Inaspettato

Inaspettato

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Ciao a tutti, voglio descrivere una storia realmente accaduto la settimana scorsa.
Io sono Giuseppe 62 anni, ben portati, e mia moglie Caterina 47, bellissima, con un seno meraviglioso.

Stamattina siamo in casa causa positività Covid entrambi e come sempre sembra che ci sia tanta freddezza e distacco. Mi dice, vado in bagno a fare una pipì.

Io prendo il cellulare e le invio un watzapp: Ho desiderio di passare la lingua sulla tua pelle….dal collo ai piedi, risalendo piano sui seni meravigliosi, riscendendo sulle cosce, sull’inguine…..affondarla…..e poi risalire piano piano.

Pensavo che non rispondesse….invece arriva la risposta…..: Cosa aspetti
Mi raggiunge dopo due secondi, evidentemente aveva programmato anche lei di stare insieme, finalmente dopo svariati giorni.

Mi trascina in camera, mi apre la camicia e comincia a torturarmi i capezzoli, poi una mano va giù a tastare la mia consistenza che è già considerevole.

Mi abbassa i pantaloni e si piega a prenderlo in bocca. Premetto che è una rarità. Pochissime volte si degna di questa meraviglia, ma oggi ne ha proprio voglia e lo fa con un amore immenso, con un desiderio che verrebbe da schizzare in due secondi, invece riesco a trattenermi.
Continua ad andare su e giù e a leccare con una maestria che mai e poi mai avevo sentito da parte sua, mentre io la spoglio e mi spoglio.

Finalmente fuori dal reggiseno quel seno meraviglioso, con quei capezzoli duri che aspettano solo le mie mani. E come li avvolgo lei tira fuori il mio cazzo dalle labbra e lo mette in mezzo e comincia ad andare su e giù….da impazzire.

Solo nei film hard avevo visto queste scene. Nel frattempo le infilo la mano negli slip e le labbra sono già spalancate e bagnate….le sfioro, le tocco, gioco con il clitoride e lei si contorce mentre ha riportato il cazzo in bocca….

Infilo un dito nella sua fica, piano, perchè in 20 anni me lo sempre sfilato via, invece oggi mi chiede di spingere dentro, di muoverlo….ed io non mi faccio pregare. La mia mano è fradicia dei suoi succhi. E lei continua un pompino meraviglioso.
Si stacca un attimo da me per aprire il letto e davanti a me trovo quel suo culetto bellissimo avvolto da un piccolissimo slip, mi inginocchio velocemente alle sue spalle, le abbasso lo slip e comincio a leccarla tutta, fica e buchino.
Lei mi spalanca le gambe e mi schizza in faccia il suo succo caldo, che io continuo a leccare e succhiare senza farne cadere una sola goccia. E’ pura libidine

Mi sposto con il viso e infilo dentro un dito e lo faccio andare avanti e indietro….tutto dentro, mentre le lecco il culo….gode, gode e continua a godere.

Mi chiede se ho voglia di usare un giochino che è nel cassetto. Le dico che non devo volerlo io, ma lo deve chiedere lei….mi dice di prenderlo. Dal cassetto prendo il vibratore che teniamo nascosto, e che ho acquistato qualche mese fa, dopo che mentre facevamo l’ amore, mi disse che aveva cominciato a desiderare di usarno uno.
Me lo aveva suggerito ed io lo avevo subito comprato, ma non credevo mai e poi mai che lo avremmo usato prima o poi.

E invece mi chiede di prenderlo, si distende sul letto e mi spalanca le gambe. Davanti ai miei occhi mi trovo due seni da sballo, duri e con due capezzoli da torturare e una fica spalancata e bagnatissima.

Avvicino il vibratore e lei comincia a contorcersi, mi chiede di infilarlo….ed io mi piego per guardare meglio lo spettacolo, e comincio a succhiare il clitoride mentre spingo dentro il dildo…dentro e fuori, la scopo e lei mi chiede di accelerare il ritmo….mentre mi riprende il cazzo in bocca.

La sento e vedo esplodere con un urlo e uno schizzo che bagna tutto il vibratore e la mia mano.

Qualche secondo di tregua a mi vuole dentro con il mio cazzo. Non me lo faccio ripetere due volte, lascio nel cassetto il vibratore e mi pianto sopra di lei….le sbatto il cazzo in quella fica spalancata e bagnata come mai l’avevo sentita.

Entro ed esco, per poi entrare di colpo e lei si contorce. Mi bacia, anzi, mi consegna la lingua che io avvolgo tra le mie labbra e risucchio come per fare un pompino…che goduria.

Continuo a entrare ed uscire, mentre lei allunga la mano sul clitoride. Questo è il gesto che mi porta in paradiso, perchè so che lei è vicinissima ad arrivare di nuovo e in effetti mentre io la scopo e lei si tocca arriviammmmmmooooo…..siiiiiiii……insiemeeeeeeeeeeeeee.
Ci siamo accasciati così, uno sopra l’altro…e abbiamo continuato a baciarci per non so quanto tempo.
Mi si è materializzato un sogno lungo decine di anni.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.