Istruttore di scuola guida abusa di una diciottenne

Istruttore di scuola guida abusa di una diciottenne

Spread the love

Il mio istruttore di scuola guida è un uomo piuttosto avanti con l’età, ha superato da un po’ i sessant’anni, è un tipo viscido, non mi è mai piaciuto, ma purtroppo non posso avere di meglio.

Per carità, è molto bravo nel suo lavoro e devo ammettere che sto imparando velocemente a portare l’auto, mi rende il tutto semplice e chiaro, però è un po’ troppo appiccicoso e questo ha portato poi all’episodio, per niente piacevole, di un paio di giorni fa.

Ero l’ultima a dover fare le guide, la scuola aveva chiuso, mancavamo noi, che avremmo fatto il giro e poi saremmo ritornati per posare l’auto.

Dopo la mia ora di guide, siamo rientrati, abbiamo messo la macchina in garage, lui ci ha chiuso dentro dicendo che saremmo usciti dalla porta sul retro, l’ho lasciato fare, stavo li che aspettavo si desse una mossa.

Intanto lo vedevo temporeggiare cercando cose in macchina, poi finalmente si è deciso, si è avvicinato a me, mi ha guardato e mi ha sorriso, un sorriso che non faceva presagire niente di buono.

Infatti, iniziò a toccarmi il braccio e a dirmi che ero bella, che ero la più bella che avesse mai avuto come allieva, io ringraziai nervosamente, poi gli chiesi di andare, ma lui si avvicinò ancora di più e mi posò un bacio sul collo.

Ebbi uno scatto e lo spinsi via, quel mio rifiuto fu per lui un affronto, mi bloccò i polsi e mi intimò di stare ferma, io non lo ascoltai, purtroppo era molto forte, riuscì a girarmi e a mettermi a pecorina contro la macchina.

Non ero in grado di reagire, mi sbottonò i pantaloni che abbassò insieme alle mutandine utilizzando una sola mano, sentii le sue dita toccarmi la figa, mi disse che le piaceva, poi lo sentii armeggiare con la zip dei suoi pantaloni e tirò fuori il cazzo.

Si fece una sega, riuscivo a sentirlo, mi osservava il culo e si masturbava, speravo che volesse fare solo quello ed invece mi infilò il cazzo dentro fino in fondo, poggiò tutto il peso del suo corpo sul mio e mi scopò forte contro l’auto, spinse violentemente, non importa che io provassi dolore, lui godeva ed era l’unica cosa che gli importava…Ha cercato di mettermi il cazzo anche nel culo ma io ho opposto resistenza e alla fine si è dovuto accontentare di scoparmi la figa e poi venirmi addosso. Un vero porco schifoso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.