Una Moglie troia in vacanza

Una Moglie troia in vacanza

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

La storia che vi stò per descrivere è accaduta l’anno scorso in vacanza in puglia.Sono sposato con Anna Carmen da 15 anni e abbiamo un buon rapporto. Lei non è una donna bellissima ma carina e io ho molte voglie di fare nuove esperienze e un giorno in vacanza ad Ostuni in un villaggio, ho realizzato la mia fantasia. Eravamo un giorno in spiaggia e c’erano tante persone sopratutto dei ragazzi giovani di 20enni che si divertivano e ogni tanto sbirciavano guardando Anna in costume. Io ho 50 anni lei 45 e siamo della provincia di Roma.Io impiegato lei Casalinga. Quel giorno c’era tanto caldo e si sudava parecchio.Anna aveva un costume a due pezzi che si intravedeva il seno non tanto grande una seconda abbondante e un culo sodo con gambe lisce e molto belle.Quel giorno decisi di fare un po’ di immersioni e lei la lasciai a prendere il sole lasciandola un po’ da sola e al mio ritorno ho visto lei che parlava con due ragazzi, alchè ero incuriosito cosa le avessero detto.Dissi ad Anna cosa volessero e lei mi disse niente facevamo un po’ di chiacchere. Io ero molto incuriosito ma nello stesso tempo eccitato all’idea che quei ragazzi potessero provarci con Anna. Un giorno durante i nostri amplessi le chiesi se voleva fare nuove esperienze e lei molto incuriosita mi disse quali? Il mio desiderio è stato sempre quello di coinvolgerla in giochi erotici fuori dal normale, lei sa che sono molto porco e perverso fin dal giorno che l’ho conosciuta. Un giorno mentre mi trovavo al bar ho rivisto quei ragazzi che bevevano una birra, mi sono avvicinato ed erano siciliani.Anch’io lo sono ma stando tanti anni nel Lazio ho perso il mio accento ma lo capisco ancora il dialetto. Loro parlavano tra loro in siciliano e stavano parlando di Anna poiché dicevano che volevano provarci a convincerla a stare con loro,quindi deduco che le loro conversazioni in spiaggia erano finalizzate al “sesso” con una Milf. Stavo pensando di dirgli qualcosa ma poi ho pensato di studiare un metodo per organizzare qualcosa. L’idea che i due volevano scoparla mi arrapava tanto e quindi un giorno mi venne in mente con una scusa di avvicinarmi a loro. Uno si chiama Gianni 23 anni e l’altro Marco 21 anni, con una scusa gli offrii una birra al solito bar del villaggio e parlando con loro mi spinsi sul fatto che la donna con cui stavano parlando in spiaggia era mia moglie. Loro ci rimasero un po stupiti ma io li riassicurai che non mi dispiaceva che avessero fatto conoscenza e facemmo i tipici discorsi da maschi, se avevano fatta esperienza se fossero fidanzati o cosa volesero fare e poi loro mi dissero che erano in vacanza con i loro amici, quindi erano piu’ di due a quanto pare.Dovevo trovare adesso un modo di avvicinare loro a mia moglie. Allora cominciai ad organizzare la cosa da marito perverso che stava per esaudire un proprio desiderio.Noi avevamo una camera con un balcone che si affacciava sul mare e vedevamo solo mare quindi nessun occhio indiscreto poteva notarci.Fuori c’era una sedia a sdraio e un tavolino quindi la comodità non mancava, visto anche il prezzo che l’ho pagata la camera.Un giorno mentre stavamo giu’ al bar Anna aveva un bel vestitino estivo fin sopra le ginocchia con un bel decolte’ che si intravedeva il seno piccolo e l’abbronzatura dei giorni scorsi, molto attraente alla vista di qualcuno. Mentre eravamo seduti ho detto ad Anna Guarda ci sono i ragazzi che hai conosciuto in spiaggia, li invitiamo al nostro tavolo per bere qualcosa?Lei un po’ stupita mi disse se vuoi si non c’è problema.Chiamai i ragazzi e li feci accomodare al tavolino. Si vedeva chiaramente che erano presi da lei poiché non smettevano di guardare le sue gambe in quel momento accavallate.Io accorgendomene ne ero solo che eccitato e li lasciavo fare anche con scuse mi allontanavo per andare in bagno e facendomi un bel segone per eccitarmi ancora di più.Dopo chiacchere e bevute lei era un po’ brilla ma cosciente e nell’orecchio le sussurai…..Sai i ragazzi non smettevano di guardarti le gambe secondo me sono eccitati.Lei mi rispose che aveva notato ma mi chiese che intenzioni avessi dandomi del porco. Bè il mio desiderio era molto chiaro, volevo passare una serata estiva godendo come ogni maschio vorrebbe sopratutto in quelle condizioni e circostanze.
Dissi ad Anna se le piaceva che invitassi i ragazzi nella nostra camera con una scusa per farli venire.Lei notai che era eccitata quindi dovevo premere sull’acceleratore per conquistarmi il mio desiderio. Decisi allora di passare all’attacco, dissi ad Anna di andare nel frattempo in camera e di aspettare li’ mentre io parlavo con i ragazzi. Parlai con Gianni e Marco delle mie intenzioni, loro erano un po’ soppresi da questa cosa ma notai un eccitamento totale.Dissi loro che tipo di persona fossi porco ma anche guardone perché no per eccitarmi farei qualsiasi cosa che per una notte può andare no?Portai i ragazzi in camera e alla vista di Anna i due si vedeva che erano eccitati li misi a loro agio dicendogli che dovevano stare tranquilli e divertirsi. Il mio cazzo era durissimo e anche i loro si vedevano dai pantaloni.Dissi ad Anna se i ragazzi le piacevano lei rispose con un si molto sensuale e avvicinandosi a loro si fece spogliare. Erano molto eccitati mentre lasciavano cadere il vestito si intravedeva il fisico snello di Anna restando solo con la biancheria intima.Uno di loro tolse il reggiseno e le mutandine lasciandola nuda alla vista di tre maschi arrapati.Nel frattempo c’eravamo iniziati a spogliare pure noi rimanendo nudi davanti a lei con i nostri cazzoni molto duri ed eccitati.Lei mi guardo’ facendomi capire cosa dovesse fare io mi avvicinai e la feci inginocchiare davanti a noi facendola succhiare a turno mentre lei ci sfiorava le gambe.Mentre succhiava era bello vedere le sue gambe aperte con in risalto la sua figa bagnata che si vedevano le goccioline scorrere sulle gambe.I due ragazzi iniziarono a leccarla sul seno e poi lei si mise sul divano e mentre succhiava uno di loro lei lo succhiava all’altro. Io nel frattempo mi segavo sempre di piu’ alla vista di una moglie diventata troia in vacanza ma ero consapevole di essere un cornuto ma per piacere e volevo fare tutte le perversioni per essere appagato. I ragazzi erano molto gentilie chiedevano se potevano fare o cosa fare. Certo rispondevo io tranquilli. Il mio desiderio era quello che lei doveva un po’ giocare con noi tipo capitavano varie sborrate e le dicevamo di spalmarsi il seme dapertutto o bercelo dai bicchieri.Subito dopo era bello scoparla insieme sul balcone che dava sul mare lei ci succhiava e noi eccitati la riempevamo dapertutto di seme sui capelli,faccia,bocca e poi con i nostri cazzi la spalmavamo.Non ci importava che con i nostri cazzi spalmavamo il seme di tutti.E’ stata una bella serata e mi piacerebbe ricevere dei messaggi da altri mariti o fidanzati che hanno fatto certe esperienze.Contattatemi Ciao.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.