BDSM- Pratiche alternative di sesso

Cos’è il BDSM?

BDSM è un acronimo coniato nella sua forma completa negli anni 90 e sta a significare: Bondage e Disciplina, Dominanza/Sottomissione, Sadismo/Masochismo. Il termine quindi include più pratiche o per meglio dire più discipline legate alla sessualità ma che sostanzialmente trovano tutte forza nell’esercizio del dolore sia fisico che psicologico.

Analizzando nel dettaglio il significato del termine BDSM, lettera per lettera abbiamo:

  • B di Bondage: dall’inglese “legame/schiavitù”, che va intenso come l’accettazione estrema di soddisfare diligentemente i piaceri e desideri del partner dominante;
  • D che sta sia per Domination che per Disciplina: con il primo si fa riferimento al desiderio di farsi guidare / ricevere ordini nelle proprie esperienze, sensazioni dal volere del partner. Disciplina invece, rappresenta le regole che il dominatore impone al sottomesso, durante l’atto sessuale.
  • S di Sadismo: la S riguarda anche i termini di Sottomissione e Schiavitù: nel primo un partner passivo, chiamato generalmente schiavo/slave, obbedisce a quelli che sono i desideri del padrone/master. Nel secondo caso si intende il rapporto con il quale uno dei partner si piega del tutto all’obbedienza ed a soddisfare i desideri dell’altro.
  • M di Masochismo: si riferisce a persone alle quale piace farsi infliggere dolore dagli altri o anche attraverso pratiche auto- lesioniste. Quando si parla di dolore si intende sia quello fisico che psicologico.

Quali sono le pratiche BDSM

Il BDSM (bondage, disciplina, sottomissione e masochismo) comprende una vasta gamma di pratiche sessuali che coinvolgono il potere e la sottomissione. Ecco alcune delle pratiche più comuni:

Bondage: legare o immobilizzare il partner con corde, catene, manette o altri strumenti.

Discipline: esercitare il potere e il controllo sulla vita sessuale e non sessuale del partner.

Sottomissione: sottomettersi al partner e accettare il potere e il controllo da lui o lei.

Masochismo: derivare piacere dalla sofferenza fisica o psicologica.

Spanking: schiaffeggiare il partner con le mani o altri strumenti.

Giochi di ruolo: interpretare ruoli sessuali specifici, come quello di un padrone o di una schiava anche con interpretazioni di ruoli, quali dottori e pazienti ,professori ed alunni, capo ufficio e dipendente ed altre situazioni simili.

Pissing: il piacere di urinare anche in faccia o addosso al sottomesso.

Cbt (Cock and Ball Torture): tortura dei genitali maschili.

Trampling: calpestamento del corpo al fine dell’umiliare il sottomesso.

Il tease e denial: la negazione dell’orgasmo che il master impone al sottomesso.

Waxing: è una pratica erotica Bdsm che si fa con la cera calda per provocare dolore al sottomesso.