Ragazzo delle consegne

Ragazzo delle consegne

E piu di un mese che per guadagnare qualche soldino exstra per andare in ferie quest’ estate faccio le consegne per un bar nei vari negozi e alla dialisi della clinica vicino al bar di caffe’ , cappuccini e bibite varie ,ho 17 anni e lavoro solo di pomeriggio la Domenica chiuso per turno ,quando non esco metto a posto il magazzino che sta sotto , insieme alla saletta delle carte ,oppure lavo i bicchieri sporchi di rossetto ,e metto il bancone a posto . Tutti sono contenti del mio operato ,dicono che sono svelto simpatico ,e affidabile e mi faccio pagare sempre .Al bancone c’ è Mario 28 anni cugino dei proprietari , coatto ,collanona al collo d’ oro , e pieno di tattuagi , e sempre a fare il cascamorto con le clienti .175 riccio , neri , peloso quanto basta ,e gira voce che sta messo bene ,dotato detto da una Signora che c è passata sotto ,E’ vero che quando sono al bancone per due persone è stretto e lo sento che struscia appoggiandosi al mio sedere ,qualche volta , con la scusa che deve passare o mi da un sberletto sulle chiappe o mi afferra il fianco e mi sposta facendo scivolare la mano sulle chiappe , vero anche che ho un culetto a mandolino ,mi dice se volevo guadagnare un po di soldi , domenica alle 10 dovevo aiutarlo visto che il bar era chiuso a fare spostamenti sotto la cava , al magazzino .arrivo aspetto la serranda è chiusa , vado nel cortile dietro,e la porta è accostata ,entro chiudo e scendo , lo chiamo e mi dice dove sta , si stava cambiando era in mutande ,e vedo il bozzo grosso ,mi da una tuta di carta per non sporcarmi e iniziamo a spostare , fa caldo la sotto , sudiamo come due somari , la tuta si appiccica , ancora poco e finiamo , togliamoci sta cazzo di tuta ,e tolta la tuta , lui da dietro mi palpa il culo , che fai ? Daiiiiiii sei sposato ,e rido ,Mi chiede ma ti piacciono le donne ? Lo guardo divento rosso ,e balbetto , si avvicina allora è vero che sei checca ? Faccio per passare e andare su che mi blocca ,è piu’ forte aspettaaaa mi afferra una mano e la porta sul suo cazzo , sentilooooo questo non ti piace ? Troia succhiacazzi ,e mi faceva male al polsoooo Haiiiiii fermo mi fai male , perchè fai cosi ? Dai lasciami andare , Noooo mi abbassa con la forza in ginocchio e tira fuori dallo slip il cazzo che stava diventando duro , cazzooooo era groso e lungo e la cappella grossa a mo di fungo ,e me lo sbattevain faccia , Daiiiiiii leccalo un cazzo cosi non lo vedi tutti i giorni , me lo spinge tra le labbra ,come mi tira i capelli apro la boca per gridare e lo ficca dentro , iniziava a farmi piu’ male e cosi lo assecondato , ero vergine sia con i maschi che con le donne ,mi fa mettere a peorina mentre continuavo a succhiare e mi strapazzava le chiappe ,Dentro di me io ero contento avevo fatto di seghe notturne pensando a questo momento , poi mi ha spogliato tutto , si e denudato anche lui e poi attaccato almuro le gambe aperte ilsuo cazzone infilato tra le coscie , mi baciava il collo i cpezzoli , poi e salito su e mi ha preso il viso e ci siamo baciati , li mi sono abbandonato ero la sua puttanella , mi ha girato e piegato mi ha detto , aesso ti faccio assaggiare l mio cazzone , ha preso il sapone liquido per le mani e me lo ha splamato sul buco e appoggiato la bestia e piano piano spingeva , hahahha Non ti faccio male , faccio piano ,e li che ha dato il colpo forte e enrato tutto , stavo per urlare che mi ha preso la testa e girata verso di lui ,e mi baciava con foga ,passatoo il dolore sentivo il piacere ,il cazzo mio duro e lui che mi segava ,quando è stato pronto ,mi ha detto io ci sono godiamo insieme e cosi è stato , .guai a te se dici qualcosa a qualcuno , mi ha detto dico Sanas un rumeno bandito che veniva al bar , ti faccio fare una brutta fine , e da oggi farai tutto quello che ti chiedo capito ? Adesso vestiti e vai a casa ci vediamo al lavoro domani pomeriggio ,. sono uscito emi batteva il cuore , ma ero soddisfatto e on avevo paura delle sue parole . Sono passate due settimane e di questa cosa nessuno ha parlato , al lavoro eravamo normali ,quando la sera di sera di sabato mi dice , domani pomeriggio alle 15,30 vieni al bar e passa da dietro ,e lavati bene dentro capito , strizzandomi una chiappa , ma questa ve la racconto dopo

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.