Separazione

Separazione

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Papà ma si può sapere che ti ha fatto mamma? perchè sei in crisi? Perchè?
Le parole rimbombavano in quella cameretta vuota di 10 mq., eravamo seduti io e mia figlia su quel suo letto a baldacchino, distesi sulla testiera del letto a confidarmi con mia figlia, Flora oramai era una Donna anche se nel corpo di una adolescente 24enne, aveva già avuto le sue storie, gioie,delusioni, vedevo quando Elena mia moglie tirava dentro il bucato, le mutandine che indossava Flora mia figlia, erano tutti perizoma neri, culotte di pizzo vedo/non vedo, avevo una figlia porcellina a cui piaceva fare buon sesso pensavo, a vedere il suo intimo.

Elena invece dopo 24 anni di matrimonio, non aveva più quel corpo da sballo per cui me lo faceva diventare di marmo, ma di certo non lascio tua mamma per sesso, le dissi! E perchè allora?? Vedi Flora, è che la mamma si sta trascurando anche, non si cura più, oltre ad aver messo 10 kili in più e ha fatto una pancia esagerata, non si depila più, non và più dal parrucchiere, è la colpa sarà mia, ma io non avverto manco più il desiderio di fare l’amore con lei.

Ma papà che dici? è un momento, passerà! No lei dissi amore, papà non è vecchio, cioè lo sarò agli occhi tuoi, ma papà è ancora molto corteggiato e desiderato, mi curo, mi preparo, ed in più non rompo le scatole come fà lei, si lamenta sempre per qualsiasi cosa e a me non stà più bene!
Ed io non posso a 47 anni farmi passare la voglia del sesso sol perchè mamma sta andando in menopausa!
Io ho ancora bisogno di fare sesso Flora, in più mettici che sono anche un gran porco!

Si papà questo lo sò! E come lo sai scusa???? E’, ho trovato la chiave della cassetta di sicurezza e ho visto cosa tieni oltre ai bracciali gli orologi, nella scatola sotto, l’ho aperta, e ho visto tutti i toys per mamma, quel coso a forma di microfono che vibra…le manette, la benda, la tuta retata, il vibratore….
MA Flora daiiii!!! ma come si fà a mettere il naso in queste cose?!?!?!!! Ma pensa te dissi….
Ecco ora conosci tutte le nostre cose intime!!! che vergogna pensai….
Tranquillo papi, ho usato solo quella specie di microfono e si mise a ridere!!!

Ma tu sei impazzita dissi… e mentre lo dissi, guardavo le gambe di Flora stese sul letto, muscolose e sottili, elastiche, pelle giovane,bianca, faceva caldo, era fine Luglio, e indossava solo la canotta bianca smanicata del pigiama e un pantaloncino arricciato in vita che le esaltava sia lo splendido culo che aveva, sia la vita, sia le gambe….o ero io che avevo voglia di scoparmi mia figlia Flora??????? di sicuro le mia gambe al contatto con le sue, mi fecero scaldare…

Mamma era scesa per fare la spesa, eravamo solo in cameretta sua, non correva una bell’aria in casa, e io cercavo conforto in mia figlia oramai grande, mi misi nel suo bel lettone, e lei mentre parlavamo di queste cose, mi accavallò la sua gamba sulle mie due che erano stese!
Il contatto della sua coscia, quasi a sfiorare il centro del mio cazzo mi fecero tremare il cazzo nelle mutande, era durissimo…quel calore mattutino del letto ancora disfatto, soli io e lei a parlare di sesso…

Mi manca tanto annusare la sua fica, Flora, ma mi passa la voglia sapendo che non si depila più e trovo un bosco schifoso sotto! A me piace totalmente liscia, depilata, solo con una striscolina sopra sottile…per poterla leccare avidamente, tuffarmi tra le gambe e la mia lingua leccare su è e giù, e infilargliela anche dentro, penetrarla con la lingua, poi mi stacco con la bocca, sputare un pò sopra, e infilarle 2 dita, anche tre…fino a dentro…per poi uscire e iniziare a massaggiarle la ciliegina sopra veloce veloce….

