Serena,una voce familiare,da dietro di me, ciao sono clarissa, la mamma di Serena
Mi volto sorridendo,cia….. O so
Il cuore mi salì in gola, non riuscivo più a parlare,lei visibilmente in imbarazzo e Sorpresa di trovare me li, già proprio me.. che l’avevo scopata e si era fatta scopare da altri, è la mamma di Serena… porca troia
Rinsavendo e non creare sospetto, allungo la mano e faccio finta di non conoscerla per nulla
Serena però si accorse che c’era qualcosa
Inventai la scusa che ricordava una mia parente che non c’è più ed ero rimasto un po’ così per la straordinaria somiglianza
Amore,mi dispiace,dai non pensarci, dopo ti farò un pompino
Ci mettiamo finalmente a tavola
Clarissa e accanto a me e Serena di fronte accanto al padre che disse,ad un certo punto che doveva andare a lavorare perché partiva con un collega per una trasferta di lavoro e doveva formare alcuni nuovi impiegati
Serena stava esagerando con il vino
Il padre andò via verso le 24 serena poco dopo si sentì male per il troppo vino e dopo poco crollò
Clarissa non riusciva neanche a guardarmi in faccia
Tranquilla, dissi, nessuno saprà nulla,mai
Grazie,te ne sarò grata…
Ma chi è quell’uomo?
Mio suocero
Ah, ok
Presi le mie chiavi, vado, grazie per la cena
Stefano, aspetta, non andare,resta ti prego..
Perché mai??
Resta con me, vuoi?
Perché? Dimmelo
Perché ti desidero, ti desidero dalla prima volta che ti ho visto
Per questo ho troncato tutto, non ho più voluto fare nulla e ho mandato via anche lui, anche se continua a minacciarmi
Mi desideri davvero?? O è solo per farmi restare e farmi un contentino?!
Credimi,te lo giuro
Comunque sei bellissima stasera, come sempre del resto
Anche tu stai molto bene,sei così sexy,per questo non mi sono opposta nel fermare Serena col bere, speravo crollasse
Senti qui,dice lei afferrando la mia mano e portandola sulla figa
Era completamente bagnata
Lei mi toccò il cazzo e sorridendo disse,sei sempre pronto..
Sei tu a farmi questo effetto….
Davvero?
Si, davvero
Mia figlia non ti fa questo effetto??
No,per nulla…
Sono meglio io??
Nemmeno di poco
A queste frasi lei si arrapava in modo vertiginoso,il paragone con sua figlia e il sapere di essere meglio la mandava fuori di testa,lei continua su questo tasto e io la assecondo
Si piega appoggiandosi alla finestra aperta e chiede di essere inculata
Lo spingo dentro fino alle palle
Lei mi incita a dire chi è meglio
Tu lo sei
Te lo dà il culo?
No e non lo voglio neanche
Perché non lo vuoi
Perché voglio solo il tuo che è meglio di quel coso flaccido di tua figlia
Oh sii te lo darò sempre e solo io,lo darò solo a te d’ora in poi
Spingi forte, spaccarmi ti prego
Non urlare che può sentire
Mamma mia quanto sei bona mi fai impazzire
Anche tu mi fai impazzire amore mio,spingi ti prego
Sborrami dentro
Mi fai morire, cazzo,sborro, sborrooo
Riempio l’intestino completamente di sborra,le sbatte il piede a terra da quanto gode
Mi spinge poi sul divano e lo prende in bocca leccandolo con foga e voglia
Dopo poco torna duro e questa volta mi salta sopra e cavalca come fosse indemoniata
Sto per venire,spostati, vengo vengo, ma lo volle sentire dentro di se,per fortuna prendeva la pillola poi disse
Eravamo rimasti accanto sul divano ancora nudi e lei mi accarezzava il cazzo
Credo di essermi presa una bella botta per te,sai…
Nel senso che??
Nel senso che,per la prima volta nella vita mi sento davvero desiderata e voluta con passione,sei il primo uomo che mi ha fatto sentire davvero desiderata così…
Cla, tu pure mi piaci tanto
E basta??
No,provo qualcosa di più, perché ad essere sincero in questi giorni ti pensavo spesso
Io pure,so che forse è presto, però io non ho mai provato per nessuno quello che sto provando insieme a te quando stiamo insieme, Stefano,io credo di essermi innamorata di te sul serio
Vogliamo vedere come vanno le cose? Ti va di provarci?
Cla,tu hai famiglia…
Io davvero ti voglio… ma loro?
Vuoi smettere? Rinunciamo a questo?
Come possiamo fare?
Facciamo che andiamo avanti e continuiamo con la nostra relazione?!
Riprese a succhiare
Così iniziammo la relazione segreta e ogni momento era buono per scopare,mi occupai poi anche del suocero che smise di cercarla per sempre
Lei è fantastica a letto,una troia come poche
Per scherzo dissi,il top sarebbe coinvolgere anche Serena, così senza nascondere nulla, almeno a lei..
Lei sorrise maliziosa e annuì mentre lo prendeva nel culo
Lascia fare a me,se mi prometti di non lasciarmi mai, farò tutto quello che vuoi
Ad oggi stiamo ancora insieme e il nostro rapporto è migliore anche di quando abbiamo cominciato, tutto per merito di essere così complici e di appagarci cosa non facile
Spero vi piaccia perché ci sono tanti altri sviluppi nella storia che racconterò la prossima volta

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.