La mia amica Diletta

La mia amica Diletta

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Ciao,

sono qui a raccontarvi qualche momento di piena estasi trascorso in 11 anni di frequenza di una donna assatanata e vogliosa come mai avevo avuto modo di conoscere.

Io ora 62 enne, Angelo e lei ora 59 enne Diletta.
Diletta non è il suo vero nome…..ma sta per amica di…letto

La storia comincia all’incirca 16 anni fa, quando vengo contattato dalla mamma di una mia alunna, che non vi nascondo mi sarei scopato molto volentieri, che mi vuole parlare per una situazione molto delicata in casa.

Quindi ci diamo appuntamento per un caffè in casa sua.

A tutti gli effetti un buon caffè e tanti discorsi sul suo momento no con il marito che l’ha abbandonata per andare a vivere con un’altra donna. Mi chiede di essere comprensibile e vicino alla figlia che sta risentendo molto della separazione.

Rimaniamo che ci saremmo risentiti per aggiornarci della situazione. E così, dopo pochi giorni, ci risentiamo e ci vediamo a mare dove cominciamo ad essere un pò più in amicizia e a darci del tu.

Quando ci siamo salutati, semplicemente con una stretta di mano, per messaggio le dico che mi è solo dispiaciuto non averle dato un bacio. Mi risponde subito che era rimandato alla prossima volta.

Da quella volta in cui non sono riuscito a darle un bacio è passato un pò di tempo e ci siamo rivisti in casa sua. Di quel giorno ricordo uno scambio di dolcissimi baci e sfioramenti.

Lei vestiva con un bel jeans attillato e con una camicia bianca super attillata e sbottonata in modo da mettere in evidenza un bellissimo e abbondante seno, mentre quando si piegava in avanti si intravedeva il solco del culetto.

Già quello mi mandava in paradiso… Ebbene si, mi accontento di poco, e la donna che ho davanti mi deve dare di Femmina, ma femmina con la effe maiuscola. Di quelle che solo con il movimento ti fanno venire voglia e ti fanno bagnare gli slip di quel liquido che esce dai testicoli.

Dopo un paio di volte che ci siamo solo baciati a lungo siamo arrivati a una soglia di desiderio che ci ha travolti.

Vi voglio raccontare una delle volte che insieme ci siamo fatto un giro in macchina.

Lei è arrivata con una gonna nera aderente, sopra al ginocchio e con una camicia bianca super attillata.
Naturalmente tacchi a spillo e….senza calze. Da impazzire

La pelle vellutata, liscia …..lucida, che solo a guardarla seduta in macchina mi veniva il cazzo duro. Neanche il tempo di muovere la macchina e me la trovo stasa su di me, e le sue mani cominciano ad accarezzarmi, prima da sopra la camicia, poi mi sbottona e comincia a passarle sulla mia pelle. Io allungo il braccio destro e le carezzo le gambe….la mano alza la gonna e accarezzo le cosce, poi vado su….lo slip è microscopico, umido.

Ci passo la mano, lei comincia a impazzire, a bagnarsi, e nel frattempo la sua mano va giù, mi apre la cerniera dei pantaloni e va nello slip. Il mio cazzo viene fuori all’improvviso duro come il marmo e lei non lo molla un solo secondo, lo insaliva e continua a carezzarlo andando su e giù…..

Mi fa impazzire per quanta dolcezza e delicatezza ci mette. Mai nessuna donna aveva trattato così il mio cazzo. Poi si piega completamente e va giù con le labbra….lo prende in bocca e comincia a leccare come se fosse il più buon gelato della sua vita, lo infila in bocca e lo tira fuori, gira con la lingua sulla cappella gonfia….la mia mano sposta il suo slip, affondo un dito e trovo la fica allagata…mi chiede di fermarmi perchè vuole scopare ma io continuo a guidare, e a toccare.la fica sbrodola fiumi di liquido, una cosa che non avevo mai visto in vita mia, mi squirta addosso alla mano litri di liquido….una sensazione strana, perchè sembra come se mi stia facendo la pipì addosso. E si contorce dal piacere, geme, urla con il cazzo in bocca, io non so come faccio continuo a guidare….

Mi implora di fermare la macchina in un angolo e io invece la faccio andare, entriamo nel primo paesino, i vecchietti sono al bar e lei però non vede niente perchè continua a

Lei nel frattempo si è messa in ginocchio sul sedile accanto e continua a farmi un lungo, interminabile, dolcissimo pompino…..

Io con le dita nella fica continuo a masturbarla e le alzo la gonna sempre di più, le sfilo gli slip e lei rimane con il culo praticamente nudo che tocca il finestrino….

Vedo le teste di tutti gli anziani vicino al Bar che si godono questo spettacolo di culo nudo che gli passa davanti…mentre lei non si accorge di nulla

Superiamo la piazza e lei continua a spompinarmi e io a farla impazzire con la mano….

Superiamo il primo centro abitato e sempre guidando prendo i suoi slip e comincio a infilare un lembo nella sua fica….e continuo….infilo un dito e insieme lo slip…..

Spaventoso……lo slip è tutto dentro….insieme a due, tre mie dita….e lei schizza, e schizza e schizza ancora e succhia…..mi sta facendo impazzire come mai nessuna femmina aveva fatto…

Superiamo un altro centro abitato sempre con il culo al finestrino e con gli slip che fuoriescono dalla fica…..mi convince a fermare la macchina.
Trovo una piazzola, parcheggio e le salto sopra in un batter d’occhi. Le sfilo gli slip da dentro la fica ed entro tutto in un colpo e la trombo con il mio cazzo …..arrivo con uno schizzo senza fine…..la riempio tutta.

Mi bacia a lungo stretta a me, e come bacia lei credo che non baci nessuna donna. Le risucchio la lingua, praticamente le faccio un pompino alla lingua….

Un bacio lungo, interminabile, estasiante mentre il mio cazzo piano piano si ritira. Ci puliamo e ci ricomponiamo. Rientriamo verso casa, la lascio vicino la sua macchina e la seguo fino a quando non si siede con tutta la femminilità possibile, chiude lo sportello e parte.

Il suo slip è rimasto nelle mie mani, bagnato del suo succo di fica….me lo passo sotto il naso, lo sniffo fino a quando arrivo a casa. Poi lo nascondo nel garage.

L’ho lasciata andar via senza mutande e lei come se niente fosse è andata via.

Le ho detto che la prossima volta deve venire senza slip, che voglio vederla già senza e completamente rasata.

Vi racconterò il seguito

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.