la prima volta che ho avuto la patente 3

la prima volta che ho avuto la patente 3

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Renzo mi telefonò nel pomeriggio, ero in lettura “Ciao Ivano hanno telefonato i tuoi?” “Si ho appena fatto in tempo ad entrare in casa” “E cosa stai facendo adesso?” “Stò leggendo un pò” “Dai vieni da me” “Ma tu non lavori?” “Si io faccio l’attore porno, mi sono effeminato perchè mi vogliono così, nei films di solito faccio il passivo , ma a me piace anche scopare da attivo” “Ci hai messo molto a farti crescere le tettine ed effeminarti?” “Diciamo un anno” “Hai fatto presto” “Allora quando vieni?” Dai vengo adesso, dammi il tempo Renzo, diciamo 20 minuti” Giusto 20 minuti dopo ero con Renzo, appena entrato mi abbracciò stretto e ci demmo un lungo bacio bollente con la sua lingua nella mia bocca poi una volta entrato mi fece sedere sul divano “Ivano mi è venuto in mente quello che mi hai detto e cioè quanto tempo c’è voluto per farmi crescere le tette, però prima che fossero cresciute mettevo un body di plastica estremamente malleabile, dai spogliati che te lo metto, ti trucco e ti vesto da femmina, dopo vediamo come stai en femme, ci stai?” “Si Renzo sono curioso” Mi denudai completamente e Renzo mi prese per mano e mi condusse in bagno, qui mi fece sedere su un treppiede e mi diede questo body che si adattava perfettamente al mio torace, il body poi aveva due tette della quarta misura, messo il body Renzo iniziò a truccarmi, un trucco leggero essenziale poi mi diede un perizoma delle calze autoreggenti e scarpe con tacco da 8cm. tutto nero, sopra a questi un abito di diverse tonalità del rosa partendo da sopra da un rosa leggero per finire un rosa molto forte, aveva un bel decolletè e uno spacco posteriore e ai lati dell’abito lungo il vestito si apriva scoprendo le mie gambe, alla fine una parrucca dai capelli neri con grossi riccioli lunga fin dopo le mie spalle, ero pronto, “Ivano guardati davanti quello specchio come sei diventata sexy, arrapante, se ti vedesse il mio produttore ti vorrebbe subito e ti scritturerebbe, guardati tesoro mio” Mi alzai dal treppiede, su quei tacchi avevo un pò di paura ma mi avvicinai allo specchio e quello che vidi mi emozionò tantissimo, davanti a me vedevo una bella ragazza affascinante e procace, una vera lolita, mi misi le mani sulla faccia, non credevo di essere io quello che vedevo davanti a me, Renzo si mise al mio fianco amorevolmente “Hai visto come sei bella? sei molto più sexy di me, quando finisci le scuole?” “Se tutto va bene l’anno prossimo” “Bene diplomati poi ti presento al mio produttore, vedrai ti scritturerà subito sei troppo troppo bella” Renzo poi mi venne dietro e mi abbracciò stretto cominciò a baciarmi colle e orecchie mi faceva sentire il suo alito caldo il suo respiro eccitato, mi alzò i vestito e mi scostò il perizoma puntò il suo cazzo al mio culo, “spinse e mi entrò per metà poi si fermò “Amore non resisto posso scoparti?” “Si Renzo scopami, ti voglio sentire dentro di me, godi dentro di me, fammi sentire il succo del tu godimento, fammi tuo” “Ohhhh Ivano Ivano non immagini quanto ti voglio bene, vorrei che tu abitassi da me per sempre” Mentre Renzo mi diceva queste parole mi penetrò completamente e tenendomi stretto a lui cominciò a scoparmi scoparmi “Ohhhh Renzo che bello siiii sono tuo Renzo, prendimi, scopami siiiii che bello” “Ivano io mi sono innamorato di te lo sai?” “Renzo io sono innamorato di te appena ti ho visto ieri sera ed ho voluto subito appartenerti” “Ohhhh Ivano che belle parole siiiii sei mio tesoro miooooooo” “Siiii scopami amore scopami ogni volta che sarò da te sarò pronto per te” “Siii siii siii sei mio mio tu appartieni a me Ivano, amore mio siiiiii” Renzo quella sera mi scopò per 15 minuti, avevo le gambe che facevano fatica a tenermi quando finì, sborrai prima io poi il mio culo fù allagato da 8 schizzi di sperma. Lui rimase ancora un pò dentro di me poi ci lasciammo andare e ci mettemmo sul letto, si ero suo.

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

2 thoughts on “la prima volta che ho avuto la patente 3

  1. Corrado

    La prima volta che lo presi nel mio buco del culo. Una sera guardando gli annunci gay vedo uno molto interessante uomo di trentacinque anni molto bello molto dotato di venticinque cm cerca un bellissimo verginelo io avevo venticinque anni le rispondo subito che sono interessato sono veramente vergine che ho venticinque anni che il mio è di novanta kg. Lui dopo un giorno mi risponde subito mi disse se ero disposto a perdere la mia verginità mi manda una foto del suo cazzo era enorme mi avrebbe sfondato il mio buco le rispondo subito che sono pronto lui mi dà appuntamento nel suo appartamento viveva solo il sabato pomeriggio. Io mi preparo mi sono fatto un bellissimo clistere poi lo profumo suono lui mi aprì la porta aveva l’accappatoio quando entro ci presentiamo poi lui mi abbracciò mi diede un bellissimo bacione grande poi mi invitò a sedermi sul divano poi lui mi offrì un bicchiere di Run con molto ghiaccio poi lui mi aiutò a spogliarmi restando nudo nel frattempo ho bevuto tutto poi lui ne versò ancora mezzo bicchiere lo bevuto tutto poi lui mi disse girati voglio vedere la tua figa anale che bella figa che ai cominciò a lecarla infilò un dito poi lui mi disse adesso succhia il mio cazzo aveva una grandissima cappella allargai la mia bocca entrò fino a metà poi prende della vaselina la mette nella mia figa anale ne mise anche dentro poi ne mise anche sul cazzo specialmente sulla cappella mi disse adesso allarga le gambe mi puntò il suo cazzo sulla figa anale fece entrare la sua cappella passò l’anello della figa anale poi lui si fermò io le dico di spingere dentro tutto il suo cazzo lui lo ha spinto dentro tutto mi bruciava moltissimo ma non dissi nulla lo avevo tutto dentro nella mia pancia mi pareva di scoppiare poi cominciò a pompare prima piano poi sempre più forte che godimento ebbi un orgasmo anale dopo cinque minuti cominciò a sborare mi disse adesso adesso sei mio per sempre poi cominciò il dentro fuori fece così per mezz’ora poi mi disse adesso spingi forte è venuta fuori la mia poi mi disse adesso sei veramente sfondato con il suo cazzo spingeva dentro la mia rosa nella mia figa anale poi ci siamo fatti una bellissima doccia poi restando con lui ancora per tre ore

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *