Fratello e sorella

Fratello e sorella

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Avevo sposato una donna , che era al suo secondo matrimonio ,aveva due figli un maschio e una femmina di 17 16 anni , stavano sempre insieme , pensavo per via del fatto che il padre li aveva abbandonati e scappato in brasile con una ballerina del carnevale . Serena era da sua madre che stava male e io ero a casa solo con i ragazzi , erano le 23,30 non avevo sonno e cosi sono sceso facendo piano e ho sentito dei rumori e dei mugolii , vuoi vedere che si sono portati qualcuno a casa per scopare ? E mi avvicino alla porta del< maschio e appoggio orecchio ,e sento gemiti e mugolii ,sento la voce solo dei due ragazzi , vado davanti la porta della camera della ragazza e era silenziosa , ho aperto piano e entrato mi sono diretto verso il bagno che avevano comunicante e dalla porta semichiusa ho visto che erano nudi ,e scopavano , il ragazzo stava messo benissimo aveva un cazzone lungo e grande , e lei che glielo leccava , alla sua eta’ era piu’ che esperta , in tv senza sonoro stavano vedendo un film porno , e poi il maschio la presa e se le fatta sedere sopra ,e ciucciava i capezzoli , lei con il cazzo dentro , che cavalcava e strusciava e godeva , poi di lato , e da dietro la scopava ma quando stava per venire si fermava , la faceva scendere e cambiava posizione , e poi lui sopra ,che la tempestava di colpi vedevo il culo lisco di lui scendere e salire , ero eccitato , non dovevo ma erano cosi porci ,e cosi maledettamente sensuali che mi sono segato venedo nel pigiana , quando anche loro hanno goduto e lui le tappava la bocca , che sono uscito ,e tornato in camera mia ,tremavo per eccitazione e per la storia , che faccio , sto zitto , lo dico , li ricatto e me li faccio ,La mattina quando sono scesi a colazione , ci siamo salutati ,tutto bene ? Dormito bene ? Erano piu che rilassati .Li guardavo cvon occhi diversi e sensuali e sessuali .Adesso la notte so dove andare a godere ….

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

10 thoughts on “Fratello e sorella

  1. Ottero

    mia sorella mi ha fatto diventare etero sessuale, quando s’accorse all’insaputa di tutti che la mia tendenza era omo si diede da fare per farmi cambiare idea, ci riuscì bene anzi benissimo, le donne ne sanno una più del diavolo, innanzitutto si fece annusare dalla testa ai piedi, non ci crederete ma si era preparata affinchè io potessi provare curiosità nel farlo, poi con calma e delicatezza mi fece accarezzare il seno e sedere oltre le cosce lisce come la seta, poi il pube appena peloso, e poi il tocco finale mi prese la testa per portarsela tra le sue cosce spingendo il naso sulle mutandine, dicendomi: senti la delicatezza e la dolcezza della farfallina, ti desidera come uomo sai? in primo momento storsi il naso ma poi la sua voce suadente e quell’odore particolare suscitò in me curiosità e desiderio, non ci crederete ma fu efficace, odore e sapore mi hanno riportato sulla retta via.

     
  2. Door

    nelle case succedono cose impensabili, ho un bella sorella ma proprio bella e la spiai dal buco della serratura mentre era in bagno, vidi una scena che mi cambiò la vita, si masturbava con due dita e poi le leccava, si si raccoglieva quelle gocce con le dita e le metteva in bocca leccando le dita, vedevo la figa aperta e gocciolante e quelle dita che entravano e uscivano dalla figa e entravano nella su bocca come se secernessero chissà quale sostanza gustosa, scappai nell’altro bagno per scaricarmi era carico come una bestia, schizzai fuori tutto quel che avevo pensando a quello che avevo visto fare a mia sorella, la notte non pensavo ad altro, ma poi al mattino a cazzo duro mi scaricai ancora, sapevo che avrei trovato la mia ragazza a scuola e avrei gustato lei, così fu durante la ricreazione ci appartammo e provai a leccarle la figa per assaggiare quelle gocce che non credevo si potessero gustare, ma lei non volle e allora rimandammo tutto nel pomeriggio, andai a casa sua e in assenza dei genitori si lasciò leccare fino a farmi leccare quella sostanza lattiginosa che colava a gocce dalle sue grandi labbra, in primo momento provai un senso di schifo ma poi non voleva latro che entrare con la lingua la dentro fino in fondo, tanto che la mia ragazza si preoccupò, mi scostò la testa, la supplicai di lasciarmi fare, ma lei disse a patto che non le facessi del male, ma che scherzi come potrei? E così trattenendo l’impeto la leccai e succhia fino allo sfinimento, porcomondo che delizia e primizia è la mia ragazza in tutte le stagioni.
    W le femmine W le fighe gocciolanti di rugiada!!!!!!!!!!!!!!!!!!

