L’anale nello spogliatoio della piscina 1

L’anale nello spogliatoio della piscina 1

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Era un classico mercoledì pomeriggio, mi ero incamminato verso il pullman per andare a nuoto. Arrivato nello spogliatoio saluto tutti i miei compagni, mi dirigo nello spogliatoio, mi cambio e sento rumori parecchio forti provenienti dalla cabina a fianco. All’inizio non ho dato molto peso, successivamente sono salito sulla parte rialzata per vedere velocemente, a fianco e ho visto un ragazzo segarsi contro la parete. Ha alzato lo sguardo e mi ha visto di sfuggita. Appena ho potuto sono uscito facendo finta di nulla. Avevo ben chiaro chi fosse, Lorenzo, un ragazzo alto moro con il viso da bravo ragazzo. Sperando non si fosse accorto di me faccio la nuotata torno in spogliatoio e esco. Al bar davanti alla piscina incontro Lorenzo, che sapeva delle mie soste in questo locale. Mi dice di avermi riconosciuto e mi chiede di andare al bagno con lui e che me lo avrebbe fatto vedere bene. Imbarazzato faccio finta di non capire, però vado con lui . Entriamo e si avvicina iniziando a accarezzarmi il pacco, sbottonando i pantaloni, poi mi fa inginocchiare lo tira fuori, io obbligato succhio la cappella, poi mi mette la testa contro il muro e lo spinge dentro e fuori. Mi alza sussurrandomi “puttanella ora ti punirò”. Mi sfila i pantaloni, tira giù i boxer e mi lecca per poi farmi un pompino. Lui stringeva fortissimo e intanto mi segava, sembrava etero, ma secondo me aveva fatto diversi pompini. A un certo punto, dopo il pompino, mi mette la lingua in gola mi gira, sputa sul suo cazzo e inizia a mettermelo dentro. Urlo di dolore e lui dice che mi sverginerà buttandolo fino in fondo. Tra dolore e goduria piano piano sento le sue palle contro il mio sedere palpato, ogni tanto sento degli schiaffi contro. Mi è venuto dentro e dopo ha leccato l’ano con il suo sperma per poi passarmelo in bocca. Quando siamo usciti siamo andati sul pullman, non il solito perchè avevamo fatto tardi…

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *