Stuprata dallo zio e dal fidanzato

Stuprata dallo zio e dal fidanzato

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Io e Sara siamo rimasti fidanzati per dieci anni,dai 19 fino alla soglia dei trent’anni..quando lei è andata a convivere con un uomo molto più grande e sposato e io mi sono consolato per qualche anno con una ragazzina molto più giovane conosciuta sui pullman che guidavo per lavoro.
Per tutto il nostro rapporto domeniche e feste comandate erano dedicate alle rispettive famiglie..nonni zii e parenti da andare a trovare..cene e pranzi..
La sorella di sua madre aveva sposato un uomo basso e tarchiato..scuro di capelli e carnagione,bergamasco di origine e trapiantato in Veneto fin dalla difficile infanzia..fatta di famiglie affidatarie e poco amore..
Zio Maurizio..così si chiamava,sembrava uscito dalle serie TV I Soprano..cinquantenne ignorante e dedito a truffe e problemi con il fisco..aveva un autosalone di auto usate e una discreta disponibilità economica,sfoggiata in modo volgare..catene d’oro..Rolex pacchiani..anelli al mignolo..cornificava da sempre la moglie e aveva un discreto successo con le donne,spesso giovanissime,unica cosa che ammiravo di lui assieme alla Porsche Carrera che usava.
Spesso quando eravamo da soli,in casa o in giro a scorrazzare con la Porsche o altre auto del salone, raccontava delle sue avventure e irrimediabilmente finiva con il chiedermi di Sara..di come facevamo sesso..di cosa le piaceva..se era porca e via dicendo.
Era chiaro che fottersi la nipote come nei film porno che guardava vantandosi fosse il suo sogno proibito.Ne avevo parlato a Sara..consapevole anche lei della cosa visti i continui strusciamenti e battute volgari che le rivolgeva..si era sempre detta schifata e infastidita da un lato ma non nascondeva una certa eccitazione torbida quando ci ripensava..lei era attratta dalle cose spinte..dallo sperimentale..biancheria sexy..si faceva legare o bendare da me quando facevamo sesso..sperimentavamo posti strani..all’aperto..in spiaggia..giocavamo con i vibratori e le manette..insomma ci si divertiva!ed anche a me l’idea di scoparla mentre succhiava l’uccello dello zio non mi dispiaceva affatto..una volta ne parlammo in intimità..le chiesi cosa si sarebbe fatta fare da me e da “qualcun altro”..
“Me la faccio leccare e intanto ti spompino..poi vi scambiate”aveva detto…e toccandola era davvero un lago tra le gambe..succhiava con avidità il mio cazzo..così le dissi..” e se fosse il cazzo di tuo zio a scoparti?”lei mi aveva guardato con gli occhi sgranati..si era fermata e togliendosi la mia cappella dalle labbra aveva detto..”no non voglio..non lo fare ti prego” ed io l’avevo presa per le gambe e tirata verso di me..le avevo allargato le gambe e appoggiando la cappella sulla sua vagina bagnata le avevo detto quello che immaginavo lo zio avrebbe proferito..”adesso ti scopo troia di una nipotina e ti vengo dentro”e avevo iniziato a scoparla con forza..sentivo bene i miei coglioni pieni sbattere contro il suo culo sodo e bagnato dalla sua eccitazione..”ti piace farti violentare dallo zio eh..puttana”
“Oh sì scopami..scopami..” continuava a dire ansimando..mentre la leccavo sul viso e sulla bocca..sul collo e sulle orecchie..la girai a pecorina e infilandole il pollice nel culo dissi “adesso prendi tutti e due i nostri cazzi” e avevo iniziato a stantuffarla in tutti e due i buchi..
Venimmo ambedue quasi in contemporanea..lei gemendo e io con una copiosa sborrata dentro la sua figa che raramente avevo visto e sentito così aperta…
Avevamo constatato che l’idea di fare una cosa a tre non dispiaceva a nessuno e questa cosa dello zio era un tabù che generava eccitazione in tutti e due.
Capita così l’occasione di andare a trovare lo zio a casa..intento a lavare una bellissima Mercedes 560sec appena ritirata da mettere in vendita..giretto di prova e poi si inizia a lavarla in giardino..
Sara era vestita estiva..pantaloncini corti e leggeri e maglietta che lasciava intravvedere reggiseno e le due generose tettone capezzoli compresi..che come si indurivano facevano bella mostra di sé..i sandali infradito mostravano i piedi curati con le unghie rosse come quelle delle mani..altrettanto curate e sexy..il capello raccolto con una coda alta che lasciava vedere bene e il viso un po’ mediterraneo..le labbra carnose e due grandi occhi marroni da cerbiatta..insomma un gran bel vedere in una mise così semplice..
Lo zio prende la gomma dell’acqua e lancia uno schizzo a Sara…girata di schiena intenta ad accendersi una sigaretta..la prende proprio sul sedere,tra le due natiche..”sei bagnata o ti sei fatta la pipì addosso?” chiede con la solita ignoranza la zio.. Sara bestemmia..si lamenta delle mutandine che adesso le danno fastidio..
“Eh.. toglierle” diciamo in coro io e Maurizio ridendo..poi un altro schizzo sulle tette..che bagnandole con l’acqua gelida fa fiorire due capezzoli duri e grandi..ben visibili da sotto la maglietta..”eh vaffanculo” dice Sara togliendosi tutto..mettendo in mostra quella quinta di tette un po’ basse e ballonzolanti una volta tolto tutti gli indumenti insieme..l’aveva fatto con il chiaro intento di provocare..cosa che faceva con successo da sempre in tutti gli ambiti..a parole ma anche a fatti..
Maurizio era in costume da bagno e l’erezione era evidentissima..io avevo l’uccello duro da quando la sera prima Sara mi aveva comunicato che saremmo andati dallo zio..la scopata ” a tema” di qualche giorno prima mi aveva lasciato una voglia che riaffiorava spesso..
“Guarda che belle tettone che hai nipotina” e via una schizzata di acqua..poi le aveva detto..”hai sete?dai che ti do da bere” mimando il gesto con la canna tra le gambe…Sara si era messa in ginocchio ad un metro dallo zio che la annaffiava con un getto di acqua più piccolo..come se le stesse pisciando in faccia..lei aveva capito e stava al gioco..tenendo la bocca aperta e lasciando cadere l’acqua che copiosamente le colava poi sul seno..che puttana!!
“Dai che apriamo un sexy lavaggio” dissi io..e Sara inizio a strusciare tette e capezzoli sul cofano..guardandoci con una faccia da troia memorabile..passo anche la lingua sulla stella,facendomi l’occhiolino e si tolse i pantaloncini..rimanendo con un perizoma striminzito che si perdeva tra le natiche sode e che davanti lasciava intravedere le forme del sesso..si siede sul cofano con le gambe un po’ aperte e lo zio le appoggia sulla fica il tubo dell’acqua..muovendolo dall’alto verso il basso come a masturbarla..lei apre un po’ di più le gambe e inclina schiena e bacino mettendosi a favore di manovra..io mi avvicino di lato e le passo la lingua tra bocca e orecchio..lei ricambia con la lingua..leccandosi le labbra bagnate e spostandosi i capelli rifacendo la coda..Maurizio la guarda e continuando con il tubo le stringe con forza una tetta..finendo con una bella strizzata di capezzolo..tirandolo ed alzando il seno pesante..”ahi..”sussurra..io faccio la stessa cosa con l’altra tetta e poi inizio a succhiarla voracemente..allungando un dito tra le natiche e premendo contro l’ano che pulsava dall’eccitazione…
“Lo sai che a tua nipote piace prenderlo nel culo?”dissi rivolto a Maurizio,che si stava togliendo il costume..mettendo in mostra un pene un più corto del mio ma incredibilmente grosso..”adesso sfondiamo anche quello a sta puttana” disse tirando a se la testa di Sara e cacciandole la lingua in bocca.