     
  3. Tru30

    la prima esperienza sessuale l’ho fatta con mia sorella più piccola per modo di dire, lei 18 anni aveva già scopato io 20 no! Così mi sono fatto sotto in tutti i sensi, mi beccò con le sue mutande in mano mentre le annusavo, cazzo che figura di merda, pensavo mi menasse o lo dicesse ai nostri gen, invece la troietta mi chiese se gli piacevo, non sapevo cosa rispondere e mi inventai che volevo fare un confronto con la mia amica! Mi chiese: allora sono meglio io o lei? Cosa dovevo risponder? Tu sicuramente tu sei migliore in assoluti! Mia sorella sorridente mi diede un buffetto sulla guancia e si riprese le mutande, le butto in lavatrice dicendomi e adesso non lo fare più intesi? Io le risposi che mi piaceva e avrei voluto annusare altro, mi avvicinai e la spinsi sul letto, ma lei mi punto un piede sulla faccia, che io baciai e leccai, mi diceva che ero proprio un malato porco schifoso, ma capivo che si lasciava fare e così arrivai a baciare e leccarle la figa, la volevo scopare ma mi spinse lontano da lei, dicendomi no no e no così non si fa, impietrito la guardai mentre prese dalla sua borsetta un preservativo mi fece cenno di avvicinarmi mi calò i pantaloni e mi infilo in preservativo, si sfilò le mutande e si sdraiò sul letto, il tempo di salire su di lei infilarle il cazzo dentro e in tre minuti forse meno ho schizzato fuori un orgasmo da farmi saltare le coronarie, lei mi guardò sorpresa chiedendomi da quanto tempo che non scopavo, le dissi da molti mesi, mi disse, vabbè dai su ti rifarai domani ma ahooo attento che voglio godere anch’io capito?

     
  4. Ivan

    Mia sorella pire la scoperei volentieri ha 4 anni meno di me io 39 lei 35 solo una vomta lo beccata con u a tetta da fuori appena uscita dalla doccia.facevo finta di dormire ma avevo in occhio aperto e lei nn se ne accorse ma e stata sempre molto attenta a nn farsi mai vedere nuda una volta mi nascosi nell armadio mentre lei si docciava quando apri le ante una volta uscita dal bagno a primo a chito nn se ne accorse ma cmq era chiusa con l accappatoio fino al collo poi sobbalzo dalo spavento ahahah fallii anche in quell impresa.cmq ogni tanto una mano al culo glie la metto anche sulle tette ma nulla di che rimane scostante.un altra volta con una scusa di un passaggio avevo il cazzo duro gli dissi se poteva segarmi ma niente nemmeno allora,rispose che doveva farlo mia moglie.ma vuoi mettere la sega trasgressiva di una sorella con quella normale di una moglie daii!

     
  5. pisellino

    quando ti capita una sorella bona come una fotomodella parte la voglia matta, sembra una cosa da scellerati ma avercela in casa talmente vicina da sentirne i profumi o gli odori particolari della sua intimità, vederla girare per casa seminuda, o spogliarsi davanti a te per vedere che reazione hai, parte la pazzia di scoparla, mia sorella una di quelle che aveva la fila di maschi che le sbavavano dietro, un mio amico mi chiedeva di portagli le mutandine usate, o le scarpe che non metteva più, una volta mi voleva dare 50 euro per i collant che gli aveva visto indosso la sera prima, era pazzo o feticista non lo so, però sta mania l’attaccò anche a me, avevo la fortuna di averla li, quasi a disposizione, quindi, provai ad annusare le sue cose indossate e da lavare, comprese delle scarpe col tacco di vernice nera, porcaputtana che sballo di odori, non credevo alla mia eccitazione, che cazzo mi succedeva, mi eccitavo a quell’odore lasciato nella biancheria intima, perfino nelle scarpe, ero pazzo maiale anch’io, manco pe niente, mi beccò sul fatto, rideva e mi guardava con soddisfazione, aahaha ti piaccio così tanto che annusi le mie…. ma le lecchi anche? no e che so scemo che malattie potrei prendermi? mi arrivo un ceffone, mi prese le palle stringendomele e dicendo, attento a quel che dici e che pensi caro il mio maiale, sono sana, pulita e nn trasmetto malattie capito scemo? Allora lasciati baciare e leccare? Se se ti piacerebbe è? Ma dai non perdere la speranza, adesso accontentai della mia roba, che a tua insaputa lasciavo appositamente in vista sciocco di un ragazzino! A.. dimenticavo: non lasciarmi tracce di sporco sulla mia roba intesi? O non ti lascio nemmeno spiarmi in bagno o mentre mi vesto, chiaro mio bel fratellone? Porcaputtana le femmine te fanno diventà scemo!

     
  6. norbert

    la prima figa vista dal vero, annusata, leccata e assaggiata è stata quella di mia sorella, di 19 anni, io 16, pensavo mi respingesse, invece fu solo un po ritrosa ma poi si lasciò accarezzare, togliere le mutandine per farsi baciare e leccare, non sapevo nulla, mi diceva lei come e cosa fare, mi sconcertò piacevolmente l’odore e il sapore, entrambi indescrivibili ma invitanti e eccitanti, avevo annusato quella di due mie amiche ma avevano un odore vomitevole, le chiesi come facesse ad averla così gustosa e profumata, mi guardò perplessa chiedendomi che ragazze schifose conoscessi per farle questa domanda, mi rispose che curava a sua igiene intima proprio per questi deliziosi momenti intimi che a lei piacciono da impazzire, farsi trovare non appetibile dal partner è mancanza di rispetto e ignoranza.

     
  7. cart44

    che bello quando ero ragazzino mi facevo segare da mia sorella, lei mi diceva sempre di no, poi la convincevo con dolcezza, mi diceva vabbè basta che la fai finita rompipalle e me la faceva, che goduria, io la volevo ricambiare anche leccandola ma non ha mai voluto, peccato perchè mi sarebbe piaciuto molto farla godere.

     
  8. FRA

    è come dice pisellino, quando hai una sorella bona diventa la prima femmina su cui fantasticare e segarti a raffica, io però ci sono riuscito a farci qualcosina, era curiosa pure lei e allora son riuscito a leccarle la figa già umida per esserci toccati, una porcata pazzesca che mi rimarrà nella mente per sempre, una goduria pazzesca, non pensavo fosse così bona e gustosa, non sapevo nulla sul sesso solo seghe davanti al pc, ma sesso vero nulla, ma quella volta fu uno sballo totale, però fu l’unica volta non volle più rifarlo, c’eravano tolti lo sfizio quindi bastava così, devo dire che mi ha fatto maturare, devo molto a lei, mi domando spesso come certi maschi possano odiare le femmine, sono generose e direi “commestibili” dalla testa ai piedi, credo siano la succursale del paradiso in Terra.

     
  9. reflex

    mia sorella mi segava con le mani o con i piedi in cambio voleva i soldi, comprava quello che le serviva per farsi bella, quello fu un periodo bello molto godereccio e schizzante per me, mia sorella era pure brava, gli chiesi se lo faceva anche al suo raga, mi disse di non perchè non gli piaceva essere masturbato con i piedi, dissi che imbecille, non capisce un cazzo, hai dei piedi bellissimi e curatissimi e pure gratis e non si fa masturbare? Si si mi ripete vuole solo una cosa, eee la vorrei anch’io…. nno no non ci pensare nemmeno da me non l’avrai mai! Trovati una ragazza e… si si vabbè mi accontento delle tue estremità mani per ora. Ma quante me ha tirate sballandomi, per il mio compleanno il suo regalo consisteva nel farmi fare seghe a mio piacimento, cioè senza limitazioni, ricordo giorni prima del mio compl. rimanemmo a casa da soli allora mi feci segare in 24 ore 6 volte, mi sorella preoccupata pensava mi facesse male, invece un godimento, mi chiese come facessi ad avere tutta sta eccitazione ed energia, il suo raga le dimostrava le erezioni come le mie, avevo un segreto che non le confessai, di nascosto andavo ad annusare la sua biancheria usata nel cesto dei panni da lavare e poi quando non la trovavo mi bastavano una paio delle sue scarpe bellissime in cuoio chiaro con tacchi alti e dei laccetti da legare alla caviglia, le odoravo e sentivo il profumo della sua pelle eccitandomi come una porco, poi andavo da lei e le chiedevo il regalo di compleanno, alla sera arrivavo svuotato ma contentissimo, cazzo avevo 14 anni e l’unica femmina che faceva godere era lei di 19 anni.

     
  10. amalia

    è da scemi non farsi leccare dal proprio fratello maschio, ovvio se le circostanze lo permettono, il mio fratellino l’ho instradato in questa arte magnifica fino dall’età di 14 anni, vedevo in lui le prime curiosità verso la mia femminilità quindi ho colto il pisello al balzo e meraviglia delle meraviglie è il mio amorevole leccatore, nemmeno il mio fida è così bravo.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *