tesissimo dopo l’avvenuta maturità 5

tesissimo dopo l’avvenuta maturità 5

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Peter e le trans avevano preso anche il numero del mio cellulare, una mattina mentre i miei erano al lavoro ricevetti la telefonata di Peter
“Hey Ivano cosa aspetti a venire! mi hanno chiamato già tre clienti che ti vogliono un pò truccato e con l’intimo da donna, ti aspetto frà mezz’ora capito? altrimenti!”
Fuori casa faceva un caldo pazzesco per cui mi vestii leggerissimo, dopo 25 minuti ero da Peter, le due trans mi spogliarono subito e mi truccarono un pò il viso poi mi diedero un perizoma e delle calze autoreggenti ai piedi un paio di civettose ciabatte con tacco da 4cm., appena fui pronto mi spruzzarono addosso un bel pò di profumo quindi mi portarono nella solita saletta.
“Allora Ivano, inizia la tua vita da prostituto, dovrai erssere felicissimo e accogliere con gioia il tuo cliente e farlo sborrare dentro il tuo culo”
“Quanto dovrà durare questo supplizio?”
“Fin quando avrò finito il debito con la banca, ma dopo sono sicuro che vorrai continuare questa vita”
“Se continuerò lo farò solo per me stesso”
Srrivò il primo cliente, naturalmente era delliostesso paese di Peter, era un uomo sui 60 anni, pochi capelli e un pò grassoccio, Peter mi presentò a lui poi se ne andò, io cominciai a spogliare il cliente, lentamente, trovai un cazzo piccolo e mi rassicurai, lo presi in mano e lo baciai con estrema cura, infine il cliente mi prese per mano e mi spinse sul lettino, mi fece mettere supino, poi salì sul letto pure lui e si avvicinò a me, prima di penetrarmi mi leccò tutto il petto, quindi si avvicinò e con un colpo solo mi penetrò, io non sentii nulla ma feci finta di godere e ringraziarlo per la scopata, mi venne dentro quasi subito, quindi iuscì da me e mi diede un bacio sulla bocca quindi se ne andò.
Entrarono le due trans che mi lavarono completamente, mi truccarono ancora e mi diedero un profumo diverso, una volta finito se ne andarono e si presentò Peter col secondo cliente, questo era magro, tutt’ossi,
non aveva una bella faccia, era….quasi cattiva, Peter se ne andò e questi mi prese in piedi appoggiandomi ad una parete, mi scopò con violenza, cattiveria, anche lui venne subito ma sentii tanto dolore, questi se ne andò subito.
“Per oggi hai finito, il terzo cliente mi ha telefonato dicendomi che non poteva venire, questi sono i tuoi soldi”
Mi vestii più in fretta che potevo e me ne andai, una volta a casa mi feci per tre volte la doccia, mi sentivo lurido,

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *