Bho

Bho

Salve, mi chiamo Salma. Ho 23 anni e vengo dal Bangladesh. A parte un breve periodo trascorso a San Siro, zona di Milano, il resto della mia vita l’ho sempre trascorso nel quartiere di porta Genova. Il racconto che segue è in parte veritiero. Tratta fondamentale di come sono diventata ‘l’amante di mio padre. Lui è un bell’uomo sui 60 anni. Ancora molto giovanile, alto 1.73, con dei baffetti curati, brizzolati, che solo a vederli mi fanno morire… Inoltre le rughette attorno alle fosse poi.. Bah, non divaghiamo. Dovete sapere che in Bangladesh l’abito tradizionale maschile si chiama “lunghi”.. Solo la parte genitale assieme alle gambe restano coperte. Il resto è tutto scoperto.. Il che serve anche alle donne per esserne attratte. Il Busto è la schiena sono molto importanti all’interno della fisionomia maschile, sono sintomo di salute e benessere fisico, in quanto cibo e bevande al determinato soggetto non mancano. Insomma.. Sono sinonimo di sanità e propesperita.
Io invece come sono?
Bassa, 1.55, 53 kg.. Carnagione semichiara, ho delle sbavagliature.. Soprattutto zona intorno gambe e glutei.
Passiamo al clou dell’argomento. Tutto iniziò quando a 11 anni iniziai a provare i miei primi “pruriti”.. Non avendo figure maschili di riferimento validi che mi dessero i giusti stimoli, iniziai a fantasticare sul mio padre stesso. Insomma, non era brutto, era fisicamente dominante, mi proteggeva, era sempre dalla mia, sinceramente pensavo di esserne addirittura innamorata.. Onestamente invidiamo un po’ mia madre. Per lei doveva essere molto gratificante potersi sottomettere ad un uomo con un portamento ed un carattere come quello di mio padre ..la faceva sentire donna vera, lo sentivo nonostante la mia giovane età.
Un giorno, per pura libidine.. Andai in camera dei miei. Presi un paio di mutande usate di mio padre, e le feci per portamele alla bocca. L’odore era inebriante. Un misto di candeggina misto a pipi.. A sentirne il profumo automaticamente mi bagnai il basso ventre. Portai l’oggetto verso la bocca e leccai. Pian pianom. Assoporando per bene gli aromi.. Mi misi una mano dentro la calda e umida vagina.. Feci giù e su lentamente. Lui non faceva niente. Era piacevole basito. Mi guardava mentre io non mi ero neanche accorta della sua presenza. Ero intenta solo ad assaporare i suoi umori. Lo sentivo che mi voleva. Ma non osava….rideva e basta.. Anzi, sghignazzava.. Presi così io l’iniziativa. Anche se un po’ offesa.. Gli diedi un bacio sulla bocca. Inizialmente senza lingua..per testare il suo gusto. Una volta abituato alla sua lingua, mi feci sempre più coraggio.. Lo baciai con tutta la mia passione.. Lui apprezzava, non mi rifiutò, ci siamo insalivati tutta la faccia come due verginelli alle prime armi. Non c’era nulla da fare, ci volevamo. E dopo un iniziale fase romantica, gli slacciali le mutante.. Odoravano terribilmente. Il che ai miei occhi rendeva tutto più intrigante.. Lo volevo ancora di più. Quando gli afferrai i gioielli, ebbe un primo momento di ripensamento.. Pensava alla mamma.. A me di tutto ciò non importava minimamente. Volevo solo lui. Volevo renderlo il mio uomo, uscire insieme come qualsiasi altra coppia, baciarlo a mio piacimento, senza pensare a stupiti e sorpassati vicoli familiari.. Insomma. Nella mia mente, quello doveva essere il mio uomo, e così doveva essere.
Lo denunudai dolcemente.. Lui fece altrettanto. Non ci furono momenti di foga sessuale, solo di tenerezza e di dolcezza tra un padre ed una figlia che si vogliono bene.
Mi trattò benissimo. Mi prese la vagina e la lecco delicatamente per ore, io invece non riusci ad essere così paziente.. Lo leccai ovunque, palle, ano… Lo ricoprì di saliva. Lo feci finché non lo feci venire tre volte dentro la mia bocca. Bevetti tutto naturalmente.. Se no che sesso sarebbe stato. :==)) . L’esperienza si ripeté sino ai giorni d’oggi. Io e mio padre abbiamo due bellissimi bambini, senza nessun tipo di malformazione. Sono stati frutti di un sano e dolcissimi frutti d’amore. Nulla di storie di abusi, ricatti, drammi.. Solo sesso e sentimenti profondi. Spero che la storia vi sia piaciuta. Grazie..

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

3 thoughts on “Bho

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *