La mia prima volta con la sorella lesbica del mio ragazzo

La mia prima volta con la sorella lesbica del mio ragazzo

Spread the love

Sono una ragazza molto riservata, mi chiamo Elena ed ho diciannove anni, non ho avuto molte esperienze con i ragazzi, il mio attuale si chiama Andrea, ancora non abbiamo fatto sesso, ma ci divertiamo un sacco con il sesso orale, che a lui piace particolarmente.

La prima volta che gli ho succhiato il cazzo non era molto entusiasta, mi ha fatto strano prenderlo in bocca, non l’avevo mai fatto prima, mi ero sempre limitata a fare qualche sega, inizialmente ho provato fastidio, poi più lo sentivo gonfiarsi e diventare duro nella mia bocca e più mi eccitavo.

Una volta era così eccitato che non riuscì a trattenersi e a dirmelo in tempo, mi sborrò in bocca, sentii il suo sapore sulla lingua, mi fece disgusto ma non glielo dissi.

Questo per farvi capire che non sono mai stata tanto convinta nel fare sesso con gli uomini, infatti, la mia prima volta è stata con Martina.

Lei è la sorella del mio ragazzo, lesbica dichiarata, mi ha sempre attratto in qualche modo, forse più di Andrea, ma non l’ho mai voluto ammettere davvero.

Una sera Andrea mi disse di fare compagnia a sua sorella, perché lui doveva andare coi genitori da alcuni amici di famiglia e lei non si sentiva benissimo, io ne fui contenta.

Cenammo con una pizza e una birra, guardammo un film, durante la visione non potei fare a meno di guardarle le gambe, le aveva perfette, mi piacevano proprio tanto, lei si accorse che la stavo fissando, pensavo mi dicesse qualcosa e invece si spostò dalla posizione che aveva e si avvicinò.

Io ero immobile, avevo paura di muoversi, sentii  solo la sua mano entrare tra le mie gambe, si insinuò lentamente fino ad arrivare al mio clitoride, mi bagnai in pochi secondi, lei aumentò il ritmo, mi stava facendo godere come nemmeno Andrea riusciva.

Le spalancai ancora di più, mi penetrò con tre dita, ero così bagnata che entrò dentro di me senza nessun problema, ci baciammo, anche io infilai le dita nella sua figa, ci lasciammo andare alla voglia e al godimento, abbiamo scopato alla grande, alla fine della serata avevo la passera in fiamme.

Mi è piaciuto tantissimo, più di quando mi avvicinavo ad Andrea per fare sesso orale, insomma, probabilmente sono lesbica o forse bisessuale, non lo so, intanto però di nascosto io e Martina troviamo il modo di godere insieme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.