un’amante molto calda

un’amante molto calda

Spread the love

L’avevo incontrato in vacanza, in un periodo in cui avevo una incredibile voglia di sesso, e sembrava che niente potesse soddisfarmi. Avevo appena chiuso una storia che mi aveva fatto soffrire, e cercavo solo divertimento. Lui, convivente da diversi anni, viveva in una città diversa dalla mia, e dunque incontrarci non era facile; la fortuna ci mise lo zampino, però, e lui cominciò a viaggiare per lavoro. A volte capitava dalle mie parti, altre volte lo raggiungevo in giro ovunque si trovasse. Ci vedevamo in media ogni tre settimane per tre o quattro giorni, e finalmente davamo sfogo alle nostre voglie scopando più volte al giorno. Adesso ero in albergo, per non dare nell’occhio avevamo preso due stanze diverse, ma sullo stesso piano, l’ultimo. Lo aspettavo ansiosa e vogliosa come non mai, così quando sentii bussare alla porta ero già bagnata. Appena lui entrò cominciammo a giocare con la lingua, mentre mi sbatteva il cazzo contro il ventre ancora vestiti. Persi completamente la testa e mi accinsi a fare ciò che entrambi adoravamo, un bel pompino. Sbottonai i pantaloni e lo toccai ancora negli slip, poi scesi a baciarlo. Era caldo e già bello duro, così prima infilai una mano nelle mutande, poi lo tirai fuori e cominciai a leccarlo. Stando in ginocchio passai la lingua sull’asta poi, prima che me lo infilasse in bocca come era solito fare, mi dedicai alle palle. Le presi in bocca e le succhiai una per volta, sapevo che gli piaceva. quindi presi la cappella fra le labbra e cominciai a pomparla guardandolo negli occhi. Riuscii a dare pochi colpi di lingua, perché lui cominciò a scoparmi la bocca e venne, così, senza preavviso. Non sempre mi facevo venire in bocca, ma quella volta la voglia in lui aveva avuto il preavviso; avevo voglia di prenderlo nella figa, però, e così mi sarebbe toccato aspettare…qualche minuto dopo mi stesi sul letto a gambe divaricate e mi feci mettere il cazzo fra le tette riprendendo a succhiarlo…magari sarebbe tornato duro più in fretta, e così avrei potuto prenderlo nella figa e nel culo…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.