La stendiamo sul cofano e io strappo il perizoma..mettendo in mostra la fica rasata e umida..Maurizio subito infila dentro due delle sue grasse dita “finalmente..sai quante seghe mi sono fatto pensando di violentarti?adesso diventi la nostra schiava”io vado dall’altra parte e mi tolgo i vestiti..la tengo per le spalle mentre lo zio inizia a leccarle la figa..infilando dentro la lingua e strizzando le tette..ogni tanto lei si inarca mettendo il buco del culo a favore della sua bocca avida che non si fa pregare due volte nel leccarlo e infilarci violentemente un dito..io ogni tanto le sbatto la cappella in faccia e lei cerca di leccarla e portarsi il cazzo in bocca
“Guarda che nipote puttana che succhia i cazzi”
“Dai cacciaglielo in gola”e io non mi faccio pregare..facendo premere le mie palle pienissime sulla sua faccia..”
“Mettiti in ginocchio e succhia tutti e due i nostri cazzi insieme”dice Maurizio trascinandola giù dal cofano per un braccio..Sara ubbidisce..subito si ritrova con i nostri due cazzi ai lati del viso.. altrettanto presto sono in bocca..sia singolarmente che insieme..allargandola e facendola genere di piacere..
“Guardami in faccia mentre mi spompini”le dico con tono quasi spregiativo..e le sputo una copiosa quantità di saliva sul volto..lo zio fa uguale..sputando due volte in bocca e assestando due schiaffi che la fanno lacrimare.
Ci stendiamo sull’erba e Maurizio si posiziona dietro Sara sollevandole la gamba..appoggia la cappella al buco del culo e spinge mentre la tiene per il collo e la sul lingua si infila nell’orecchio di Sara..chiamandola puttana troia e dichiarando l’intenzione di infilarla lui dietro e io davanti..io inizio a strusciare il cazzo sul suo clitoride..mentre guardo quel cazzone enorme che si infila nel culo della mia ragazza..
“No no basta per favore..aia nooo!!!”cerca di opporre una debole resistenza..ma con un grido di lei e un mugugno di Maurizio il culo è riempito..e subito dopo il mio cazzo penetra la sua fighetta stretta..e iniziamo a pomparla duramente..
“Ti piace prendere due cazzi eh?sei una gran troia”le dico mentre la guardò ansimare di dolore e piacere..usciamo dai caldi sfinteri e osserviamo compiaciuti quanto l’abbiamo allargata..poi lo zio si mette sopra e inizia a scoparla baciandola in bocca..io mi gusto la scena e aspetto il mio turno..dove le alzo le gambe sopra la testa per penetrarla meglio…poi la metto a pecorina e con un po’ di saliva ad inumidire la inculo..Maurizio la prende per i capelli e la scopa in bocca..tanto forte da farle mancare il respiro e portarla più volte al limite del conato di vomito..vederla con un altro cazzo in bocca che non sia il mio mi eccita da morire..lo zio si mette al mio posto ma infilando il suo cazzone in figa..”adesso di riempio di sborra”e la scopa talmente forte che il breve il culo di Sara è rosso dal contatto con lo zio letteralmente indemoniato..”non venirmi dentroooo!!!” urla più volte al limite del pianto supplicandolo di non farlo..ma niente..la sento venire in contemporanea con lo zio..che la inonda di sperma che le cola non appena toglie il cazzo facendoselo leccare mentre la tiene per i capelli..poi tocca a me appoggiarlo tra le tette e venire schizzando fin sulla sua faccia sconvolta..
“Stenditi a terra zoccola”
Maurizio si mette in piedi sopra di lei e con il cazzo in mano fa una pisciata lunghissima che letteralmente la copre..lei nel frattempo inizia a toccarsi sia il clitoride che il culo
“Non le basta mai a sta puttana” dico ad alta voce scatenando la risata di Maurizio..poi la inondo di urina pure io..orientando il getto su viso e bocca..lei resta li fino a deliziarci con un altro orgasmo..
“Dai nipotina..vai a farti la doccia che poi ricominciamo”…..
Non ci furono altri incontri a tre..ma cedette alle richieste dello zio per qualche pompino in alcune occasioni..non mancando di raccontarmelo per eccitarmi..
Stuprarla così fu sublime..e lei fu sempre attratta dai rapporti violenti

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.