'; Antonella e il bagnino | Racconti erotici

Antonella e il bagnino

Antonella e il bagnino

Cari amici il racconto che segue è dettato dalle mie fantasie unite a certi momenti realmente vissuti in compagnia della mia fidanzata un po’ troia e un po’ esibizionista, Antonella.
Un bel mattino d’estate eravamo in spiaggia sdraiati sui nostri lettini chiacchierando allegramente mentre ci godevamo una giornata senza lavoro e senza preoccupazioni.
A un certo punto si piazzarono davanti a noi due belle ragazze intorno ai vent’anni e in maniera tutta disinvolta si sdraiarono al sole in topless. Devo confessare che quella visione attirò la mia attenzione e di altri uomini nei paraggi.
Le ragazze avevano delle tette veramente spettacolari; una terza taglia abbondante con dei capezzoli appuntiti all’insù.
Mentre parlavo con Antonella ogni tanto rivolgevo lo sguardo verso quello spettacolo e lei se ne accorse e con tono infastidito disse:
– noto che provi interesse per quelle ragazze! non hai un minimo di pudore nè di serietà! sei proprio un pervertito!
– cara ma che dici! che ci posso fare se stanno giusto davanti a noi a pochi metri! cosa dovrei fare bendarmi!?
– non fare l’innocente, mi da fastidio se guardi altre donne soprattutto se sono nude!
Cercai in qualche modo di calmarla:
– tesoro ma non devi essere gelosa! anche se le guardo non ho nessun interesse!
– Ah si!? e se tutti mi fissassero le tette tu cosa diresti!?- rispose innervosita-
– beh niente cara! sarebbe normale! tutti gli uomini guardano le belle donne! si sa è una sorta d’istinto!
Mi fissò piuttosto contrariata e fece:
– Voglio vedere che effetto ti fa l’istinto maschile!
Si alzò dal lettino e fece un cenno con la mano a un bagnino che subito arrivò da noi.
Antonella gli chiese di portarci un ombrellone e dopo cinque minuti il ragazzo tornò per piazzarlo accanto a noi.
Mentre il giovane armeggiava con l’ombrellone Antonella si slacciò il top del bikini restando a tette nude sul lettino.
Il ragazzo la guardava con la coda dell’occhio e sul punto di andare via lei lo fermò:
– scusami vorrei chiederti un favore! mi spalmi un po’ di crema!?
La troia si versò la crema sulle tette e lasciò che il giovane gliela spalmasse intorno.
Restai immobile a guardare quello spettacolo che mai avrei immaginato! Antonella si lasciava toccare le tette da un altro uomo in mia presenza! Ero meravigliato, incredulo e al tempo stesso eccitato davanti a quella scena!
Lei gli diede la mancia e lo lasciò andar via.
Nella mia mente pensavo a quanto fosse troia e al tipo di vendetta che aveva scelto per punirmi! Aveva trovato il pretesto per mostrare la sua troiagine che mai avrei immaginato arrivasse fino a quel punto.
Mi guardò e con aria soddisfatta disse:
– cosa pensi ora che un altro uomo mi ha guardato le tette!?
Decisi di portare avanti il suo gioco perverso
– beh cara! è stato bello vederti fare la troia ma ora dobbiamo concludere!
– che vuoi dire!?
Senza risponderle richiamai il bagnino che mi si avvicinò chiedendomi cosa volessi.
– caro ti andrebbe di scoparti la mia ragazza!?
Lui mi guardò allibito e restò immobile fissandomi; la troia ebbe la stessa reazione.
– caro vieni alla cabina dieci…ti aspetto li insieme a lei.
Mi alzai e la afferrai per un braccio portandola con me.
-Ma cosa fai!? sei pazzo!?- fece-
– no amore mio sei tu che sei una troia e adesso finisci la tua opera!
In cabina le tirai via il bikini e le porsi il flacone dell’olio abbronzante.
– cosa devo fare!?- chiese-
– una troia come te sa cosa fare con l’olio! non fare domande e preparati a prenderlo nel culo!
Il giovane entrò e mi guardò senza parlare.
– vai caro è tutta tua!
La puttana in silenzio si spalmò l’olio tra i glutei massaggiandosi l’ano per prepararsi.
Il ragazzo la inculò senza tanti complimenti e lei godeva a denti stretti prendendo quel cazzo fino in fondo.
Quando mi accorsi che stava per venire lo invogliai a schizzarle dentro.
Il giovane godette tantissimo ma io ancor di più!
La troia mi guardò sconcertata e stupita ed io contento e arrapato le dissi:
– ora si che sei una troia completa!

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *