Io, mia moglie ed il nostro amico Federico

Io, mia moglie ed il nostro amico Federico

Io e mia moglie godiamo nel fare sesso a tre con altri uomini. Ovviamente, devono avere certi requisiti compreso una certa dose di simpatia. Con Federico facemmo un’eccezione e nonostante la sua antipatia quando fece delle avances esplicite spinto dell’alcool mi ritrovai mia moglie a godere delle sue carezze al momento del commiato. Lui, dal consueto bacio sulla guancia, trascese mettendole le mani addosso e infilandole la lingua in bocca mentre le teneva la testa stringendole i capelli. Fu una cosa inaspettata, ma Carla passò da un iniziale irrigidimento al lasciarsi andare. Rimasi allibito ma vederla così lasciva e abbandonata nelle sue mani mi recitò così rimasi a guardare mentre lui la accarezzava senza freni. Mi sbloccai solo quando lo vidi farla abbassare e portarle l’uccello alla bocca. Mi unii a loro, abbracciando da dietro mia moglie e liberandoli i seni così da potermela godere mentre la sua bocca e le sue mani erano impegnate con il cazzo di Fede. Era meravigliosa! Avevo il cazzo in fiamme e la testa che mi girava per l’eccitazione. Fede parlava a ruota libera e riempiva Carla di complimenti piuttosto forti circa la sua abilità di succhiacazzi. Impazziti, la misi a 4 zampe e la scopai mentre la sua bocca era sempre piena del suo cazzo. Fede perse ogni residua inibizione, mi fece spostare e infilò il suo cazzo dentro di lei mentre io prendevo il suo posto nella bocca. Carla lo incitava e ci diceva ciò che provava a sentire il suo cazzo dentro, ammetteva di averci provato gusto a provocarlo mostrandosi a lui e strusciandosi addosso. Federico le dava della cagna e le diceva che l’aveva sempre saputo che le piacesse il cazzo. Lo vidi irrigidirsi, tenere le mani più forte sui suoi fianchi e sborrarle dentro mentre mi diceva che la stava riempiendo. Nonostante fosse ubriaco ed incapace di continuare, fu eccitante finire ciò che lui aveva iniziato. Continuiamo da soli, io e lei, mentre lui si sedette sulla poltrona e si lasciò andare. Fu eccitante come piccola trasgressione con lui e lo stesso fu continuare tra di noi

❤
FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

3 thoughts on “Io, mia moglie ed il nostro amico Federico

  1. Victor da Roma

    Nelle feste, il cibo abbondante ed il vino permettono di fare delle cose che in momenti normali nessuno si permetterebbe di fare. Spesso i freni inibitori non reggono, così si scopre di essere quasi un’altra persone , una persona con una gran voglia di godere, se in queste situazioni trovi anche una mano dagli altri interessati, ecco che ci scappa una scopata con i fiocchi. Siete stati fortunati e la moglie è stata quella che ha avuto la maggiore soddisfazione, infatti due cazzi possenti, in poco tempo non è facile rimediare.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.