Nipotina abusata dal nonno che ha ancora voglia di scopare

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Nipotina abusata dal nonno che ha ancora voglia di scopare

Spread the love

Mi chiamo Vanessa ed ho diciotto anni, vivo con i miei genitori e mio nonno che ha da poco compiuto 72 anni, è ancora molto attivo, ha una vita sociale piena, dopo la perdita di mia nonna ha avuto un periodo di abbattimento dal quale è uscito e adesso sembra ritornato a godersi ogni cosa come prima.

Io sono sempre andata molto d’accordo con lui, anche se vi confesso che la sua permanenza in casa mi crea alcuni problemi, perché se prima dovevo aspettare che uscissero i miei per far venire il mio ragazzo, adesso devo trovare anche il momento in cui non c’è nemmeno mio nonno.

Sono figlia unica e sono sempre stata abituata ad avere molto spazio, cosa che non mi è più possibile da quando lui è venuto a vivere con noi, mio padre non ha voluto lasciarlo solo e questo lo capisco.

Comunque, mio nonno è anche molto attivo sessualmente, nonostante la sua età, a volte lo sento gemere in camera da letto, probabilmente guarda o pensa  qualcosa e si tocca, il suo pensiero mentre lo fa mi fa schifo lo confesso.

Un pomeriggio eravamo rimasti da soli, lo sentii chiamarmi dalla sua camera da letto, era seduto, pensavo fosse successo qualcosa, invece, stava benissimo, notai che aveva il cazzo duro, si vedeva dai pantaloni, cercai di non buttarci l’occhio ma fu impossibile.

Lui se ne accorse e mi chiese se volevo toccarglielo un pò, io pensavo stesse scherzando e gli dissi che non doveva dire certe cose a sua nipote, lui si incupì, cambiò espressione, mi afferrò per un braccio e mi buttò sul letto, sentii il peso del suo corpo sulla mia schiena.

Gli dissi di lasciarmi andare, che era un porco pervertito, ero sua nipote, la risposta fu che la cosa lo eccitava di più, non mi diede possibilità di muovermi, mi tirò giù i pantaloni e le mutandine, sentii tra le gambe l’umido del suo cazzo, mi entrò dentro senza permesso, mi riempì.

Mi tenne ferma e mi scopò velocemente, spingeva sul mio culo col bacino mentre il cazzo entrava con prepotenza dentro la mia figa, non provai piacere, nemmeno dolore, provavo solo disgusto, che aumentò quando sentii il suo sperma schizzarmi sul culo.

Soddisfatto mi disse di non dire niente a nessuno, altrimenti avrebbe detto che alcuni pomeriggi facevo venire il mio ragazzo per scopare in camera, lui lo sapeva e mi ricattò così e continua a farlo ed io sono costretta a farmi scopare da lui quando vuole.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.