Manolo e ramos 4 parte

Manolo e ramos 4 parte

Spread the love

Cominciammo subito, i miei erano al lavoro per cui cominciai coi libri e quaderni, vestiti estivi e la macchina era già piena tornammo in negozio ed Ester ci diede la chiave della sua casa
“Dai facciamo un’altra corsa a casa tua se non c’è molto la finiamo subito”
“Ok Ramos andiamo”
“Arriviamo e svuotiamo tutto il mio guardaroba, non c’era più niente tranne un piccolo giradischi ma Ramos mi dissi che in casa ce n’era uno molto più bello e potente per cui lasciai andare questa volta andammo direttamente in casa di Ester
lasciammo la roba e tornammo in negozio
“Ester abbiamo preso tutto”
“Benissimo allora Lulù come ti senti?”
“Non lo sò, come sospeso nel vuoto”
“Ivano andiamo a prendere 4 birre e festeggiamo”
“Come la vuoi la birra Ramos”
“A me piace forte”
“Benissimo ho visto vicino un negozio interessante, andai e presi 4 birre Du demon e tornai, era freschissime Ramos la bevve tutto d’un fiato mentre Manolo la sorseggiò con cura Ester l’avrebbe bevuta dopo visto che in negozio era arrivata la cliente che mi aveva fatto uno sguardo voglioso, la sentii benissimo e volli salutarla
“Buona sera dolce fanciulla”
“Ohhh ciao Lulù come và?”
“Solito, sono qui dai miei amici”
“Già Manolo e Ramos mi hanno detto di te, parole bellissime e molto eccitanti, certo se passi anche da Ester allora il tuo culetto è pronto a tutto”
Ridemmo tutti insieme
“Cara amica Lulù deve passare ancora un pò di volte da me e poi potrà prendere cazzi da tutti”
“Ma Ester io sono pronto, quando vuoi puoi avermi”
“Ma Lulù parli come una troietta” mi disse la cliente
“Lo sono per Ester e gli altri due amici”
“Cara Lulù se vuoi allargarlo più in fretta possibile puoi passare anche da me”
Guardai Ester meravigliato ma lei mi sorrise e mi disse
“La mia amica ha il cazzo grosso e lungo quasi come il mio, se vuoi puoi andare con lei ma i ragazzi sono gelosissimi
“Cosa deve fare Lulù” disse Manolo appena arrivato dal retrobottega
“Dicevo che se Lulù vuole far allargare il suo culetto il prima possibile può passare da lei” disse Ester indicando la sua amica
Manolo guardò male la cliente allora lei prese la sua roba e scappò via, Ester scoppiò a ridere e diede il cinque a Manolo, io invece abbracciai Manolo e gli diedi un super bacio lui invece mi palpò il culo allora io alzai la gamba e lui potè toccarmi da sopra il pantalone il mio culo e all’orecchio gli dissi
“Io sono sempre pronto per voi, dai prendimi tu e Ramos vi voglio dentro di me vi voglio sentire godere dentro di me”
Manolo mi prese per mano e mi portò attaccato ad un muro, mi fece allargare le braccia e le gambe, mi tolse il pantaloncino e la mutandina e così in piedimi penetrò completamente, Ramos non c’era allora mi diedi tutto a Manolo
“Dai Manolo sono tutto tuo prendimi, ti voglio dentro di me, voglio sentire la tua sborra scorrere nella mia pancia, sono tuo ti appartengo Manolo”
“Tu amore mio se Lulù e quindi devi parlare al femminile, si ti voglio mia, io sono innamorato cotto di te Ramos è amico io sono innamorato di te hai capito Lulù?”
“Certo Manolo, guarda che anch’io provo qualcosa per te, non sò se è amore però provo qualcosa di molto più profondo che un’amicizia”
“Ohhh Lulù Lulù che belle parole, si ti scopo, ti scopo e ti scoperò quando saremo sposati, io ti vorrei solo per me al limite posso accettare che tu vada con Ingris visto che la casa è sua”
“Tu scopami amore scopami e godimi dentro, parlerò io con Ramos”
“Lulù posso venirti allora nel culo?”
“Certo devi e poi per non far defluire la tua sborra mettimi della carta nel culo poi ti pulirò l’uccello”
“Lulù sarai la mia femmina ed ora godooooooo godooo siiii eccola amore”
SEntii il mio culo essere invaso da un oceano di sborra calda e densa Manolo mi mise molta carta nel culo poi pulii perfettamente il suo culo degustando la poca sborra che era rimasta sul suo uccello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.