SESSO PELLE E STIVALI – PELLE D’INVERNO; UN’ANGELA TUTTA DI PELLE

SESSO PELLE E STIVALI – PELLE D’INVERNO; UN’ANGELA TUTTA DI PELLE

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

L’inverso per i feticisti di pelle e stivali come Valeria e me, è decisamente una stagione stimolante ! Belle donne girano immancabilmente inguainate nella nostra passione: lunghi stivali di pelle, sotto cappotti di pelle morbidi e profumati, guantate per completare la mise.
Valeria può sfoggiare tutto il suo guardaroba, vestendosi di pelle dalla testa ai piedi, dalla biancheria intima ai guanti; quando indossa guanti rossi è un segno inconfondibile per attrarre colleghe bisessuali come lei; ma non c’era mai capitato di rimorchiare una bellissima femmina per strada, anche lei tutta inguainata nel nostro morbido elemento, splendida: 1.80 con un ampio cappotto di nappa nera, guanti lunghi rossi e stivaloni taccuti e sciallati sulla gamba, 30 anni, tette e culetto memorabili, mora capelli lunghissimi e labbra in tono col guanto, si chiama Angela; dopo lunghe e voluttuose occhiate tra le due, ha attaccato discorso con Valeria e in breve sono scivolate sull’argomento sesso, Valeria la ha invitata subito a casa nostra con la scusa di mostrarle il suo guardaroba in pelle e i molteplici stivali, quando Valeria mi ha presentato, Angela mi ha stretto la mano col guanto e mi ha detto: “Andreeeaaa che piacere conoscervi, non vedo l’ora di approfondire questa amicizia … “ e dai suoi occhioni verdi scintillava un malizioso sguardo di desiderio. Mentre andavamo a casa, Valeria ha fatto una misteriosa telefonata.
Appena arrivati Angela e Valeria si sono tolte i sensuali cappotti, buttandoli sul divano e rivelando entrambe un completo interamente di pelle: Angela un vestitino verde corto, a mezze maniche, che valorizzava sia le lunghe gambe stivalate, che il suo generoso decolté, per non parlare del bauletto posteriore, non si è tolta i guanti rossi che coprivano tutto l’avambraccio. Come vecchie amiche, carezzandosi con discrezione si sono avviate al guardaroba e alla stivaleria di Valeria; io mi sono versato un drink ed ho atteso sul divano odorando, leccando e palpando i due cappotti di pelle; tirato fuori l’attrezzo ho cominciato a masturbarlo con la pelle del cappotto di Angela e stavo pregustando l’imminente scopata a tre quando ha suonato il citofono, ho aperto ed atteso sulla porta, rimanendo sbalordito al comparire di Federica, la transfidanzata di Antonella; anche lei coperta di pelle e stivali d’ordinanza, anche lei con lunghi guanti rossi, entrando mi dice: “Valeria mi ha detto di venire che c’è un lavoretto per me e ci sarà da divertirsi … non dire niente ad Antonella che quella pompinara è gelosissima e vorrebbe tenersi il mio cazzo tutto per lei, ma dopo aver conosciuto Valeria non riesco più a fare a meno delle sue porcate, la tua donna è una macchina da sesso e sa come far godere maschi e femmine !” le rispondo “beh, in cambio del mio silenzio con Antonella, mentre aspettiamo, comincia a farmi un pompino di riscaldamento …” Federica sorride sorniona e mi risponde: “Ok porcone, ma tu intanto scalda il mio culetto infilandoci uno stivale arrotolato, questa pratica che mi avete insegnato mi manda ai pazzi ! Tanto lo sai bene quanto sono sfondata in culo !” e senza indugio si alza la gonna di pelle sporgendo il culetto nudo, mi tira fuori l’uccello, lo stringe col guanto rosso e se lo infila tutto in bocca cominciando a pomparlo. Io a fatica le sfilo il morbido stivale ed eseguo il suo desiderio.
Mentre siamo così avvinghiati, entrano in salone Angela e Valeria, vagamente accaldate – devono aver cominciato a lesbicare e leccare stivali mentre erano fra tutto quel bendiddio ! Angela commenta subito: “hei che porcellini ! Andrea cosa stai facendo a questa bella ragazza ? La inculi con uno stivale ? e noi ? speravo di avere il tuo cazzo tutto per me !”, Federica si sfila il mio palo dalla bocca e le dice: “non ti preoccupare: di cazzi ce ne sono due e Valeria ha un dildo di cuoio che sa usare moooolto bene, non ti rimarrà nessun buco all’asciutto troia”; anche io incalzo “Angela, questa è TransFederica, quella porca di Valeria la ha fatta venire per te, intanto ne ho approfittato per scaldarmi, ma non ti preoccupare: da quando ti abbiamo vista per strada, tutta in pelle, ho immaginato di sfondarti tutti i buchi ! Vieni qui e sostituisci le tue labbra al pompino” Angela non se lo fa ripetere e si china per prendere il mio cazzo in bocca, subito Valeria solleva il bordo del vestito e comincia a leccarle culo e fica. Federica solleva la gonna e sguaina il suo grosso arnese fuori posto, si mette dietro a Valeria, mentre ancora le pende il morbido stivale ficcato nel culetto e incula Valeria con un colpo secco senza complimenti, cominciando a insultarla: “Brutta puttana sempre in calore, cazzi e fiche non ti bastano mai, ma quanto ti piace prendere in culo il mio cazzo nodoso ! Godi che poi voglio farmi anche la vostra nuova amica, non ti bastava scopare con me e Antonella !” Valeria lo prende in culo in estasi, questa trans piccoletta le piace davvero, come piace a me, il suo cazzo che fuoriesce dalla gonna di pelle insieme alle tette inguainate nel top di pelle sono veramente eccitanti.
Anche Angela se ne è accorta e sfilatasi dalla mia asta, libera la bocca di Valeria che, piena della sbrodata di Angela si sostituisce al pompino. Poi passa all’attacco, si mette dietro a Federica e comincia ad armeggiare con lo stivale infilato nel suo culo, ficcandolo più dentro che può, spingendo nel contempo il cazzo di Federica nel culo di Valeria piegata a novanta e in bilico sui tacchi degli stivaloni. Tutte e tre le ragazze sono ancora vestite di tutto punto e indossano i mitici guanti rossi. Angela è eccitatissima dalla penetrazione di stivale: “che porcata scopare con la pelle ! Voglio che mi ficchiate stivali dappertutto !!!! Ora questo lubrificato dal culo della troietta me lo voglio spompinare a dovere”. Il quartetto si scompone ed io passo in coda – è proprio il caso di dirlo – dietro Angela e le piazzo la cappella sulla fica, ma lei intenta a sfilare e infilare lo stivale nel buco di Federica leccandolo appassionatamente, mi afferra l’asta e la dirige sul fiorellino anale, ordinandomi di incularla, io infoiato le dico “Angela lo vuoi in culo ? vuoi che te lo sfondi questo splendido culetto ? Quando te lo avrò allargato a dovere preparati a prendere tutto lo stivale insieme al mio cazzo, voglio scivolare sulla pelle bagnata”. A questo punto Federica stura il culo di Valeria, si mette sotto Angela e la attira sul suo cazzo dritto e duro, piantandoglielo in fregna. Angela gode come un’ossessa, mentre Valeria chiude il triangolo sedendosi con la fica sulla bocca di Federica e limonando Angela. Dopo un’ora di vari trattamenti, cazzi e stivali infilati in sfinteri, bocche e fiche, le ragazze sono ancora sommariamente inguainate nella pelle, guanti e stivali, sudate e piene delle sborrate mie e di Federica dappertutto, che si leccano reciprocamente dalla pelle sudata. Un’orgia coi fiocchi, Angela sicuramente non si pentirà di averci abbordato in strada ! Anzi mentre ci riposiamo sul divano già fantastica di ulteriori variazioni sul tema mentre si lima la fica con uno stivale morbido arrotolato e ficcato ben dentro la sua tana “pensavo di rimorchiare questa ficona di Valeria per farci solo una lesbicata in guanti rossi, ma questo è molto più di quanto ho mai fatto in vita mia e vi assicuro che sono una gran troia arrapata !”

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.