Una vacanza indimenticabile

Una vacanza indimenticabile

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Questa è una storia vera accaduta qualche giorno fa.
Sono andato in Sicilia con Anna, mia moglie, una donna di 44 anni a Taormina. Finalmente ho realizzato il mio sogno. Lei nella vita è una irreprensibile insegnante, solo che talvolta alza un po’ troppo il gomito e con l’alcol diventa una vera porca. Qualche volta torno a casa e la trovo già un po’ su di giri, magari era uscita con un’ amica e si era presa un aperitivo oppure un po’ annoiata si faceva un goccietto di troppo.
Era da un po’ che aveva deciso di non bere più, diceva che si stava ubriacando troppo spesso e quindi non scopava praticamente più. In effetti ormai le bastano un paio di bicchieri e già l’alcol le fa effetto. Comunque si vedeva che aveva voglia di divertirsi e ho colto l’occasione. Cena in albergo, ordiniamo crudo di pesce con ostriche e gamberi rossi di Mazara del Vallo, l’ho convinta ad ordinare anche un rosato frizzante Siciliano. Ci serve come sempre un bel signore mulatto, credo tunisino o di quelle parti; erano giorni che la guardava e pure lei ammiccava un pochino.
Beh non ho capito più niente e volevo a tutti i costi farla sbronzare per bene e farla scopare da lui. Un goccio, poi un bicchiere poi un altro…. Al quarto bicchiere era già brilla, rideva e cominciava a sbiascicare, avevo il cazzo già duro!!!! Il cameriere aveva capito che Anna era brilla e si avvicinava al suo braccio per servirla e cercava di strusciare il suo pacco sul braccio. Ne ordino un’altra, e lei non si tira indietro, con la voce impastata mi dice di salire in camera, si cominciava ad eccitare.
Parlo con lui, gli chiedo se poteva portarmi una bottiglia in camera, lui divertito mi dice che la signora era già brilla, fa lo spiritoso mi dice che passerò una bella serata e allora gli dico se non gli sarebbe piaciuto divertirsi…
La porto in camera, in ascensore Anna mi comincia a dire che ha voglia e che non è ubriaca per niente e che vorrebbe festeggiare…
Poco dopo bussa alla porta lui, bottiglia in mano e cazzo duro, si vede dai calzoni. Lei si fa servire una coppa, la beve tutta di un fiato e ormai quasi sbronza, ne chiede altro e lo accarezza ridendo come fa quando beve. Lui la serve, e guardandomi un po’ imbarazzato, prova a toccarle le rette, io annuisco, e lei…ci sta. Afferra la bottiglia beve direttamente da lì , si siede sul letto apre le gambe e glielo tira fuori. Non potete capire che cazzo aveva, bellissimo. Alterna il cazzo in bocca alla bottiglia, si spoglia e io in poltrona mi comincio a masturbare. Ormai era completamente sbronza, tanto davvero, io ero eccitatissimo lui glielo infila nella fica mi dice che è zuppa, Anna comincia a godere poi mi vuole in bocca pure a me. Lui la scopava con quel cazzone duro, grande io ero fuori di testa, vedere Anna scopata da un altro mi eccitava da morire, poi lui ha sborrato, un’ infinità di sborra, caldissima, sulla sua faccia, io l’ho leccata poi mi sono masturbato fino a godere. Anna voleva ancora bere e voleva ancora cazzo, ovunque. Dal frigo bar ho preso un vino che era lì l’ho fatta ancora bere e lui che si era ripreso subito glielo ha messo nel culo, l’ha letteralmente sfondata!!! Ha goduto come una pazza. Si è ripresa il pomeriggio dopo, non ricordava niente o quasi. Mi ha chiesto se per sbaglio l’avevo fatta bere e io ho negato, ma che ferie, bellissime!!!

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *