Gli amici di papà 3 io lena e i muratori

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Gli amici di papà 3 io lena e i muratori

Spread the love

gli amici di papà 3 io lena e i muratori
metà luglio ero ancora in casa in punizione, meno male che la mia casa ha la piscina e tutti i confort se no mi uccidevo, alle quattordici viene la mia amica lena a trovarmi cazzo di caldo oggi vero dice lena si molto rispondo, dai facciamo un tuffo ci mettiamo in bichini e andiamo dalla piscina mia mamma ci blocca e dice, ienny io devo andare via guarda che alle quindici arrivano due muratori di papà vedi di farli entrare devono finire la camera degli ospiti mi raccomando e va via, ma cazzo ci mancavano anche i muratori ogi che palle mai un attimo di pace, facciamo il bagno e mi dimentico dei muratori alle quindici sento suonare e vado ad aprire scocciata, erano loro ma cavolo erano due fighi di 27 / 30 anni li faccio accomodare e noto le occhiate sul mio culo li accompagno sculettando e ancheggiando un po’, gli dico ecco la camera è questa se volete qualcosa qualsiasi cosa sono in piscina con la mia amica ok dicono ed esco, corro da lena e gli dico dei muratori la mia amica è molto come dire…..disinibita be io amo dire troia, alta come me una quarta di seno fisico da modella infatti fa la modella di costumi da bagno e biancheria, capelli biondi sino al culo e un fondoschiena da sballo e più che altro non si ferma davanti a niente, una volta per gioco mi ha leccato la patatina per mezzora, lei ha detto per gioco ma non giocava tanto ho avuto 3 orgasmi violenti.
Le finestre della camera dove lavoravano i due dava sulla piscina, alle 15 e 30 faceva un caldo torrido lena dice dai leviamoci il reggiseno e facciamo il bagno, ma ci vedono loro meglio dice lei con aria porca è quello che voglio ci togliamo il reggiseno e ci tuffiamo, lena comincia ad urlare e a schizzarmi faceva un casino i due si sono affacciati erano a torso nudo abbronzati e sudati colavo già, usciamo dall’acqua sotto i loro sguardi e ci sdraiamo, lena mette una mano dentro le mie mutandine e frugava gli dico che fai? Lasciami fare dice vedrai che fra un po’ scendono e ci divertiamo, 10 minuti arrivano e dicono ci possiamo unire alla festa fa un caldo bestiale, lena senza levare la mano dalle mutande dice ok fatevi un bagno io non parlavo con sta cazzo di mano mi aveva eccitato oltre misura, si tuffano dopo 2 minuti arrivano Alessandro e stefano dice uno piacere ienny e lena dico io abbiamo quasi finito che facciamo ? lena pronta dice sdraiatevi con noi e godetevi un po’ di riposo e con sta mano sgrillettava senza sosta la guardo e gli dico con il labiale “stronza,” i due si sdraiano uno vicino all’altra ale il più grande 29 anni si mette vicino a me e guardando la mano di lena che mi sditalinava dice ma lo fate spesso, cosa? Dico io e lui indica la mano mi alzo guardo e dico a quello si ogni tanto quando siamo da sole ma adesso non siete da sole dice stefano si e allora dice lena che si fa? Ale toglie la mano a lena e la mette lui, io caccio un gridolino di piacere ale dice cazzo è un brodo qui sotto sentiamo dice stefano e mi infila una mano anche lui ora erano in 2 a frugare nelle mie mutande ale infila due dita dentro, inarco il bacino dalla goduria e sento salire l’orgasmo dalla fica alla pancia e lungo la schiena caccio un urlo e bacio ale in bocca ecco dice lena è partita addio e ride, mi siedo e dico ad ale vuoi che andiamo su in camera si dai dice lui no no fa lena andiamo tutti su lo voglio fare tutti insieme, saliamo prima noi lesta io mi infilo un completino di pizzo bianco ero abbronzatissima risaltava il culo con il bianco do a lena un altro completino argento con mutandina elastica fasciava il suo culo da sballo che lei diceva da troietta, arrivano e ci trovano sul letto cosi agghindate ale dice cazzo che culetti da mordere e si tuffa su di me, in un secondo era in mezzo alle mie cosce che mi leccava la patatina con ardore e sapienza poi si blocca e dice aspetta tutti fermi, ci blocchiamo e dice oeee ma quanti anni avete calmi tutti noi ridiamo e dico io quasi 19 e lei diciotto 2 mesi fa, aaa bene e si rituffa nelle mie cosce, con gli occhi vedo lena che era molto avanti infatti stava facendo un lavoretto orale a stefano non volendo essere da meno gli dico ad ale dai alzati lui si alza gli tolgo le mutande ed esce un animalaccio da circo, cavolo che bestia dico io e lo tocco lena guarda e dice porca miseria che roba ma è vero? E allunga una mano oee ferma è mio adesso.. si ma dopo lo passi è ok e ridiamo, lo afferro con due mani scappava da tutte le parti provo a prenderlo in bocca non entrava allora comincio a leccare mi sono meravigliata di me ero brava sentivo lui che mugulava e mi stringeva i capelli, poi dice basta abbiamo poco tempo e devo gustarmi la tua cosina, mi afferra per i fianchi e mi mette sul letto sdraiata, io penso poca fantasia speravo in posizioni fantasiose poi capisco se mi prendeva in altro modo mi uccideva, lo infila a fatica fatico pure io e non resisto urlo di piacere ma più di dolore, interviene lena che con le mani mi apre le labbra della patatina, respira mi dice lei vedrai che entra dai tu spingi dirigeva lei, dopo due colpi decisi entra tutto un male bestia che dimentico presto, comincia a pompare piano poi io dico dai spingi più giù e dove dice lui è tutto dentro, dai dice lena falla godere tu vai da stefano dice ale incacchiato lena ride e va da lui, dai prendimi dice lena apro gli occhi e vedo stefano sotto e lena sopra che gridava di piacere, si gira mi vede e dice dopo lo passi è io non avevo voce alzo il pollice, ale ci dava alla grande avevo avuto non so quanti orgasmi forse 6 o 7 so solo che gridavo vengo in continuazione, sento lena che grida il suo orgasmo e scalcia come un ossessa gridando dai dai lena non si trattiene lei urla scalcia e dice parolacce, sento ale che spinge di più era vicino all’orgasmo mi prende per i fianchi e dice ci sono arrivo io mi stacco e lo finisco con la mano mi lava tutta era una marea inarrestabile poi mi bacia e dice grazie e si alza grazie che cosa? Dice lena adesso vieni qui da me e lo arpiona per un braccio,con stefano che era più piccolo abbiamo fatto una cosa che io adoro nel culetto dove ho degli orgasmi pazzeschi, siamo andati avanti per un paio d’ore avremmo continuato se non avessimo sentito arrivare la macchina di mio padre, i ragazzi si sono rivestiti e sono andati di corsa a lavorare, e noi dalla scala di servizio siamo tornate in piscina con il costume addosso, mio padre dice i muratori? Li cerchi qui?sono su dove devono essere e mi rigiro lui sale e va da loro, lena mi guarda e ride che c’è dico io mi passa lo specchietto e vedo i capelli e la fronte pieni di sperma, o cazzo dico e mi tuffo in piscina, con i due è finita li mai rivisti ma di avventure con lena ogni giorno lei è una calamita per uomini e……e donne è si a lena piace anche andare con donne e ogni tanto anzi ogni sempre partecipo anche io,

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

One thought on “Gli amici di papà 3 io lena e i muratori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.