Una cena tra colleghi

Una cena tra colleghi

Spread the love

Non tanto tempo fa è stata organizzata una cena tra colleghi di lavoro per festeggiare il compleanno di un nostro collega, allora ci troviamo tutti davanti al ristorante ed iniziamo a festeggiare.

Alla fine della serata visto che le due nostre colleghe erano venute in macchina con il festeggiato che però ha deciso di andare da un’altra parte con i suoi colleghi allora mi offrii io di accompagnare a casa le due colleghe e dato che la più giovane è anche quella che mi sono già scopato e che per tutta la sera non faceva altro che fare battuttine e con quel suo modo di vestire e di fare provocante come lei sa fare , ad un certo punto della serata ritrovandoci vicini le dissi se vuoi ti aspetto in bagno e lei subito mi disse no perché non c’è tanta gente e poi si insospettirebbero subito ed allora io le dissi adesso al tavolo fai finta di niente e poi ci divertiamo .

Ritornati al tavolo dopo un po’ iniziai a infilargli il piede in mezzo alle gambe ed iniziai con fargli un bel piedino e ad un certo punto la vidi che iniziò a cambiare espressione del viso e sentii il calzino inumidirsi ed allora mi fermai a quel punto arrivarono i caffè e ci alzammo da tavola e lei mi disse ma sei matto sono ancora tutta bagnata ed io le dissi no era proprio dove volevo arrivare e mi sarei fermato proprio lì per tenerti già bagnata .

Salutammo tutti salimmo in macchina e lei si avvicinò e mi disse mi siedo dietro lascia mia sorella davanti ed io le dissi ok hai paura che ti scopra quanto Troia sei e lei subito si è meglio così e allora arrivati a casa di sua sorella si salutarono e lei subito sali davanti ed io le dissi e adesso dove andiamo e lei mi portò lì vicino in un posto un po isolato e nel frattempo le misi una mano in mazzo alle gambe a masturbargli la figa e mi accorsi che nel tragitto si era già tolta le mutandine sta troia ed io le dissi e le mutandine te le sei già levate e lei si è le tirò fuori dalla borsetta e me le fece vedere ed io le dissi non metterle via e lei le appoggiò sul cruscotto dell’auto e poi arrivammo nel posto e lei mi abbassò i pantaloni ed iniziò un bellissimo pompino che dall’eccitazione le sborrai e le riempii la bocca e lei ingoiò tutto e poi continuò a succhiare ed io le sgrillettavo la figa e poi la penetrai fino a farla godere e non contenta lo volle anche nel culo e lì la inculai e contemporaneamente la masturbai fino a farla squirtare e poi le venni dentro nel culo e lì ci ricomponemmo e lei si stava per rimettere le mutandine ed io le dissi nò queste me le tengo io e le mi rispose e la roba che mi esce dal culo ed allora uscì e si pulì per bene e poi la riportai a casa e lei mi disse porco non segarti con le mie mutandine ed io le risposi no non mi sego penso solo a come ci siamo divertiti e a quanto ti piace il cazzo e lei mi dice si lo so .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.