Casalinga fa entrare un giovane uomo in casa e lui la castiga

Casalinga fa entrare un giovane uomo in casa e lui la castiga

Spread the love

Non amo stare da sola in casa, i miei figli spesso sono fuori perché studiano in città diverse, mio marito fa il rappresentate e a volte capita che deve viaggiare, quando posso faccio venire mia sorella, ma ci sono anche giorni in cui non può stare qui con me ed io mi chiudo in casa.

Vi voglio raccontare proprio di una mattina di qualche settimana fa, ero da sola, mio marito era fuori per il fine settimana, ero un po’ nervosa, cercai di rilassarmi facendo un po’ di faccende domestiche.

A metà mattina suonò al campanello un uomo giovane, mi disse che era il manutentore degli estintori, io non lo avevo mai visto prima, mi mostrò il tesserino della ditta da cui ci servivamo, così decisi di farlo entrare.

Entrò in casa e iniziò a fare il suo lavoro, lo vedevo che mi guardava in modo strano, pensai che ero io a essere troppo paranoica, così lasciai stare, andai a fargli un caffè.

Quando tornai si era accomodato sul divano, mi compilò la fattura, notai però che mi guardava le gambe, mi chiese dove fosse mio marito, gli spiegai che a volte capitava che non c’era, lui sorrise e si avvicinò ancora di più.

Iniziai a diventare nervosa, mi disse di rilassarmi, posò una mano sopra la mia gamba, io mi alzai di scatto, lui a quel punto mi afferrò per un braccio e mi spinse sul divano, con la forza mi tenne ferma, io gli urlai di lasciarmi.

Non ebbi modo di reagire, era davvero troppo forte per me, fui costretta a subire quel trattamento, tirò fuori il cazzo e me lo mise davanti alla bocca, lo presi in bocca e lo spompinai, mi disse che ero una porcona, che glielo succhiavo bene.

Mi allargò le gambe e sollevò la gonna, la mia figa pelosa lo eccitò, sempre tenendomi le mani bloccate, si chinò e mi leccò e succhiò il clitoride, poi infilò dentro due dita, disse che era una bella passera.

Avvicinò il suo cazzo al mio buchetto e lo infilò tutto dentro, diede una spinta così forte che mi fece urlare, poi prese a scoparmi a ritmo veloce, mi faceva male la sua forza, ma allo stesso tempo mi fece bagnare, anche contro la mia volontà.

Il porco mi bagnò i peli della figa di sperma, poi me lo mise in bocca per farselo pulire, mi disse di non dire niente a nessuno altrimenti sarebbe tornato con degli amici.

Io non l’ho raccontato a nessuno ed è la prima volta che lo scrivo da qualche parte. Adesso non apro più a nessuno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.