Burusera – La passione per le mutandine

Cos’è il burusera?

Il termine Burusera nasce dall’unione delle parole giapponesi, buruma ( pantaloni delle tutte da ginnastica) con sērā-fuku ( la marinaretta), ovvero la tradizionale divisa scolastica. La parola burusera viene utilizzata per quelle studentesse disposte a vendere la loro biancheria intima o le loro divise scolastiche usate.

La burusera quindi è una la misofilia con particolare riferimento alle giovani studentesse giapponesi. La misofilia è una parafilia che riguarda il piacere di possedere ed annusare l‘intimo usato soprattutto femminile. Se volete approfondire gli aspetti riguardanti la misofilia e la passione per l’intimo usato, potete leggere il nostro articolo: Mutandine usate e biancheria intima in vendita.

Racconti erotici dedicati all’intimo usato.

Spesso in ambito sessuale ci si scorda che i nostri sensi sono ben 5, dando priorità alla vista ed al tatto. Tuttavia ci sono grandi appassionati delle sensazioni olfattive, che evocano sensualità grazie agli odori, come nel caso degli appassionati dell’intimo usato. Come spesso accade non c’è niente di meglio per comprendere un feticcio, che leggere un racconto scritto da un appassionato del genere. Su Racconti Vietati, abbiamo diversi racconti riguardanti le mutandine usate e tra questi vi segnaliamo “La mia prima sega sulle mutandine di mia figlia” e ” Le mutandine di mia sorella” . Di seguito ,invece trovi il link con la lista completi dei racconti erotici che hanno il tema delle mutandine usate.