La cugina ed i primi caldi estivi

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

La cugina ed i primi caldi estivi

Spread the love

Un giorno fummo invitati a pranzo da mia suocera e all’arrivo trovammo causi tutti i parenti di mia moglie , c’erano sue cugine di cui la V…. quella porcona e mia cognata. Lei come la vidi rimasi subito stupito da com’era vestita, una magliettina bianca senza reggiseno che si vedeva tutto quel ben di dio è un paio di jeans corti con un filo di culo di fuori e strappati in mezzo all’altezza della figa.

Ci sedemmo a tavola sotto quel magnifico porticato ed io in un angolo , per sentire un po di refrigerio con mia moglie e sua sorella davanti,lei e mia cognata in fianco a me e per tutto il pranzo non fece altro che toccarmi il cazzo senza che se ne accorse nessuno ed io un paio di volte perché più controllato le riuscii a toccare e sgrillettare la figa.

Finito il pranzo ci alziamo tutti e noi ci incamminiamo per una passeggiata e dopo un po spariamo in mezzo ai campi rigogliosi di vegetazione dei miei suoceri e li a quel punto mi disse adesso tiralo fuori quel cazzo che ho voglia di succhiartelo, ed io gli risposi :se ci dovesse vedere qualcuno ? e lei subito con la risposta pronta da zoccola , se arriva tua moglie ci facciamo una cosina a tre , se invece arrivano mia sorella o tua cognata la cosa è più complicata ma si può fare lo stesso il grave e se arrivano i nostri genitori.

A quel punto iniziò a succhiarmi il cazzo ed a infilarmi un dito in culo a massaggiarmi la prostata e così mi venne ancora più duro e le iniziai a toccare il clitoride e le scaricai la sborra in gola e ingoio tutto , le iniziai a leccare figa ed ano e la masturbai fino a farla squirtare e la penetrai forte in figa e la pompai fino a farla venire di nuovo e poi glielo misi nel culo e gli menai il clittoride e venne di nuovo ed io le sborrai in culo e poi me lo ripulì con un bel lavoretto di bocca .
Alla prossima .

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

One thought on “La cugina ed i primi caldi estivi

  1. peterpan55

    Troppa confusione nel racconto, in particolare in mezzo ai campi, poi scrivi seduto al fresco con tutta la famiglia di fronte, tua moglie accanto, lei ti tocca il cazzo e tu la sgrilletti, più pallonaro non esiste, scusami ma la vedo cosi.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.