L’autobus affollato

L’autobus affollato

Questo e un fatto realmente accaduto nel lontano 1996 .Ho deciso di scrivere solo adesso per condividere con voi ciò che mie capitato in quel giorno di ottobre del 96,erò alla fermata del autobus ad aspettare che arrivi per portarmi al lavoro faceva freddo e l’auto che tardava ad arrivare come al solito sulle strade della capitale traffico del ora di punta delle ore 18:00, cmq arrivò l’auto dopo mezz ora già pieno di gente e in più alla fermata dove ero io altrettanto ne salirono e diventò una scatola di sardine infreddolito e stufo mal appena sali per la calca delle persone e trovai un angolo nel retro del auto, dopo 3 fermate si poteva leggermente respirare un po, davanti a me era una giovane donna sui 30 ani 1,75 cm circa capelli corti una giacca che non mi ricordo di che colore era perché la tolse e resto in maglione bianco e jeans, aveva delle buste di spesa appoggiate per terra davanti i suoi piedi e si piegò avanti per appoggiarsi anche la giacca sopra le buste e con il culo struscio sul mio pacco anche perché non poteva evitare non c’era spazio ,quando tornò su con il culo spinse talmente forte sul mio cazzo da provocarmi un erezione istantanea e non si alzo del tutto bensì si inchiodò sul cazzo e faceva dei movimenti favolosi su e giù destra e sinistra( voi direte che sono un malato sfregatore ma non e vero giuro che questa era la prima volta che mi capitava una cosa simile) e il mio cazzo stava per esplodere dal piacere perché una sensazione cosi non mi era mai capitato perché ero giovane di soli 22 anni ,un attimo di tregua la donna si voltò per guardarmi e mi lanciò un sorriso un viso stupendo una bocca con due labbra carnose che se te lo prende in bocca ti fa venire in 5 secondi, si voltò e continuò a strusciare il suo culo contro il mio cazzo io avevo le vampate di calore e il cazzo mi stava scoppiando dentro i pantaloni , 2 fermate prima di quella dove dovevo scendere io una donna che erà dietro di me abbastanza robusta per potersi fare spazio mi spinse un po e io mi doveti attaccare alla troiona che si strusciava su di me e lei ne approfitterò per portare la sua mano dietro e toccarmi il cazzo e mi diede una strizzata , dopo 2 fermate scesi e mi recai dentro la birreria dove lavoravo sulla Magliana e senza salutare andai diretto in bagno con il cazzo che mi scoppiava mi masturbai e usci con le gambe tremanti di quello che era accaduto , il mio collega mi chiese che ho perché mi aveva visto rosso in viso gli ho detto che avevo bisogno di andare in bagno e chè avevo la diarrea, dopo quel accaduto ho cominciato io ad andare alla ricerca di culi da strusciare sui autobus nelle diverse Linee di trasporto pubblico della capitale ma queste sono altre storie da raccontare sono capitate ancora migliore di questa però questa era la prima e non di mia volontà perciò era più bella ,, a presto

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.