Solo a casa con il giocattolone della mamma nel culo

Solo a casa con il giocattolone della mamma nel culo

Premetto che questa è una storia che mi è realmente accaduta una mattina di inverno.

Prima di tutto vorrei presentarmi, sono Luca un ragazzo di 19 anni, con la passione per lo sport fin da quando sono nato infatti ho un fisico abbastanza muscoloso, longilineo e senza un filo di grasso. Figlio unico con i miei genitori spesso fuori casa per viaggi di lavoro.

L’inverno dell’anno scorso erano finalmente cominciate le tanto attese vacanze di Natale ed io ero a casa da solo per un paio di settimane  in quanto i miei genitori erano andati a trovare i parenti per natale e capodanno ed io fortunatamente sono riuscito a convincerli e non seguirli e piuttosto a lasciarmi a casa da solo per quel periodo visto che ormai ero autonomo.

Durante i primi giorni di vacanze a casa da solo, e alla ricerca continua di filmini erotici su cui masturbarsi a non finire mi trovai senza neanche accorgermi a guardare un filmino di un transessuale che si masturbava davanti alla web-cam, come prima cosa la mia intenzione fu quella di chiudere immediatamente il video, ma un qualcosa mi diceva di continuare a guardare;e vedere cosa succedesse, così continuai a guardare; e da un certo punto di vista ero quasi spaventato e dall’altra parte incuriosito. Nel video c’era questa bellissima donna molto alta e con un paio di tette perfette, l’unica differenza è che teneva in mano il suo pene non molto largo ma molto lungo e mentre con una mano si masturbava con l’altra si infilava un dildo enorme nel culo! Il video neanche finii che io ormai venii su dei fazzolettini appositamente posizionati sulla scrivania su cui venire per evitare di sporcare in giro, tutto quindi finì nel giro di 5 minuti ed io chiusi il video e andai a prepararmi cena.

Durante tutta la serata però avevo quella scena di questa transessuale bellissima che si infilava il dildo nel culo e gemeva come una pazza, così dal nulla subito dopo cena mentre guardavo un po’ di tv sdraiato sul divano di casa mia mi tolsi immediatamente i pantaloni della tuta ed i boxer ed estrai il mio pene totalmente depilato e duro a non finire e comincia a segarmi di nuovo, avevo però sempre fissa in mente l’immagine del video e dunque mi infilai il medio in bocca, lo lubrificai per bene e cominciai a stuzzicarmi il piccolo buchetto del mio culo fino a premere lentamente ed a infilarlo piano piano tutto dentro, un piccolo gemito acuto di dolore e piacere usci dalla mia bocca  per quella strana sensazione che stavo provando e che mai avrei pensato di fare in vita mia.

Così mi girai a pecorino sul divano per assecondare la posizione e con una mano continuavo a segarmi e con l’altra invece cercavo di fare entrare un secondo dito nel piccolo buchetto e in pochissimo tempo inondai il cuscino del divano con una pioggia fatata di sperma portata da un orgasmo potentissimo che mai avevo provato prima! E quella bella giornata finì senza ripensarci più all’accaduto ed andai a dormire.

La mattina dopo mi venne in mente, come facevo tutti gli anni, di andare a cercare nell’armadio dei miei genitori in camera loro i regali di Natale che sapevo tenevano nascosti nello stesso posto, così appena sveglio mi tolsi il pigiama e scalzo e in boxer andai a cercare con curiosità gli ambiti regali! Aprì con velocità la antina dell’armadio eeee…. non c’erano! Ma io sapevo che dovevano esserci, così cominciai a cercare nei cassetti vari dove mia madre teneva la sua biancheria e cominciai a spostarla per cercare sotto se c’era qualche regalo, quando all’improvviso sotto un reggiseno trovai un pene  di gomma che sembrava quasi vero se non fosse stato per la sua enorme dimensione! Sarà stato lungo 25 cm per 5 cm di larghezza!

Rimasi stupito per la scoperta che feci, ma allo stesso tempo rivedevo nella mia testa la transessuale che utilizzava il suo didlo per godere e gemere di piacere mentre lo faceva entrare ed uscire ripetutamente dal suo ano! Così un po’ impaurito corsi in cucina, versai un po’ di olio di oliva in un bicchiere e ritornai in camera dei miei genitori; mi sdraiai sul lettone, presi quell’enorme fallo di gomma e cominciai a leccarlo ed a sputarci sopra visto che ormai la mia decisione l’avevo presa e dopo la piacevole esperienza della sera prima volevo andare fino in fondo e capire quanto piacere avrei ancora potuto provare! Lo inzuppai per bene nel bicchiere che conteneva olio e subito lo appoggiai sul buchetto, accesi la vibrazione all’intensità massima per agevolare l’entrata e cominciai a spingere! Il dolore continuava e crescere ed il buchetto stentava ad allargarsi per agevolare l’entrata! Così lo inzuppai di nuovo nel bicchiere, tirai un lungo sospiro per cercare di rilassarmi e di nuovo quell’enorme cazzo di gomma mi faceva provare un dolore enorme, ma allo stesso tempo volevo cercare di capire per quale motivo quel bellissimo trans godeva così tanto con il suo giocattolone tutto dentro il suo culetto! Quando ad un certo punto dopo una spinta fulminea il giocattolo di gomma entrò tutto dentro ed io dopo un lungo urlo di dolore cominciavo a sentire quel dildo di gomma tutto dentro che vibrava e mi stava facendo provare sensazioni contrastanti ma molto piacevoli!

Ormai l’ano aveva preso la forma del pene di gomma ed io cominciavo a sentirmi sempre più a mio agio in quella situazione tanto che ormai potevo fare entrare ed uscire comodamente quel bel cazzo rosa di gomma! Il piacere aumentava sempre di più tanto che provavo nuove posizioni finché non trovai quella in cui provavo più piacere: quella in cui io seduto sul lettone rimbalzavo letteralmente su e giù cavalcando quel dildo, con il mio cazzone duro che andava su e giù ogni spinta che davo, toccandomi gambe e pancia alternate! Fortunatamente difronte al lettone dei miei genitori c’era uno specchio da cui potevo ammirare quella scena pazzesca in cui io ansimante potevo vedermi riflesso che cavalcavo quel didlo emanando continuamente lunghi gemiti di piacere! Il piacere saliva saliva finché sentii un brivido che partiva dalle dita dei piedi e mi arrivò fino alla testa percorrendo tutta la schiena, facendomi piegare tutte le dita dei piedi e tremolare le gambe, e dopo un lungo urlo di piacere e senza nemmeno l’utilizzo delle mie mani, potevo vedere riflesso nello specchio il mio cazzo duro che spruzzava ovunque sperma, che mi inondava il petto e faccia a non finire per un lungo lasso di tempo! Dopo di che mi lasciai andare e stravolto mi lascia andare sul letto e rimasi sdraiato per un’oretta sul letto, mentre potevo godermi ancora quel cazzone di gomma vibrante nel mio culo, riflettendo sull’accaduto.

Da quel bellissimo giorno fino all’arrivo dei miei genitori ogni mattina il mio risveglio era sempre accompagnato da quel fallo vibrante che mi faceva provare sensazioni bellissime! E fino ad oggi gli unici filmini erotici su cui mi sego sono sempre riguardanti transessuali dai cazzi enormi che gemono infilandosi oggetti vari nei loro culetti perfetti!

 

Un saluto e un bacio a tutti i lettori! Mi auguro che via sia piaciuta la mia storia che è cominciata nel Natale del 2012 e ancora oggi continua!

 

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti