In treno

In treno

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Ero in giro per lavoro e per poter recuperare tempo ho deciso di prendere il treno di notte in modo che al mattino sarei stata a Firenze, in questo periodo cerco di spendere il meno possibile e sono andata con il treno regionale.
Il treno era praticamente deserto e nel mio scomparto non c’era nessuno, allora decisi di sdraiarmi così potevo riposare meglio.
Ho chiuso la porta e mi sono addormentata quasi subito,mi sentivo tranquilla, ad un tratto sentivo come una presenza,ma non ho fatto molto caso pensavo che stavo sognando.
Io ero vestita con un abito semplice,mi ero messa il giubbino sulla gambe .
Questa presenza continuava però ha darmi una sensazione strana,ma continuai a dormire,ad un tratto sentivo una rumore leggero ,ma pensai che era la mia immaginazione e che sicuramente era nel sogno.
Ad un tratto senti una leggera pressione sulla gamba,ma anche lì pensavo di sognare e siccome avevo un po’ di voglia ,la mia mano la avvicinai alle mie parti intime,ad un certo punto quella leggera pressione divenne più pesante e senti una mano accarezzarmi tra le gambe,tolsi la mia mano e restai immobile come per capire se stavo sognando.
Facendo così molto probabilmente era come se davo il consenso a quell’ uomo di oltrepassare il limite.
Sentivo la mano salire sempre di più e all’improvviso senti una pressione sulla mia figa e ho sentito un brivido,ero bagnata e lui silenziosamente,visto che restavo immobile e con gli occhi chiusi,prese ulteriore coraggio e mi senti penetrare dalle sue dita …. Pensai che ero sveglia e che dovevo reagire,ma mentre lo penso ,mi toglie il giubbino che era sulle gambe e si fionda con la bocca sulla mia figa.
Io ero sempre immobile, mi ha preso così alla sprovvista, se gli dicevo di fermarsi mi poteva dire ….sei bagnata puttana dunque vuoi il cazzo… Tenevo gli occhi chiusi come se la cosa non mi toccasse …ad un tratto si mette sopra di me con il suo corpo e mi penetra appena entra io inizio a provare piacere, lui sente questa cosa e inizia a baciarmi e a dirmi che sono una troia , il suo cazzo lo sentivo duro e grosso, inizia a dirmi …so che non stai dormendo puttana …senti come ti scopo… Il suo cazzo era lungo e grosso e mi sbatteva fino in fondo….lui continuava con forza e mi dice stai godendo brava così godo …io ero così eccitata ma allo stesso tempo non sapevo se potevo partecipare o era solo per il suo piacere perverso. Mi gira mi apre le natiche e me lo punta ….in quel momento ho avuto paura perché era grosso ma ero anche bagnatissima, inizia a spingerlo piano e appena entra anche se di poco…mi dice così sono sicura che ti svegli e ti ricordi di me…e mi penetra con un solo colpo….io provo un grande dolore ma allo stesso tempo godo e non riesco più a trattenermi inizio ad ansimare ….a quel punto lui iniziò a scoparmi con forza continuando a dirmi …puttana adesso ti piace troia ….lo vuoi sbattuto dentro forte puttana ….dimmi che ti devo scopare dimmelo …ed io con il fiato corto dissi …siiii fottimi….appena lo dissi mi senti riempire di sborra e lui continuava continuava ….poi lo tiro fuori e me lo mise nella figa era ancora duro e mi disse…..godi ancora troia …io avevo un orgasmo multiplo e lui sentiva tutto il mio godere .
Si alzò si rivesti lasciandomi senza fiato ….si avvicinò al mio viso mi baciò e mi disse non muoverti che se mi diventa ancora duro torno ….sei una puttana …
Uscì ed io ripresi fiato e mi sistemai,
però non riuscì ad addormentarmi….un po’ speravo che tornasse un po’ ero ancora vogliosa di sesso

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

2 thoughts on “In treno

  1. Ibra

    Una fantasia eccitante, ma sempre una fantasia. Che denota la tua irrequitezza e forse la tua noia per un rapporto sentimentale che non ti appaga. Se hai voglia di parlarne scrivi a [email protected]. Troverai discretezza ma anche complicità e una mente … che scoprirai. Bruno

     
  2. Sergio

    Baggianata colossale scritta sicuramente da un uomo. Se volete scrivere certi racconti imparate innanzitutto a rendervi credibili. Fate attenzione ai dettagli, anche minimi. Prima di pubblicare rileggete 100 volte, vedrete che anche voi vi accorgerete che anche un bambino si accorgerebbe delle sciocchezze che volete propinare. Per niente credibile.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *