La panetteria notturna

La panetteria notturna

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Ciao
Ho un segreto che mi porto dentro da alcuni anni
Oggi, dopo essermi masturbata per l’ennesima volta ripensando a quell’evento, ho deciso di raccontarlo e condividerlo con voi tutti
Io sono Sofia,a quei tempi avevo 55 anni, sposata, ma, purtroppo senza figli
Vivo in Abruzzo con mio marito e per sbarcare il lunario,ho messo su una piccola panetteria, inizialmente anche mio marito mi aiutava,poi a seguito di un infortunio è costretto a stare fermo per un bel po’ di giorni (riferendomi al periodo)
Ho una sorella più giovane che vive in Campania e proprio in mattinata mi chiamò preoccupata per il figlio che le stava dando diverse preoccupazioni per la gente che ha iniziato a frequentare e i brutti voti a scuola
Simone è un quindicenne un po’ ribelle e ovviamente mia sorella è molto preoccupata che faccia una brutta fine.anche perché la zona dove stanno non è delle migliori
Ascolta, visto che ora le scuole sono chiuse,io ho anche bisogno di una mano in panetteria, ovviamente gli darò la paga e tu stai più tranquilla
Mia sorella disse che mi avrebbe richiamata per la conferma
Così fece,in serata disse che dopo un estenuante discussione,alla fine il ragazzo accettò di trasferirsi per un periodo qui
La mattina dopo,andai alla stazione a prendere mio nipote
Cavolo, è cresciuto parecchio
Era molto alto e anche molto carino
Mi abbracciò e andammo a casa
Spiegai che il mio lavoro è notturno e diedi alcuni consigli utili per lo svolgimento del lavoro
Sembrava felice di cominciare e ne fui contenta
Cena presto, e andammo a letto
Verso le 3 vado a svegliare Simone
Indossa solo un paio di pantaloncini e notai l’erezione mattutina
Un bel rigonfiamento
Mi eccitai molto tanto da uscire dalla stanza e andare da mio marito, ma lui è impossibilitato a scopare e quindi mi accontentai di toccarmi
Torno da Simone, questa volta bussando e per fortuna lui è in piedi già
Al lavoro mi stupi davvero tanto,si dava molto da fare
Così come i giorni a seguire
Fine settimana gli diedi dei soldi e lui mi baciò
Sulla guancia
Avevamo più confidenza ormai
Avevamo stretto un bel legame
Così il lunedì mattina, sempre all’alba
Cazzo duro, ma questa volta fuori dai boxer
È così grande e pieno di vene
Tutto scappellato
Ero tentata di toccarlo, ma la paura mi bloccò e coprì il membro con il lenzuolo
Simone, dobbiamo andare
Il ragazzo borbotta qualcosa di incomprensibile e tira fuori di nuovo il cazzo
Istintivamente lo afferro questa volta, è durissimo, provo una sega veloce e copro di nuovo
Lui apre gli occhi, ciao Zia, arrivo subito
Va bene, ti aspetto per la colazione
Dopo poco arriva, facciamo colazione e andiamo in panetteria
Arrivati in panetteria, purtroppo una brutta notizia,a causa di un guasto, ero senza acqua e senza elettricità e non sapevo neanche quando tempo ci volesse per ripristinare tutto
Chiudo la porta, dico al ragazzo di andare sul retro e aspettare un po’ e poi decidiamo il da farsi
Ho un piccolo divano dove ogni tanto mi riposo dal troppo lavoro
Cominciamo a parlare del più e del meno, Simone, ma la ragazza?
Mi sono lasciato con lei da un po’ di tempo
Come mai?
Non voleva mai fare nulla
In che senso?
In quel senso Zia
Nulla nulla?
Si
Ma l’hai fatto già?
Si un paio di volte
Ti è piaciuto?
Insomma, non era tanto brava lei e io uguale
Vabbè troverai qualcuna che ti soddisfa prima o poi
Una curiosità Zia
Dimmi pure tesoro
Ma com lo zio così conciato, riuscite a fare cose?
Macché, zero proprio
Sono messa come te, dissi ridendo
Zia,se ti dico una cosa, prometti di non dirlo alla mamma??
Certo, puoi fidarti di me
Tu sei molto più bella di lei
Di lei,tua mamma??
Si..
Ohh tesoro ti ringrazio,tua mamma è bella però
Si, ma tu di più, anzi, molto più
Mi fai arrossire, non mi aspettavo che mi dicessi questo
Scusa se l’ho detto
Perché scusa?? È una cosa bellissima per me
Se dici che addirittura sono più bella di tua mamma,per me è il massimo
Lui abbassò lo sguardo un po’ imbarazzato
Però lei fisicamente è meglio credo
No,no
Sei meglio anche in questo
Ricordo che quando metteva il costume oltre al fisico, anche il culo non era male
Zia, fidati,sei molto meglio tu
Come fai a dirlo? Eri piccolo quando siamo stati al mare insieme l’ultima volta
Si, ma si vede anche dai vestiti
Si? Che si vede?
Che sei bona
Bona? Davvero lo pensi?
Scusa, forse non avrei dovuto..
No, anzi,mi fa un enorme piacere,se piaccio a un giovane poi così bello
Non sono bello
Sei molto bello, fidati, non lo dico solo perché sono tua zia
Se fosse così avrei tante ragazze
Perché non hai trovato ancora quella giusta
Peccato che oltre ad essere vecchia, sono pure tua zia, altrimenti ci pensavo io a te
Non sei vecchia per nulla
Insomma,un po’ si e sono tua zia
Lui non rispose
Forse lo stavo ferendo e cercai di riportare il discorso al punto iniziale
Poi, perché tu ci andresti con una tua zia??
Non con una…
Chi?
Zia, con te solo
Verresti a letto con me?
Si
Gli umori iniziarono a colare senza sosta
Ma ti piaccio davvero così tanto?
Si molto,da piccolo
Mi pensi spesso?
Vuoi sapere se mi masturbo pensando a te?
Lo fai?
Tutti i giorni
Sai che mi stai facendo eccitare, Simone? E questo non va bene, specialmente se lo venisse a sapere tua mamma
Come fa a venirlo a sapere se non lo diciamo
Simone,io in questo periodo sono molto debole carnalmente
Io ce l’ho duro solo a starti accanto
Davvero?
Guarda..
Lo accarezzai, cavolo è di marmo
Mi giuri che sarà un segreto tra noi?
Giuro zia
Vieni qui, la zia te lo spolpa ora
Lo tiro fuori e come un rapace sulla sua preda lo prendo in bocca e spompino avidamente
Lui sembra in estasi e io velocemente continuo a pompare
Improvvisamente un getto infinito di sborra calda mi inonda tutta la bocca
Ingoio tutto, è così buono
Il cazzo resta incredibilmente eretto e continuo a succhiare
Zia posso leccare la tua figa?
Si che puoi,devi mangiarmela tutta
Lui in modo un po’ goffo cominciò a leccare
Nonostante la sua inesperienza riesce a farmi venire
Vieni ora,fotti la Zia, fottimi forte
Mi viene sopra e con una foga disumana mi scopò per non so quanto tempo
Era instancabile
Mi stava devastando
Non avevo mai raggiunto tanti orgasmi tutti in una volta
Mentre mi fotte a pecora mi chiede il culo e disse di si, ma lo avvisai che non ero preparata per l’anale e lui disse che non importava e lo spinge dentro e inizia a incularmi così forte che continuo a venire e venire ancora
Dopo diverso tempo sento stringermi i fianchi e il suo gemere mi anticipa la sua venuta tutta nel culo
Appena lo tira fuori, velocemente lo prendo in bocca per paura che fosse sporco, ma neanche più di tanto per fortuna,lo lecco tutto e dopo le raccomandazioni torniamo a casa
Mio marito è a guardare la TV semi infermo,io e Simone andiamo in camera e lo spompino di nuovo
Poi a pranzo lo sego da sotto il tavolo
Mio marito ignaro di tutto e io scopavo ovunque e a qualsiasi ora
Una delle cose più arrapanti fatte è lui sotto il bancone che leccava la figa mentre servivo i clienti
Si stabilì da me in pianta stabile e dopo qualche tempo ho iniziato a farmi scopare davanti a mio marito che ha scoperto che si eccita molto così
Lui vive ancora con me, anche se sono più matura ora, continua a darmi la sua Mazza tutti i giorni

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.