Avventura in ascensore 3

Avventura in ascensore 3

Spread the love

Tornai a casa felice, felice perchè mi ero reso conto della mia natura, ero una giovane troia in calore, in calore per il mio Manuel, tornai a casa ma avrei voluto stare con lui e farmi scopare e scopare ancora, volevo farmi truccare e vestire da femmina da lui per farlo godere ancora, tornai a casa e poco dopo arrivarono i miei, io ero sopra pensiero proprio per quello che mi era successo, mangiai poco e poi andai in camera mia, mi misi sul computer ma non trovavo niente di buono finchè su un sito di incontri trovai lui, proprio il mio Manuel che cercava proprio uno come me, non aveva cancellato la sua inserzione, forse non aveva avuto tempo o forse non era ancora sicuro di me, lessi che erano 20 anni che era in Italia e che si era diplomato col massimo dei voti, insomma una persona in gamba.
Mi addormentai e al mattino faceva un caldo asfissiante, mi alzai e feci una doccia appena tiepida poi mi vesti con solo un paio di pantaloncini corti frangiati e una camicia bianca ai piedi un paio di sandali, uscii ed un muro di caldo mi prese, feci pochi passi giusto per prendere i giornali, un pò di pane poi mi misi ad un tavolino di un bar per prendermi un aperitivo, in giro poca gente per il caldo, all’improvviso mi parse di vedere Manuel, no era proprio lui, si stava dirigendo proprio dalla mia parte e quando fù vicino ci salutammo con un abbraccio poi mi parlò all’orecchio
“Ivano ti voglio oggi, ti voglio già caldo, voglioso, ti voglio già troia in calore, oggi diventerai la mia femmina e sarai Luana, tu sei femmina dentro, tu sei troia dentro”
“Manuel se mi vuoi togli l’inserzione su quel sito”
“L’ho fatto prima di uscire, sei tu quello che cerco, vieni domani a questo indirizzo, ti assumerò subito, dovrai venire però con l’intimo femminile”
“Lessi l’indirizzo e capì che Manuel mi voleva solo per lui, il posto di lavoro era a 200 chilometri da casa mia”
“Manuel io vengo, verrò con l’intimo femminile ma tu dovrai farmi capire che tu sarai sempre voglioso di scoparmi, io sarò solo tuo, mi potrai far diventare ciò che vuoi, ma tu sarai solo mio e vorrai solo scopare me”
“Certo Ivano è proprio per questo che ti ho assunto, diventerai la mia amante ufficiale ed ora devo andare, devo fare alcune telefonate, dimenticavo, i miei dipendenti sono tutti gay e con vestiti femminili quando sono nel mio cantiere, ciao Ivano ci vediamo allora domani”
“Ci sarò Manuel ma dove passerò la notte?”
“Nel mio letto tesoro”
“Ero strafelice, Manuel faceva sul serio con me, ordinai allora dalla gioia un bicchiere di brut.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.