Buona la sborra di mio nonno

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Buona la sborra di mio nonno

Spread the love

Voglio raccontarvi questa esperienza, non giudicatemi male, sono una persona che ama trasgredire e provare cose nuove, arrivare al limite e penso di esserci arrivata questa volta.

Mia madre mi ha chiesto di far compagnia a mio nonno, che è rimasto solo da diversi mesi, abita poco distante da noi, così qualche pomeriggio vado a trovarlo e parliamo un po’.

Lui ha 77 anni, è ancora un uomo molto attivo e affascinante, anche se ha una certa età, da giovane era bellissimo, se lo avessi conosciuto all’epoca me lo sarei fatta sicuro.

Dimenticavo, mi chiamo Valeria e ho 20 anni. Cosa ho fatto? Mio nonno era stanco, così a metà pomeriggio si andò a sdraiarsi un po’ sul letto.

Iniziai a fare un pensiero…Chissà come era il suo cazzo. Mi avvicinai al letto, lo osservai dormire, aveva un pantaloncino corto e una canotta, lo fissai tra le gambe e iniziai a fantasticare.

Non so se avvertì la mia presenza, ma aprì gli occhi, mi trovò a guardarlo, mi chiese se fosse tutto apposto, in realtà aveva capito cosa stessi facendo.

Non risposi, mi sedetti vicino a lui, mi guardò e mi prese la mano, la portò sul suo cazzo, era già duro, lo massaggiai, seguendo i movimenti che la sua mano mi imponevano.

Lo tirai fuori, era bello grosso, da giovane doveva proprio averle fatte godere le donne; mi avvicinai con la bocca, leccai la cappella lentamente facendo dei movimenti con la lingua, lo sentii gemere e dire il mio nome.

A quel punto lo sorpresi prendendolo tutto dentro la bocca. Lo leccai e succhiai per bene, spompinai energicamente, lo volevo portare al limite, per un attimo mentre spompinavo, mi balenò l’idea di abbassarmi le mutandine e montargli sopra ma pensai che in quel momento era troppo.

Continuai il lavoro di bocca alternandolo a quello di mano, aveva le palle pienissime e pronte ad esplodere, lo leccai un altro po’, poi presi a segarlo velocemente, lo vidi stringere le lenzuola, stava per venire.

Quando iniziarono i primi schizzi, lo presi in bocca e mi feci riempire la bocca, sentivo il suo sapore sulla lingua, ingoiai la sborra, poi mi tirai su, lui mi sorrideva e mi sembrava molto contento.

Dopo questo pompino, non sono più tornata da mio nonno, non perché ci abbia fatto strano, ma perché so che se ci torno subito, me lo scopo, il suo cazzo mi è piaciuto troppo.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

2 thoughts on “Buona la sborra di mio nonno

  1. giulio

    Brava Valeria magari mi capita a me una a20 anni chi sia sia che mi spompina o mi segha a 77 anni comunque grazie mi son fatto un pugnettone la sborra e arrivata sul tetto .bellissimo racconto.

     
  2. Pavel

    10 anni fa

    Pavel MelnikUtente

    Veramente è una roba da malatti di mente ma come poi si può vivere con questa cosa fare una cosa con sangue del tuo sangue

    Ho letto e sono rimasto veramente scioccato di questa cosa

    circa 22 ore fa

    Pavel MelnikUtente

    Vorrei solo sapere ma questa roba da malatti di mente lo fai ancora e come dopo di quello riesci a vivere perché non è una cosa normale farti i propri parenti ti devi invece vergognare di questa cosa e non raccontarla e pubblicare questa roba

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.