18 anni 4 parte

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

18 anni 4 parte

Spread the love

Scappai di volata a casa e appena dentro telefonai ai miei, fù mio padre a rispondermi
“Ciao figlio tutto bene lì?”
“Si papà tutto bene al mattino mi alzo tardi, colazione poi faccio il letto, vado a fare un giro a piedi poi rientro in casa e pranzo, leggo un pò poi riesco fino a sera ecco tutto”
“Amici?”
“Sai ho rivisto un mio vecchio compagno di scuola, ora abita in zona ortica, pensa era bravo a scuola ed ora si è effeminato e si prostituisce”
“I suoi?”
“Morti prima che si diplomasse e siccome si è effeminato non trova lavoro”
“Stagli vicino tanto anche tu sei gay”
“Come fai a saperlo”
“Guarda che si vede che ogni tanto fai gesti da ragazza, anche da come scrivi,”
“Vabbè papà visto che lo sai è meglio così, la mamma?”
“Stà facendo la doccia quì fà un caldo allucinante e lì?”
“Guarda adesso sonooooo 36 gradi umidità 70%”
“cavolo chissà la notte!”
“Aria condizionata ci vuole”
“Vedremo ciao”
“Ciao papà”
Mi misi un pò sul divano ma non riuscivo a stare fermo, mi accorsi che mi mancavano i miei due amici, mi mancavano i loro cazzi nel culo, mi mancava l’essere truccato e vestito da puttana, guardai l’orologio e vidi che era l’ora di tornare da loro, presi la macchina e corsi all’indirizzo della mia amica, suonai ma non rispose nessuno, provai a suonare di nuovo nulla ma ad un certo punto spuntò da una finestra una persona, era chiaramente un travestito anche se non era nè truccato nè en femme ma nonostante tutto era già abbastanza effeminato
“Ciao guarda che la tua amica ha dovuto assentarsi un momento, è tornata col su cliente ma poi è scappata subito, non dovrebbe tardare molto se vuoi puoi venire da me abito di fianco a lei, quando sentiamo che torna vai da lei, daccordo, io mi chiamo Luisa”
“Io Ivano”
Salii in casa sua, lei mi accolse con addosso solo un abitino succinto in cui traspariva tutta la sua effeminatezza, aveva anche un accenno di seno
“Grazie Luisa, speriamo torni presto la mia amica sai non vorrei disturbarti”
“Tranquillo il mio cliente è già andato, tu piuttosto, mi ha raccontato la nostra amica che sotto sei anche tu un pò effeminato e ti piace essere passivo”
“Si è vero ho scoperto con lei la mia indole, mi piace farmi scopare e adoro essere truccato e vestito da femmina”
“Ma tu guarda anch’io cerco un ragazzino così, quanti anni hai?”
” 18 da poco”
“Sembri un 16enne invece, la mia amica allora ti ha già scopato e chi ancora”
“Un suo cliente amico, un certo Franco, anche lui mi ha scopato già due volte”
“Lo conosco, una persona gentilissima ha un bel cazzo, lo prendi bene?”
“Si la prima volta ho fatto un pò fatica oggi no”
“Lo sai Ivano che io ho un cazzo molto più grosso di loro, vuoi vederlo?”
“Si dai tiralo fuori”
“Ivano tu sei un ragazzino eccitante e me lo hai già fatto diventare duro, guardalo che bello”
Luisa estrasse il suo uccello e alla sua vista sbarrai gli occhi dalla meraviglia, era un cazzo favoloso, un siluro, una Berta, rimasi impalato a guardarlo e poi come soggiogato mi avvicinai e cominciai a leccare il prepurzio lentamente, usai tutta la lingua per coprire la punta poi mi abbassai a leccare tutta l’asta, salii e scesi più e più volte, provai anche a prendere in bocca i suoi enormi coglioni ma feci fatica e desistetti così risalii e poi imboccai la punta del cazzo e lo feci entrare in bocca
“Ivano sei un bocchinaro perfetto, sei bravissimo però vorrei scoparti, vorrei allargarti il culo così dopo non farai più fatica a ricevere cazzi”
“Và bene Luisa come vuoi che mi metta?”
“Mettiti a pecora, la posi zione più animalesca”
“Eccomi”
Luisa si mise dietro di me e appoggiò il cazzone poi spinse ed io mi divaricai in due, ebbi questa sensazione quando mi penetrò completamente, mi mancò l’aria, lei prima di muoversi mi girò il viso e ci baciammo, la sua lingua penetrò subito nella mia bocca poi iniziò la cavalcata infernale, lei mi teneva stretto a sè e il suo cazzo era come un pistone di un grosso motore, era come impazzito, la velocità con cui si mise a scoparmi mi mandò letteralmente in delirio
“Siii Luisa siii scopami, scopami ti prego scopa la tua cagna, ohhhh che bello siiiii siiiiii”
“Tu sarai anche mio, lo dirò alla mia amica ti divideremo frà di noi e Franco se vorrà ancora, il tuo culo quando sarai con noi avrà sempre un cazzo dentro in culo ed uno in bocca perchè dentro di te stà nascendo una troia, tu sei ninfomane mio caro”
“Si si sempre un cazzo dentro di me, sempre dai Luisa scopami scopami ti prego”
“Mi stò affezionando a te quindi ti battezzo con la mia sborra eccola eccolaaaaaaaaaaaaa”
“Luisa mi scaraventò nel culo 12 fiotti di sperma bollente e denso, mi stette ancora un pò dentro poi una volta uscita gli presi l’uccello e lo pulii perfettamente, giusto in tempo perchè da lì a due minuti arrivò la mia amica.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

One thought on “18 anni 4 parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.