Sesso pelle e stivali

Sesso pelle e stivali

Sono un quarantenne etero feticista per la pelle, ma sono soprattutto gli stivaloni di pelle morbida ad eccitarmi.
Ho trovato la partner ideale in una collega 30enne, Valeria, che è diventata la mia complice perfetta.
Andiamo insieme a comprarle spesso abbigliamento, guanti e stivali di pelle e mentre lei prova, sfila e rinfila, annusa e mi fa annusare l’inebriante odore di pelle, il mio arnese si fà sempre più duro e spesso le commesse dei negozzi se ne accorgono e occjieggoano la fortunata Valerisa che si godrà il mio cospicuo cazzone, tutta inguainata in quel ben di dio di pelle.
Dopo aver sperimentato e perfezionato le nostre tecniche sessuali a due, ci è venuta voglia di coinvolgere altri attori nei nostri giochi.
Una sera siamo in un bel negozio di scarpe a provare stivaloni alti e morbidi per Valeria, è romasta solo la giovave proprietaria, vista l’ora abbassa anche la saracinesca a metà e chiude a vhisve. Si percepisce che è eccitata come noi; daltronde Valeria è sexissima: trench verde di nappa, minigonna di pelle nera, camicetta bianca senza reggiseno, calze autoreggenti e, ovviamente niente mutandine.
Ogni volta che la proprietaria l’aiuta a calzare lo stivalone, Vale fà scivolare la mini oltre la balza delle autoreggenti e disinvoltamente allarga un poco le cosce, così che chi infila lo stivale possa intravedere il pelo.
Dopo una schermaglia di complimenti ammiccanti tra le due donne, il mio cazzone è arrivato all’orlo dei jeans e l’occhio delle ragazze cade spesso lì.
Ad un certo punto Valeria propone a Anna , cosi si chiama la negoziante, di provare lei lo stivale alto a mezza coscia color tabacco, senza zip; Anna fà notare che ha i pantaloni e Valeria con naturalezza le dice di toglierli. Anna esegue e rimane in slip, indossa entrambi gli stivaloni e comincia a passeggiare per farli ammirare. Valeria le salta letteralmente a dosso palpandole seno e stivali, carezzandole fica e culetto, anna ci sta e si scioglie in mugolii di piacere. Mentre Vale attacca a leccarle alternativamente fica e stivali, io al culmine dell’eccitazione, sfodero lo spadone e inizio a segarmi avvolgendo un morbido stivale sul cazzo duro.
Le due sono perse in un sessantanove col culetto di Vale che mi ondeggia davanti ed io arrotolo il gambale dello stivale per infilarlo, come fosse un cazzone di pelle, nella fica gocciolante di Valeria, Anna continua a leccarle la clito slinguando la pelle dello stivale che entra ed esce per bioni 20 cm mentre Vale esplode in un fenomenale orgasmo sulla bocca di Anna …
Segue

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.