Bus affollato, parte 2

Bus affollato, parte 2

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Ciao amici, visto che il mio racconto è piaciuto e alcuni di voi ha chiesto il seguito, ho deciso di raccontare il seguito della mia storia
Nel primo racconto spiego come tutto ebbe inizio, il bus affollato,la mia voglia, l’uomo eccitato dietro di me e mia figlia , ancora giovanissima che vide tutto e il suo “ricatto” per mantenere il silenzio
Titty, chiamerò così mia figlia, vuole provare il sesso vero, vuole un uomo maturo e fidato con cui sperimentare tutto senza vergognarsi della sua inesperienza
Ero tra due fuochi,ma la paura che potesse raccontare tutto fece in modo di assecondare il suo desiderio
Mi ha stupito il fatto che ha pensato a mio padre, cioè suo nonno,un uomo in la con l’età, anche se ancora piacente e affascinante,ma pur sempre anziano per lei, forse è per la confidenza e il rapporto che ha con lui e molto probabilmente la fa sentire più a suo agio
Comunque per qualche giorno non parlammo più di nulla,in cuor mio speravo che cambiasse idea
Ma quando mio marito partì per lavoro per una settimana,la prima notte, mentre ero a letto che leggevo, la vidi entrare, sorriso furbetto,solo con addosso le mutandine e il resto completamente nuda, come me del resto
Si tuffò nel letto sdraiandosi addosso a me
Braccia intorno al collo e mi fissava negli occhi
Mamma, quando lo facciamo quello?
Amore, non è così semplice, devo trovare un modo giusto
Mamma, basta volerlo,il modo si trova, oppure vuoi che faccia una chiamata a papà?
Dai, non fare così, vedo di fare il possibile
Prendi il telefono e chiama allora
Ma ora? È tardi
Sta qui vicino,poi ho davvero tanta voglia
Sotto pressione decisi di assecondare le sue richieste
Così lo chiamo, papà, scusa per l’ora, siamo sole io e Titty,lui è fuori per lavoro,ho sentito strani rumori alla porta
Mio padre attaccò e dopo alcuni minuti era da noi
Dissi a Titty di aspettare in camera sua e di uscire al mio segnale, cioè due colpi di tosse
Mi feci trovare solo con le mutandine addosso
Mio padre assicurandosi che tutto fosse tranquillo, stava per tornare a casa sua
Papà resta qui stanotte, mi sento più tranquilla
Ok va bene
Andiamo in camera,lui disse che poteva stare sul divano,io dissi di no e che era meglio nel mio letto
Si spogliò restando solo con le mutande
Spensi la luce e ci mettemmo a letto
Lui è sdraiato sulla schiena,io di fianco e mi avvicino piano a lui e accarezzo il petto ringraziandolo
Sentivo il respiro più profondo
Scendo piano con la mano, sempre più giù e mi fermo proprio sul suo cazzo che incredibilmente era duro di già
Tesoro che fai
Shh, babbo sta tranquillo
Amore,sei sicura?
Babbo,a sentirlo mi sa che anche tu vuoi, no?
Si, parecchio
Allora tranquillo
Scendo giù lo tiro fuori, che bel cazzo hai babbo
Lo prendo in bocca e inizio un pompino fantastico e lui inizia a gemere subito
Due colpi di tosse e dopo poco Titty completamente nuda entra in camera
Mio padre in fretta e furia cerca di coprirsi
Babbo tranquillo
Ciao nonnino
Tesoro anche tu?!
Titty sorridendo si piega accanto a me
Io le afferro la testa e la spingo sul cazzo duro del nonno
Lei lo accoglie e io lecco la sua saliva che cola
Babbo è in estasi e gode come un porco
Vado dietro mia figlia e inizio a leccarla e dopo alcuni minuti urla come una dannata e raggiunge un orgasmo fortissimo
Mi sdraio e prego il babbo di fottermi forte e chiedo a Titty di osservare bene e di venire con la figa sopra la mia bocca
Babbo inizia a fottermi mentre lecco la passera acerba e vogliosa piena di umori e lei infila la lingua in bocca al nonno
Mi sento colare tanti di quegli umori in gola da soffocare quasi
Titty, improvvisamente chiede al nonno di fotterla come sta facendo con me
Prima la lecca ancora per bene e poi la penetra facendola urlare forte, ma erano urla di piacere
Gode,gode tanto, incurante della verginità persa
Babbo gode da morire in quella fessura stretta che sborra subito
Sborra sulla sua pancia e io avidamente Lecco tutto
Mamma, è bellissimo
Mi è piaciuto tanto
Voglio farlo ancora
Amore facciamo riposare un po’ il nonno e poi lo rifacciamo
Dormimmo insieme e verso le 3 di notte mi svegliai con lei che montava di nuovo il nonno
La mattina la fotteva a pecora
Mi eccitai da morire e chiesi di spaccarmi il culo mentre Titty assisteva e volle ingoiare la sborra per la prima volta e chiese di provarlo nel culo mentre facevamo colazione
…. c’è tanto altro che vi racconto poi in seguito
Un bacio a tutti voi

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

3 thoughts on “Bus affollato, parte 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.