Sesso gay con i vestiti della sorella

Sesso gay con i vestiti della sorella

Ho 30 anni, due sorelle ed ho sempre amato travestirmi. Da piccolo ricordo che prendevo di nascosto i trucchi delle mie sorelle e provavo a mettere il rossetto, un ombretto vistoso e un pò di mascara. Poi entravo nella loro stanza e provavo i loro vestiti.
Le donne in realtà non mi sono mai piaciute, ho sempre avuto delle relazioni con altri uomini, a volte addirittura sposati, ma che per vari motivi sono sempre scappati via.
Mi ha sempre incuriosito il mondo femminile, gli abiti delle donne sempre diversi ed adatti ad ogni occasione fanno impazzire gli uomini ed io amo in particolar modo quelli svolazzanti o super attillati che ho scelto sin da piccolo.
Crescendo però, non ho mai avuto il coraggio di uscire di casa vestito da donna. Tutti mi conoscono come Andrea, un avvocato ormai affermato, professionale e molto serio.
Mettere in mostra ciò che realmente sono mi fa tanta paura, potrei rischiare di perdere tutti i miei clienti e la stima delle persone che mi sono accanto, ed è proprio per questo che solo di sera, quando ritorno a casa da una dura giornata di lavoro passata tra cause e clienti, decido di trasformarmi in Marika e preferisco parlare di me al femminile.
Gli abiti di Marika sono sempre molto trasgressivi, cerco di trasformarmi in una tipa letteralmente fuori dagli schemi che ama indossare una parucca blu elettrico, rossetto nero e tantissime ciglia finte.
Quando indosso i miei abiti sexy e travaganti mi eccito al sol pensiero di piacere agli uomini e non nascondo che nei giorni in cui sono particolarmente eccitata metto il mio abito preferito, mi guardo allo specchio, infilo le mani sotto la gonna ed inizio a segarmi vogliosamente e con un ritmo impressionante.
I miei uomini li conosco soprattutto chattando su un sito di incontri dedicato al mondo trans e ai travestiti. E’ possibile effettuare anche delle videochiamate porno a pagamento e la mia prima esibizione l’ho avuta con un uomo sulla 50ina che mi ha dato in cambio di uno spettacolino di una mezz’oretta ben 50 euro.
Mi ero vestita per l’occasione con un bustino bianco, mi ero completamente depilata ed in web iniziai ad accarezzarmi, a scrivere a quell’uomo parole piccanti e porche, poi presi il mio bel cazzo duro tra le mani ed iniziai a segarmi immaginando di essere lì con quell’uomo che mi infilava il suo cazzo nel mio culo ben predisposto.
Sul profilo di quella chat ricevevo diverse richieste di amicizia, messaggi e proposte indecenti ed io avevo solo l’imbarazzo della scelta. Molti mi chiedevano fotografie sexy, altri volevano vedere il mio ano dilatato ed io continuavo ad inviare e caricare foto.
Dopo aver chattato per diverso tempo con quell’uomo con la quale avevo fatto la mia prima cam porno un giorno avevamo deciso di vederci e di scopare dal vivo.
Io avevo una matta voglia del suo cazzo e l’eccitazione era davvero mista alla paura di incontrarmi dal vivo con quell’uomo che sembrava essere in gran forma.
Mi ero recata a casa sua ma mi sentivo in difficoltà perchè avrei dovuto prepararmi successivamente dato che in giro non volevo farmi vedere truccata e vestita da troia.
La sua casa era davvero bella, spaziosa e ben arredata e lui mi aveva ceduto la sua camera per potermi trasformare. Una volta pronta ero scesa al piano inferioriore della casa e mi ero ritrovata nel buio più totale.
Improvvisamente si erano accese due candele che rendevano l’atmosfera del salotto molto eccitante.
Lui aveva appoggiato le sue mani sulle mie spalle ed aveva iniziato ad accarezzarmi il corpo andando verso il basso. Io tremavo ma sentivo sempre più caldo, un’eccitazione immensa che saliva soprattutto quando mi baciava il collo e mi palpava il culo.
Sentire quelle mani sconosciute che mi accarezzavano ovunque era una sensazione stupenda, a tratti mi mancava il fiato e quando con un dito lui ha sfiorato il mio cazzo ho avuto un gemito di piacere improvviso. Lui sapeva che per me era la prima esperienza avuta con un uomo conosciuto in chat e per questo godeva nello stuzzicarmi.
Non vedevo l’ora di sentire sotto le mie mani la sua pelle, così ho preso coraggio ed ho iniziato ad esplorare il suo corpo mentre le nostre gambe strusciavano tra di loro.
Lui aveva preso poi la mia mano e l’aveva portata sul suo cazzo che sembrava quasi essere più enorme del mio.
Dall’eccitazione sentivo di dover venire, ma volevo resistere ancora. Lui mi aveva chiesto di inginocchiarmi ed io avevo già capito tutto. Gli avevo abbassato le mutande e mi ero ritrovata di fonte un bellissimo cazzo duro. Avevo allungato così la mia mano, lo strinsi ed avevo iniziato a segarlo.
Con la mia bocca avevo iniziato a sfiorargli la cappella, avevo chiuso gli occhi e con passione mi ero infilata il suo cazzo tutto in bocca per succhiarlo. Il suo sapore era buonissimo, lui ansimava e si complimentava dicendo che lo stavo facendo impazzire e che tra le tante aveva fatto la scelta giusta.
Gli stavo facendo un pompino con i fiocchi fino a che non mi ha fatta alzare ed ha iniziato a leccarmi il buco del culo per lubrificarlo per bene. Mi stava facendo impazzire, avvicinava il suo cazzo alle mie labbra mentre con le dita tentava di fari spazio nel mio ano.
Mi aveva poi chiesto se volevo il suo bel cazzone nel culo ed io non ho potuto assolutamente rifiutare. Allora ha iniziato a segarmi lentamente fino a portarmi al culmine dell’eccitazione.
Ha afferrato poi un barattolo con del lubrificante e con quello ha massaggiato il mio buco, si è sdraiato su di me e mi ha penetrata con molta calma per poi entrare completamente dentro di me. Mi piaceva da matti sentire il suo cazzo riempire il mio culo.
Scopava benissimo, mentre lui dava spinte sempre più forti io con la mia mano mi segavo. Aumentava il ritmo fino a che non esplose dentro di me mentre io avevo sborato godendo come una matta.. Finalmente avevo trovato un uomo che sapeva come farmi veramente godere!

Autore: Biagio B.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

One thought on “Sesso gay con i vestiti della sorella

  1. Mario

    Che bello sarebbe che qualcuno mi venisse a trovare io sono travestito in privato no mercenario amante intimo femminile calze reggicalze tacchi trucco parucca ospito a genova sampierdarena tel 3460323562

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.