Porno trans Wrestling

Porno trans Wrestling

Spread the love

A San Francisco nella sala del Porn Trans Wrestling quella sera non si poteva mancare. I biglietti , carissimi e acquistabili dalla crema del vizio, erano andati esauriti in un attimo. Si affrontavano la 55enne Janet giamaicana veterana del circuito fisico scultoreo pelle d’ebano capelli cortissimi sale e pepe e la giovanissima trans canadese Susy 22 anni aria da teenager capelli biondi bianca con lineamenti da top model occhi stupendi nasino alla francese. Susy era l’idolo del circuito più aria da miss che da lottatrice e solo il pene che faceva impazzire i suoi fans certificava che era un trans. Era ancora vergine e il suo culetto era ambito da tutte le sue avversarie in uno spettacolo che vede la perdente sodomizzata dalla vincitrice. Janet combatteva da prima che Susy nascesse. Abilisima lottatrice sapeva però vincere o perdere a seconda delle convenienze d’ingaggio. Il suo pene era leggendario. Si mormorava che fra le due ci fosse una rivalità oltre il ring . Eccole entrare ! Prima la sfidante col suo due pezzi tradizionale fischiatissima dalla sala. Ed ecco Susy e subito una sorpresa il suo costume a stento trattiene il seno e una mutandina severa sul davanti ma con un solo filo nel bellissimo culetto. Uno schianto. Pronti e le due lottatrici si avventano l’una sull’altra. Susy appare stranamente arrendevole qualcosa non torna. Un paio di minuti e Janet inchioda Susy che senza reagire si arrende. Janet vince !!! Il pubblico ammutolisce. Susy si deve spogliare e Janet insultandola pretende di scoparla subito. Via reggiseno e tanga e Susy si avventa sul pene di Janet baciandolo con passione poi si gira e ette il suo culetto a disposizione della vincitrice. Scopata con passione e mugolante di piacere gode come una porca, Solo l’uscita del pene di Janet e una abbondante sborrata sul faccino di Susy sancivano la fine. Ma davvero Susy voleva vincere ? La serie di scopate che Janet continuò a regalarle negli spogliatoi davano la risposta, Susy voleva Janet e non solo l’ingaggio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.