Piacere solitario al fiume

Piacere solitario al fiume

Spread the love

Fin da piccolo, ho sempre avuto la smania di esibirmi e di mettermi nudo in tutte le occasioni possibili. Ricordo che fino a 8-9 anni, quando ero in spiaggia con i miei genitori, amavo stare completamente nudo senza costume. Questo per la disperazione di mia madre, che da vera donna all’antica non sopportava questo mio volermi mostrare.

Il  piacere di mostrarmi e di farmi vedere ha continuato a pervadermi per il resto della mia vita ed anche oggi che ho 40 anni, colgo ogni occasione per mostrare il mio ego “esibizionista”.

Era una bella giornata di Maggio, e disponevo di una pausa-pranzo piuttosto lunga e ciò  mi permise di fare un bel break al fiume. Al mattino,visto il bel tempo avevo già deciso di trascorrere la mia pausa al fiume. Il Po’ nasconde dei propri angoli di paradiso ed uno di questi era frequentato molto spesso da persone amanti del nudismo come me.

Appena arrivato al fiume, nel solito posto di sempre, distendo l’asciugamano, mi spoglio e mi distendo a terra beato e felice per prendere il sole. Mi trovo proprio davanti al fiume ma di lato ci sono delle frasche che mi rendono del tutto non visibile agli occhi altrui. Nudo come mamma mi ha fatto e con il sole che mi bacia la pelle, mi sento fottutissimamente bene e rilassato.

Passano circa 10 minuti dal mio arrivo al fiume, quando arriva una giovane coppia, lei mora magra non bellissima, ma come di dice una ‘tipa’ con un certo fascino e lui un maschio panciuto e calvo. Entrambi sembrano avere poco più di 30 anni. I due mi vedono e mi salutano ed io rispondo educatamente per poi riappisolarmi per una decina di minuti.

Al mio risveglio la coppia era completamente nuda a pochi passi da me e si stava sbaciucchiando e scambiandosi carezze. Alla visione, un brivido mi attraversa il corpo di emozione ed il cazzo inizia lentamente ad irrigidirsi. Continuo a guardarli, ed inizio a segarmi il cazzo con più insistenza. I due si rendono conto che mi sto masturbando e sembrano gradire il tutto. Lei più o meno involontariamente si mette a pecorina con il suo culo (che non è proprio niente male) che sporge verso la direzione del mio viso. Io accelero eccitato a masturbarmi, sputo sul mio cazzo e lo bagno al fine di lubrificarlo ed intensificare il piacere. A questo punto vedo lei che mette il cazzo in bocca di lui, cazzo che non da cenno ad allungarsi anche dopo qualche minuto che la tipa con grande dovizia continua a spomparlo e sputare sul cazzo. Ad un certo punto lei cambia verso del suo corpo ed adesso invece di avere il suo culo, davanti mi vedo il suo viso mentre succhia il cazzo. La mora inizia a gemere sibillinamente, con il cazzo del suo compagno in bocca, tra l’altro sempre poco più che moscio in bocca e mi guarda maliziosamente, mentre io continuo a  masturbarmi  fino a sbottare una schizzata calda che si versa sulla mia pancia e sul mio petto.

Dopo un breve riposo, vado al fiume e mi lavo, nel frattempo la coppia si è ricomposta e mi osserva mentre mi lavo. E’ quasi ora di tornare al lavoro, mi vesto e passo davanti alla coppia, li saluto con un semplice ” Ciao a presto”, lei mi risponde con un altrettanto “Ciao!”, mentre lui mi dice sorridendo “Grazie, ciao”.

Credo di aver capito che lui fosse impotente e che vedermi masturbarmi li ha appagati entrambi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.