Mi senti Flora? o parlo col muro???
Mmmhhh continua papi ti sento…..e mentre aveva gli occhi chiusi…la sua gamba iniziò a salire su al centro della mia asta…il mio cazzo era pulsante…
Ormai Flora non poteva non avvertire il mio cazzo di marmo…aveva proprio l’interno coscia che lo toccava, era impossibile non avvertirlo…
Continua papi, non ti fermare dimmi cos’altro ti piace fare a mamma….e mentre lo disse..aveva gli occhi chiusi, parlava e mi teneva abbracciato, non vedevo i suoi occhi, forse erano chiusi, perchè lei aveva la testa sotto il mio collo, e avvertivo solo il suo respiro affannoso…

E vedevo che la sua mano però si toccava fra le gambe sotto le lenzuola….
Si Flora, mi piace leccargliela tutta avidamente,
Ma papà, fammi vedere come gliela leccheresti a mamma se fosse qui,..

E Flora ad occhi chiusi, mi tolse la sua testa da sotto il mio collo, la poggiò sul suo cuscino avendo sempre gli occhi chiusi, e divaricò le gambe sotto le lenzuola, mi bastò alzare il lenzuolo e avere conferma per vedere quelle 2 gambe allargate pronte a ricevere un supplizio…ed io che avvicinandomi a lei e scendendo sotto, contemporaneamente le afilai quel pantaloncino azzurro a rombi di cotone, adesso avevo la fica di mia figlia a un palmo dal mio naso, ne potevo sentire il profumo del nettare che le colava, era arrpatissima, e più mi avvicinavo e più sentivo lei dire,

siii dai fammi vedere, fammi vedere…vai….e lì mi attaccai alla fica di mia figlia, caldissima, bagnatissima, grondava di umori, profumatissima, non avevo bisogno di sputare, era fradicia, un lago…la mia saliva con il suo nettare formò una schiumetta bianca deliziosa,leccavo quella fica liscia, calda,gustosa, e infilai 2 dita che entrarono incotrando un pò di resistenza, era la resistenza di una fica ancora inesperta ma pronta a ricevere altri cazzi…

e mentre la sentivo gemere, lei dalla vergogna mi coprì col lenzuolo, io non ce la feci più stavo per esplodere perchè mi segavo contemporaneamente, mi alzai, mi incurvai su di lei, e le poggiai il cazzo sulla fessa, non la penetrai subito, lo facevo prima strusciare a lungo a lungo per la sua splendida spaccata….e mentre osservavo come lo facevo, vidi la mano fine, bianca, con quello smalto nero e 2 anelli d’acciaio, afferrare il mio cazzo, e posizionarlo al centro del piacere della sua entrata, un buchetto piccolo, stretto,ma per come fradicia, solo all’inizio la mia cappella guidata dalla mano di Flora ebbe un po di resistenza, ma come entrò tutta la cappella, scivolò dentro un piacere….in tutta la mia lunghezza….

Ahhhh uhhhh è bellissimooo papà come fotti la mamma…..si fottila….e fottimi bene bene come fai con lei porco….spigi più forte….iniziai a pomparla forte da farle le sbattere anche le palle all’interno delle sue gambe….

mamma mia che figlia che tengo…e che bella carne che tieni, bella fregna….ti infradicai tutto papà…mo ti vengo pure dentro cagna…..e metre glielo dicevo le inizai a stringere con forza le chiappe dure, che culo fantastico che hai a papà…..

Si?? ti piace?? me lo dice sempre maurizio (il suo ragazzo)…e vedi come ti pompo sguattera….e iniziai a pompare in modo convulso, come se avessi una puttana a pagamento, senza ritegno…iniziai sbatterla violentemente e a morderle i seni….li succhiavo e li ingoiavo…..

AHHHHHHHH vengoooooo papà sborrooooooooooooo

siiii vita mia, piscia sul cazzo…..lasciami i tuoi umori……

Facemmo l’amore così, sfiniti nel letto, uniti, fusi e con gli occhi chiusi dopo un grandissimo orgasmo.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.