la mia prima volta e la felicità trovata.

la mia prima volta e la felicità trovata.

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

CIAO A TUTTE,SONO DEBORAH,HO 18 ANNI,SONO BIONDISSIMA,FISICO SLANCIATO DA MODELLA,OCCHI DI UN VERDE CHIARO ALTA 1,80.VI RACCONTERò UN’AVVENTURA CHE VI ENTUSIASMERà CREDETEMI.TUTTO HA AVUTO INIZIO DUE ANNI FA.UN GIORNO MIA MADRE MI DISSE”DEBORAH è VENUTO IL MOMENTO IN CUI TU DEBBA RICEVERE UN’EDUCAZIONE NON SOLO SCOLASTICA COME SI CONVIENE AD UNA RAGAZZINA DI 16 ANNI,NON PUOI SEMPRE STARE NELLA NOSTRA VILLA”LE DISSE MAMMA MA IO NON VOGLIO ANDARE IN COLLEGIO.COL SENNO DI POI FU QUELLA LA MIA FORTUNA.MAMMA MI DIEDE UN BUFFETTO E DISSE è DECISO NON FARE RESISTENZE DOMANI TI CI PORTO IO.L’INDOMANI MI FECE FARE UNA DOCCIA ACCURATA ,MI FECE INDOSSARE UN ABITINO SEXY CHE METTEVA IN RISALTO LA MIA TERZA DI SENO E MI ACCOMPAGNò AL COLLEGIO.CI VENNE AD APRIRE UNA RAGAZZA BIONA SUI 30 ANNI SI PRESENTò DICENDO BENVENUTE SONO MATILDE E SONO LA RESPONSABILE AMMINISTRATIVA DEL COLLEGIO.MAMMA DISSE QUESTA è MIA FIGLIA DEBORAH.HA 16 ANNI VOGLIO CHE LE VENGA IMPARTITA UN’EDUCAZIONEFERREA.MATILDE LE DISSE.NON SI PREOCCUPI MI OCCUPERò PERSONALMENTE DELLA SUA EDUCAZIONE.SALUTATA MAMMA MATILDE MI DISSE VIENI DEBORAH TI PRESENTO ALLE TUE COMPAGNE.FATTA LA LORO CONOSCENZA,UNA DI LORO,LAURA 20 ANNI MI DISSE DEBORAH VOGLIO FARTI UNA DOMANDA TU L’HAI MAI FATTO?IO CHE AVEVO CAPITO LA DOMANDA ARROSSII.LAURA MI DISSE ALLORA SEI VERGINE?MA ALMENO TI FAI I DITALINI?SCOMMETTO CHE INTRODUCI LE DITE NELLA FICHETTA E POI LE RITRAI PER TIMORE DI SVERGINARTI VERO? TIMIDAMENTE LE DISSI LAURA è COSì LEI DISSE PER ORA VA BENE COSì’ SAPPI CHE DOPO CENA PASSERà MATILDE PER CONTROLLARCI,LO FA TUTTE LE SERE,INDOSSA UN ABITINO MATILDE ARRIVò E DISSE A TUTTE IN PIEDI SUL TAVOLO TUTTE NUDE E MANI SUI FIANCHI VOGLIO VEDERVI BENE SPECIE VOI NUOVE.FU SEXY.IO RISPOSI PERCHè? LEI RIDENDO DISSE PICCOLA LO CAPIRAI PERCHè.MATILDE ARRIVò E DISSE TUTTE IN PIEDI E NUDE VOGLIO VEDERVI
BENE SPECIALMENTE LE NUOVE ARRIVATE.OBBEDIMMO.MATILDE RIMASE SORPRESA DALLA BELLEZZA DELLE MIE TETTINE E DAL PUBE RICOPERTO DA UN LEGGERISSIMO STRATO DI PELI.AVVICINATASI A ME MI SPALANCò LA BOCCA E MI INTRODUSSE LA SUA LINGUA.CIò MI FECE SOBBALZARE LEI CONTINUò A LUNGO POI MI STRITOLO’I SENI E COMICIò A LECCARE I MIEI SENI TURGIDI.QUINDI MI MISE LA MANO FRA LE COSCE E CERCAVA DI INTRODURMI LE DITA IN VAGINA.LAURA LE DISSE ATTENTA è VDERGINE.MATILDE DISSE BENE BENE STASERA LE FARò LA FESTA,ORA PERò LAURA LE LEVIAMO QUEI PELI VERO?LAURA SI PRECIPITò A PREBDEREDELLASCHIMA ED UN RASOIO CHE PORSE A MATILDE LEI MI SI SI AVVICINò E DISSE TROIETTA SDRAIATI SUL TAVOLO ALLARGA LE COSCE UBBIDII E LEI MI DEPILò COMPLETAMENTE.POI INTRODUSSE LA LINGUA NELLA MIA FICHETTA CHE COMINCIAVA A BAGNARSI EBBI UN ORGASMO VIOLENTISSIMO IN FONDO ERA IL MIO PRIMORAPPORTOPER DI PIù LESBICO.VENNI COME UNA FNTANA TRA LO STUPORE DELLE COMPAGNE.MATILDE BEVVE I MIEI UMORI.POI DISSE RAGAZZE DEBORAH è VERGINE MA ANCORA PER POCO STASERA DORMECON ME ED IO LE FARò LA FESTA LA TRASFORMERò IN UNA VERA TROIETTA.MI ORDINò DI SEGUIRLA.COME UN DOCILE CAGNOLINOLO FECI ARRIVATI IN CAMERA SUA,CHIUSE A CHIAVE LA STANZA SI SPOGLIò METTENDO IN RISALTO UN BEL CORPO E DELLE TETTE STUPENDE.POI
PRESE DALL’ARMADIO UN GROSSO STRAPON SE LO MISE ATTORNO AI FIANCHI MI SI AVVICINò è DISSE STRINGILO,TI PIACE?è COME PRENDERE UN CAZZO.APRI LA BOCCA CHE TE LO FICCO DENTRO.AVENDO VISTODEI FILMINI PORNO SAPEVA CHE VOLEVA FACESSI UN POMPINO.COMINCIA I A SUCCHIARLO MENTRE LEICON RITMO FORSENNATO LO INTRODUCEVA E LO TIRAVA FUORI.MI DICEVA TROIETTA PER NOIN AVERLO MAI FATTO SEI UNA TROIA INCALLITA BRAVA.POI LO ESTRASSE E MIDISSE SDRAIATI SUL LETTO APRI BENE LE COSCE CHE TI SPACCO LA FICHETTA VERGINE.UBBIDII.MATILDE MI FU SOPRA E MI INTRUSSE IL GROSSO ARNESE .URLAI DAL DOLORE MA CIò SEMBRAVA ECCITARLA SEMPRE PIù MI DISSE STRINGILE COSCE ATTONAL MIO CORPO COSì LO PRENDI MEGLIO-ERA VERO PROVAVO UN GRANDE PIACDERE.EBBI UN PAIO DI ORGASMI E LE VENNI MENTRE DALLE MIE COSCE COLAVA TUTTO IL MIO LIQUIDO.MATILTE BEVVEA LUNGO E DISSE LA TUA FICHETTA SA DI LATTE E MIELE.ORA PASSIAMO AL CULETTO.VOLTATI METTITI CARPONI.LO FECI SENZA ESITAZIONE,MATILDE MI INCULò PER MEZZ’ORA .MI DIMENAVO COME UN’OSSESA E NUOVAMENTE EBBI UN PAIO DI ORGASMI MRENTRE DAL MIU CULETTO VIOLATO COLAVA LIQUIDO.MATILDE TIRATOFUORI L’ARNESE DISSE DEBORAH NESSUNA MI AVEVA FATTO GODERE COSì SEI LA REGINA DELLE TROIE ORA INDOSSALOTU E FAI LE STESSE COSE CHE FATTO IO LO VUOI VERO?LE RISPOSI SENZA ESITAZIONE SI TANTISSIMO MERAVIGLIANDMI DELLA RISPOSTA.MI AIUTò AD INDOSSARE LO STRAPON E LA PENETRAI RIPETUTAMENTE CON FOGA FACENDOLA GODER.QUUANDO FU SODISFATTA MI DISSE,LECCAMILA FICA TIPREGO.LO FECI E QUUANDO CAPPI CHE ERA PROSSIMA A VENIRE MI AVVICINAI SEMPRE PIù LEI DISSE BRAVA HAI CAPITOCHE VOGLIO VENIRTI IN BOCCA BEVI TUTTO MI RACCOMANDO POI LO FARò IO CON TE.VENIMMO CHE SEMTAVAMO VACCHE IN CALORE.MATILDE DISSE DEBORAH TI AMO TI VOGLIO? VUOI RESTARE SEMPRE CON ME ED ESSERE SOL MIA?NON EBBI ESITAZIONE E DISSI SI MATILDE SONO TUA E TU SEI MIA.LEI DISSE BENE MA GUAI A TE SE SCOPI CON UN RAFAZZO IOME RENDEREI CONTO E TI PUNIREI SEVERAMENTE LE DISSI MATILDE SARò LA TUA AMANTE E LA TUA SCHIAVA STAI TRANQUILLA.LE DISSI C’è UN PROBLEME LEI DISSE COSA C’è PICCOLA DIMMI.LE DISSI CHE SICURAMENTE MIA MADRE MA IN PARTICOLAR MODO PAPà NON AVREBBERO APPROVATO LA NOSTA RELAZIONE.MI DISSE NON TI PREOCCUPARE TROIETTA PARLERò IO CON LORO LI CONVINCERò ORA DORMIAMO.L’INDOMANI MATTINA PRESE IL TELEFPONO E PARLò A LUNGO CON MIA MADRE CHE POCO DOPO ARRIVò AL COLLEGIO.SALUTò CALOROSAMENTE MATILDE CHE LE DISSE COME MI ERO COMPORTATA BENE,LA MIGLIORE FRA TUTTE,POI DISSE VI LASCIOSOLE COS’ PARLATE FRA VOI.RESTATE IN CAMERA.MAMMA CHIUSE A CHIAVE LA PORTA MI VENNE VICINO E COMINCIò A SPOGLIARSI.IO LE DISSI MAMMA COSA STAIFACENDO?LEI DISSE CARA LA MIA PICCOLA TROIETTA SO TUTTOMATILDE MI HA DETTO TUTTO SPOGLIATI.OBBEDII ,MAMMA VIDE LA MIA FICHETTA SENZA PELI E DISSE ALLORA è VERO L’HAI FATTO E DIMMI TI PIACE?ARROSSI MA LE DISSI MAMMA MI PIACE DA MORIRE AMO RICAMBIATA,MATILDE VOGLIOSTARE CON LEI QUI.LEI DISSE VA BENE ORA PERò LA TUA MAMMA VUOLE SCOPARE CON LA SUUA TROIETTA.PRESE DALLA BORSA UNO DSTRAPN SE LO MISEADDOSSO E MI SCOPò A LUNGO FICA E CULO PROCURANDOMIORGASMI PAUROSI.COLAVO DA TUTTE LE PARTI.MAMMA BEVVE TUTTI I MIEI UMORI E L STESSO FECI CON LEI.POI MIDISSE HO CAPITO CHE SEI DIVENTATATA UNA GRANDISSIMA TROIA,è CHIARO CHE VI AMATE E NON MI SEMBRA IL CASO CHE TU VASDA A FARE LA PUTTANA COI RAGAZZI.IO NON MI OPPONGO.DOMENICA TU E MATILDE VENITE A PRANZO DA NOI ALLA VILLA.ABBRACCIAI MAMMA E LO DISSI A MATILDE.LEI RISPOSE CHE TI AVEVO DETTO?IO PERò REPLICAI MA MIO PADRE SI OPPORRàè ALL’ANTICA NON ACCETTERà MAI.MATILDE DISSE ORA PREPARIAMOCI AD ANDARE ALLA VILLA TRANQUILLA CI SONO IO VICINO A TE HAI FIDUCIA IN ME?LE DISSI TANTISSIMA.MI DIEDE UN GROSSO BACIO.CI RECAMMOALLA VILLA.MAMMA CISALUTò CORDIALMENTE,PAPà MI ABBRACCIò E LO STTESSO FECE CON MATILDE.A TAVOLA PAPàDISSE”DEBOORAH MAMMA MI HA RACCONTATOTUTTO.DEVO AMMETTERE CHE ALL’INIZIO ERO CONTGRARIO MA,DA QUANDO VI SIETE SEDURE HOCAPITO COME SIATE INNAMORATE.SCOMMETTO TROIETTA CHE MUORI DALLA VOGLIA DI BACIARLA è VERO?ARROSSII MA MATILDE RUPPE L’IMBARAZZO E MI BACIò APPASSIONATAMENTE COME NON AVEVA MAI FATTO PIRIMA.PAPà ALLORA DISSE”BASTA COSì NON HO BISOGNO DIALTRO è CHIARO CHE VIAMATE EBBENE DEBORAH è QUESTO CHE VUOI? IO SI PAPà VOGLIO MATILDE E SOLO MATILDE.LU DISSE STA BENE PERò VOGLIO UN FAVORE DA ME SEGUITEMI.SI ALZò DA TAVOLA E CI CONDUSSE NELLA SUA STANZA,CHIUSE A CHIAVE LA PORTA E DISSE DEBORAH MATILDE NON AVETE MAI FATTOL’AMORE CON RAGAZZI VERO?RISPONDEMMO NO
LUI DISSE BENE STASERA LO FARETE CON ME PER LA PRIMA E UNICA VOLTANELLA VITA IN FONDO ME LO DOVETE.SI SPOGLIò ED ORDINò AD ENTRAMBE DI DFARLO.QUINDI DISSE SDAIATEVI SUL LETTO DIISSE A MATILDE VIENI CATA FAMMI UN POMPINOMATILDE UBBIDì LO POMPAVA DA VERA ESPERTA IO MI CHIEDEVO DOVEAVESSE IMPARATO.VEDENDOMI ATTENTA A GUARDARE PAPà MI DISSE TROIETTA METTETI CON LE COSCE LARGHE SOPRA IL VISO DI MATILDE SCOS’ LEITI LECCA LA FICHETTA DAI MUOVITI.CON GIOIA DISSI SUBITO PAPà PENETRO’A LUNGO MATILDENELLA FICA E POI NEL CULO,POI TOCCò A ME QUINDI PRESE DALL’ARMADIO DI MAMMA L STRAPON E DISSED ORA FATEMI VEDERE COME VI TRAPANATE A TURNO FICHE E CULI.LO FACEMMO CON INFINITO PIACERE MENTRE LUI SI FACEVA UNA GRANDISSIMA SEGA.POI ,QUANDO STAVA PER SBORRARE CI CHIAMò DICENDO SVELTE TROIE VENITE A BERE TUTTA LA MIA SBORRA,MI RACCOMANDO NONSPRECATE NULLA.BEEVEMMO A SAZIETà FACENDO A GARA.ALLA FINE PAPà DISSE VESTITEVI E GRAZIE.POI RIVOLTO A MATILDE DISSE MATILD VIENI QUI ABBRACCIAMI FIGLIA MIA,TI AFFIDO LA MIA PICCOLA TROIETTAFALLA FELICE,VEGLIA SU DI LEI COME UNA SORELLA MAGGIORE.MATILDE DISSE STIA TRANQUILLO MA PAPà DISSE MATILDE COSì NON VA BENE.LEI DISSE COSA C’è CHE NON VA?E LLUI Cìè CHE DEVI DARMI DEL TU.ORMAI SEI DELLA FAMIGLIA,DEVI E PRETENDO CHE TU MI DIA DEL TU.MATILDE LOABBRACCIò E LO BACIò E GLIDISSE GRAZIE.PAPà DISSE ALLORA SIAMO INTESI,LA SCOPATA DI OGGI FRA NOI è STATA BELLISSIMA è PIACIUTA A TUTTI MA LA COSA FINISCE QUI,DEBORAH MATILDE MAI PIù CON UOMINI ITSUI?GUARDANDANDOCI COMMOSSEE METTENDOCIA RIDERE ALL’UNISONO ABBIAMO RUISPOSTO INTESI PAPà. LUI DDISSE ORA VENITE DI Là VI HO PREPARATO DUE PACCHI CN DEI REGALI.INCURIOSITE LO SEGUIMMO CI CONSEGNò DUE ENORMI PACCHI E CI DISSE FORZA APRITELI.LO FACEMMO CON FOGAS E QUALE NON FU LAS SORPESA.CONTENEVANO ENTRAMBI UN MERAVIGLIOSO MINIABITO,LINGERIE NERA ULTRASEXY,COMPLETA DI GIARRETTIERE,MINISCOLO TANGA E REGGISENO,SCARPE CON TACCHI A SPLLO.CATENINA CON LE NOSTRE INIZIALI,A MATILDE LA MIA,A ME LA SUA,POI CI DISSE SODDISFATTE?LO ABBRACCIAMMO.LUI DISS ANDIAMOINGIARDINO LESORPRESE NON SONO FINITE.CI RECAMMO IN GIARDINOE VEDEMMO DUESCATOLINI.LI PRENDEMMO E SUBITO INTUIMMO CHDE DENTRO C’ERA QUALOSA CHE SI MUOVEVA,DISSIMA COSA C’è DENTRO.PAPà DISSE E APRITELO NO òLO FACEMMO E ,SORPRSA VI ERANDUE PICCOLI CUUCCIOLI DI DALMATA I NOSTRI PREFERITI .PAPà DISSE SAPEVO CHE VI PIACEVANO .GLI DICEMMO COMMOSSE,SIAMOSENZA PAROLE GRAZIE.DISSE SONO DUE FEMMINUCCE COME LECHIAMERETE.IO E MATILDE CI SIAMO GUARDAìTEED ABBIAMO RISPOSTE CONTEMPORANEAMENTE QUELLA DI MATILDE DEBORAH,LA MIA MATILDE.PAPàDISSE CI AVREISCOMMESSO.POI DISSE DEBORAH HAI DETTO A MATILDE CHEIOSONO BRAVISSIMO A FARE I TATUAGGI?MATILDE DISSE NON NE SAPEVO NULLA.LUI DISSE VOLETECHE FACCIA UNOAD ENTRAMBE?NOI RISPONDEMMO SI SI.LUIDISSE ANDIAMO NEL LABORATORIO CI METTO DIECI MINUTI PER ENTRAMBE.ANDAMMO EPAPàDISSE.AVETE PREFERENZE SU QUALCOSA E DOVEVOLETE VE L FACCIA?RISPONDEMMO CI FIDIAMO CIECAMENTE DI TE.DISSE VA BENE FACCIO IO HO UN’IDEA CHEVI PIACERà POI DUISSE METTETEVI NUDE,DEBORAH VAI NI BAGNO E CHIUDITI A CHIAVE PERCHè NON DEVI VEDERE DEVEESSERE UA SORPRESA.MI RECAI IN BAGNO E VI RESTAI.PAPà DISSE A MATILD.CARISSIMA TI DEVOBENDARE SE NO TI ROVINO LA SORPRESA MA STAITRANQUILLA NON ABUSERò DI TE.LEI GLI DISSI.PAPà MI FIDO DI TE SONO LA TUA MODELLA PROCEDI PURE.PAPà FECE IL TATUAGGIOA MATILDE,LA CONDUSSE BENDATA IN YNA STANZA EV VENNE A PRENRMI.FECE LOSTESSO CON ME POI MI CONDUSSE DA MATILD E CI DISSE ORA TOGLIETEVI LE BENDE L FACEMMO DI CORSA VOLEVAMO VEDERE IL RISULTATO DELLA SUA OPERA.LA SORPRESA E LA GIOIA FURONO ENORMI PAPA’AVEVA FATTO UN CUORE E LE CON I NOSTI NOMI IL MIO SU MATILDE IL SUO SUL MIOAL’ALTEZZA DEI NOSTRI PUBE.DISSE CHE NE DITE?RISPONDEMMO NON OSAVAMO SPERARE TANTO è BELLISSIMO UN CAPOLAVORO.LUI DISSE COSì ORA SIETE VERAMENTE UNA DELL’ALTRA PERò VI PREGO NESSUNO E NESSUNA DOVRà VEDERVI COSì.SAPPOIATE CHE QUANDO VORRETE VENIRE ALLA VILLA SARTE LE BENVENUTE E UN’ALA DELLAVILLA è A VOSTRA COMPLETA DISPOSIZIONE.LO ABBRACCIAMMO SALUTAMMO MAMMA E TORNAMMCOI REGALIAL COLLEGIO.SPESSO ,GIOCAND, COI DALMATA,CI DIVERTIAMO A VERSARCI SULLEFICHETTE DELLACREMA,POI LI PRENDIAMO I DALMATI E CI FACCIAMO LECCARE LE FICHETTE.CIò CI PRURA UN PISCER IMMENSO.ORMAI SONO DUE ANNI CHE STO CON MATILDE LA NOSTRA UNIONE è SEMPRE PIù SOLIDA.SPESSO COLLABORO CON LEI NELLA SELEZIONEDELLA RAGAZZA VERGINE DA SCOPRARE MA,QUANDO LO FACCIAMO INDSIIAMOSEMPRE DEGKI SKIPI CHE CPRIN IL TGATUAGGIO FATTOCI DA PAPà.SPERO CHE QUESTO MIO RACCONTO VERO VI SIA PIACIUTO. UN BACINE A TUTTE DEBORAH

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

3 thoughts on “la mia prima volta e la felicità trovata.

  1. chantal

    sono chantal e adoroil racconto di deborah vorrei poterla incontrare e scopare con lei sono vergine e voglio ched sia lei con matilde ad intrurmi nelle gioie delsesso

     

Rispondi a chantal Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *