NUOVO INCONTRO PELLE E STIVALI CON RAMLA E JENDAYI

NUOVO INCONTRO PELLE E STIVALI CON RAMLA E JENDAYI

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

La giovane cuginetta di Jendayi la camerunense è stata da me iniziata alle pratiche fetish di Sesso Pelle e Stivali, che mi sono tanto care, per volere della più navigata cugina.
Dopo averla scopata e inculata, vorrei allargare – oltre ai suoi orifizi – anche la sua panoramica sessuale, facendole incontrare Valeria e gli altri amici, ma Jendayi non vuole forzare troppo la mano; quindi mi invita di nuovo da solo per continuare l’educazione sessuale della piccola. Sono inviti a cui non si può dire di no, anche se corro il rischio di essere scoperto da Valeria, che si incazzerà con me per averle nascosto tale magnificenza.
Quando arrivo a casa di Jendayi trovo entrambe belle come mai, tutte inguainate in pelle e stivaloni morbidi: Jen ha il suo cappotto di cuoio grasso con sotto solo una gueppierre di pelle viola, completa il suo look un chapboot bianco con la cintura in vita molto morbido; Ramla ha un vestitino di pelle beige corto ed attillato stivali slouchy, il suo corpo è un irresistibile invito al peccato. Ho portato ad entrambe un paio di guanti di morbida pelle alti al gomito, uno viola e l’altro vinaccia, appena comprati da Zara. Il regalo viene accolto con gridolini di gradimento e subito indossato dalle due. Ramla mi ringrazia stringendomi a se e baciandomi profondamente in bocca, con le sue labbra perfette e l’alito profumato di fresco; mi limona appassionatamente per vari minuti mentre le afferro le natiche attraverso la nappa e struscio la pelle del suo vestitino sul mio pacco voglioso, che subito risponde alla provocazione; la piccola estrae l’arnese dai jeans con la mano guantata e lo massaggia vogliosa, continuando a frugare con la sua lingua. Quando si stacca, mentre mi spoglia completamente, mi dice: “finalmente Andrea ! Morivo dalla voglia di prendere dappertutto il tuo cazzone duro duro, mi sono allenata sai: adesso lo stivale arrotolato entra nella mia fichetta e nel culetto per 15 centimetri e mi fa godere da matti, ma il tuo cazzo caldo è molto meglio, oggi voglio essere sfondata tutta !” Jendayi si frappone tra di noi e mi dice, con la sua erre arrotata: “prrrima vuoi prrrrovarrrre questi nuovi chapboots ! Sono morrrbidissimi e prrrrofumati di cuoio …”, subito mi inginocchio dietro di lei e comincio ad annusarli, leccarli, mordicchiarli, poi piazzo il mio palo dritto tra i due stivali mimando una scopata, mentre la mia bocca è all’altezza del suo culetto irresistibile che comincio a leccare, infilando la lingua fin dentro lo sfintere della dea nera. Ramla – gelosa – si inginocchia dall’altra parte e stringe con la bocca il mio glande che sporge dallo stivale, letteralmente masticandolo con le labbra: mi ritrovo con la lingua nel culo di Jen, l’asta masturbata dalla morbida pelle bianca e il glande ciucciato con ingordigia, un trattamento irresistibile ! Che mi fa rischiare di sborrare in faccia alla cuginetta ancor prima di iniziare le danze vere e proprie ! Jen allarga le cosce stivalate, consentendo alla cugina di ingoiare tutta la mia verga, spompinandola furiosamente e facendosela arrivare fino in gola, mentre mi carezza le cosce con la pelle dei guanti nuovi, ma io non mollo il cunnilingus nel culo della grande finché Ramla non mi spinge a terra e mi cavalca in 69 con una sforbiciata delle sue lunghe gambe stivalatissime, offrendomi la sua fichetta implume da leccare. Jen si china sul culetto ondeggiante della cugina e lo penetra con uno stivale morbido ben arrotolato; Ramla reagisce aumentando la pompata al cazzo e vibrando tutta di piacere. Poi sfilato il cazzo dalla sua famelica bocca lo stringe con la pelle del vestitino che copre sommariamente le sue tette, dicendomi: “Jen mi ha insegnato anche a fare le spagnole, mi sono allenata sempre con uno stivale tra le tette e mi piace da morire !”
Sciogliamo il gruppo laocontico per fare qualcosa di più serio, ma Ramla trattiene lo stivale che ha penetrato nel culo, si distende sul tappeto e allarga le gambe stivalate verso l’alto, reggendole coi guanti e mi ordina: “adesso scopami la fica, martellami fino all’utero, voglio godere e lo stivale non lo tolgo dal culo, voglio sentirmi piena…”; afferro i suoi stivali e mi calo sul suo pube implume, infilando d’un colpo tutta l’asta nella sua stretta fichetta e cominciando a martellarla con furia; Jen si preoccupa: “porrrco fai piano che la sfondi, è ancorrrra strrretta !”, ma chi riesce a trattenersi mentre Ramla gode e squirta come una fontana, agitando sempre più gli stivali, fino a stringermeli dietro al culo per imprimere lei un ritmo di penetrazione ancora più forte, finchè non ha un orgasmo dirompente che la scuote tutta.
Sfilato da quella calda tana, Jen succhia il mio cazzo ancora duro per farmelo rinvigorire, pulendolo bene dai succhi della cugina scatenata, mentre Ramla sfila lo stivale arrotolato dal suo sfintere e stretto nel guanto comincia a spompinarlo e leccarlo avidamente mentre mi dice: “ il mio culo adesso è vuoto e bello largo, inculami dai, scopami il culo, sfondami anche dietro, ho una voglia matta di cazoooooo … !” Si mette in ginocchio col culo all’aria e le tette appoggiate a terra e Jen si sfila il mio palo dalle labbra e lo indirizza nel culetto della cugina, io non devo fare altro che calarle dentro. Grazie all’allargamento dello stivale che adesso Ramla ciuccia con avidità riempiendolo di saliva, il glande supera lo sfintere e la mia asta scorre tra le pareti strette mentre la piccola muove magistralmente i suoi muscoletti facendo al mio cazzo lo stesso servizio che fa allo stivale: una pompa col culo degna delle migliori professioniste esperte ! Trattamento irresistibile per cui comincio a sborrare come una fontana, lo sfilo dalla fodera anale e innaffio il vestito di pelle, lo stivale sottostante e la faccia di Jen che si è precipitata a raccogliere la sua parte e a leccare lo sperma dal culetto e vestitino della cugina, nuovamente contorta dall’ennesimo orgasmo. Mi riposo sul divano sfinito, con Ramla e Jendayi che mi leccano e carezzano dappertutto coi guanti.
Continuando a dissetare da solo questa giovane puledra scatenata morirò presto, per cui faccio presente alle ragazze che per il prossimo incontro voglio un aiuto sostanzioso ! Propongo di vederci con Valeria e l’insolita TransFederica (che ormai fanno coppia sessuale fissa), Ramla si eccita all’idea e mi fa raccontare cosa potremo fare insieme, mi chiede particolari sempre più sporchi e di come Federica abbia il cazzo mentre si masturba con la pelle dei guanti, le cui dita ogni tanto si infila in bocca per succhiare il suo stesso succo; Jen acconsente a condizione ci sia un altro cazzone anche per lei.

  • Continua –
FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *