Schiava nel medio oriente

Schiava nel medio oriente

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Mi sveglio con un grande mal di testa mi guardo in torno sono dentro una cella le mani legate con le manette . Mi chiedo cosa faccio qui in cella e soprattutto cosa ho fatto.la cella e piccola 3 per 2 molta unida fa caldo sento delle voci.arrivano 3 donne di cui una gigante parlano arabo io non capisco aprano la porta faccio per parlare ricevo un schiaffo fortissimo e cado a terra la gigante mi strappi i vestiti rimango nuda mi afferra i cappelli mi trascina lungo il corridoio mi sembra che si stanno per strappare miei cappelli mi portano in una stanza buia ho paura trema ricevi un calcio nella mia pancia fortissimo piango ho male arriva un potente getto di acqua gelata sul corpo mi sento come un animale mi venga data una mutandine una canotta è una divisa da carcerati vengo riportato in cella.dopo qualche ora sento delle voci riconosco quella del mio marito inizio ad urlare sente qui si avvicina sono in tre chiedo cosa e successo lui mi risponde Laura amore non ti ricordo non mi ricordo di nulla.ieri sera eravamo a un ricevimento per lavoro ti sei ubriacati hai litigato con un cameriere hai preso una bottiglia e l’hai rotto in testa il regazzo è morto sul colpo ti faranno il processo per direttissima sono confusa non capisco più niente l’avvocato presente dice che ci sono poche possibilità di uscire libera mi viene in mente ho quaranta anni non posso passar la mia vita in carcere.nella cella di fianco c’è una ragazza giovane cerca di parlare con lei mi dice che lavora in cucina l’hanno portata qui perché ha risposto male a suo capo e aspetta la punizione e dice tu sei Europea de l’omicidio risponde di si sai se paghi tantissimo soldi alla famiglia ti lasciano uscire senon ti condanna e allora sarà molto dura qui per te come mai sei venuto qui in questo paese con.mio marito lavora nella progettazione e un uomo molto ricco mi ha chiesto di accompagnare in questo viaggio normalmente non lo fa mi ha detto che il posto era bellissimo e solo per tre giorni mi sono sposata dieci anni fa con mi è sempre piaciuto la bella vita luì viaggia spesso e io ho iniziato a passare da un uomo a l’altro da un anno ho conosciuto un ragazzo africano mi sono innamorata di lui quando fa sesso mi fa godere per ore intere sono sua schiava del sesso faccio tutto per lui addirittura mi fa anche prostituirmi nel suo alloggio dove mi vende a sue connazionali e lui si tiene i soldi loro contratto la mia prestazione come se si trattasse di un animale mi fa impazzire di piacere mi ha fatto uscire fuori la mia depravazione totale sono felice con lui.sentiamo dei urli di donne guardo la ragazza è mi dice la stanza dove fanno i interrogatorio ho paura cerca di ricordare cosa e successo ma non riesco arrivo le tre donne di prima la gigante mi guardo e dice se tuo marito non paga rimpiangerai il giorno dove mi hai conosciuto adesso ti accompagno al tuo processo.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

2 thoughts on “Schiava nel medio oriente

  1. Perotti gerald

    Ciao Merlino e la prima volta che scrivo un racconto non è colpa mia sai io sono francese è ho ancora qualche problemi di ortografia ma penso che tu per dare un giudizio animalesco penso che tu sia la perfezione o sei il solito repressa che scrivi da la tastiera vede io do sempre una possibilità alle persone perché sono intelligente non repressa bacio

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.